Baci di dama… e la SINGOLAR TENZONE ….

Il periodo non era dei migliori, il lavoro era scarso, i soldi mancavano, come sempre. Bisognava arrangiarsi, la fame era comunque l’unica cosa che riusciva a farsi sentire. Quella fame che ti fa venire i crampi, che ti urla nelle orecchie e pretende attenzione, quella che fa male insomma….
Oddio, quanta fame!  Mi ricordo che mia nonna mi diceva: se hai fame bevi, l’acqua non costa niente….
Ma voi avete mai provato a buttare giù un bicchiere d’acqua in una stomaco-caverna vuoto? Si sente lo scroscio come fosse una cascata ….. che fame!

Fin da bambina ho sempre avuto fame, una fame tremenda. Fame di pane, fame di prosciutto, fame di pasta e fame di dolce…fame insomma. Ma di cibo, a casa mia, ce n’è sempre stato poco.
 Allora, per scappare ai morsi della bestia, mi piazzavo distesa sull’amaca in mezzo al bosco e sognavo. Sognavo tavole imbandite, sognavo maialini che girano sullo spiedo, mortadelle giganti che mi danzavano intorno e io che spelluzzicavo di qua e di la, senza abbuffarmi perché non ero mai affamata nei miei sogni. Ogni giorno il mio sogno si dirigeva verso un desiderio diverso. Avevo passato in rassegna molti menù letti sulle porte dei ristoranti con molta soddisfazione intellettuale ma poca corporale.
Chissà dove mi avrebbe portato oggi la mia fantasia, da chi andiamo a pranzo oggi?
Chiudo gli occhi e mi immagino la stanza luminosa e luminata dalle grandi vetrate, il camino con il fuoco acceso,  il grande tavolo di legno massello con la tovaglia bianca con gli angoli rotondi che scende dolcemente, centrotavola fioriti, candelabri accesi e profumati di cera, leccornie di ogni tipo e genere, dolci, antipasti, contorni e carne di tutti i tipi e poi….. che cosa scorgo quasi nascosti dietro un enorme piramide di frutta fresca? Toh, e quelle palline che cosa sono mai? Mi avvicino e controllo, due semisfere verdognole con in mezzo una crema anch’essa tendente al verde….. BACI DI DAMA…. La mia bocca si inonda davvero di saliva mentre la mia mano fantastica prende una di quelle palline: si scioglie in bocca, è come se evaporasse in tante bollicine a contatto con la lingua e il palato, profuma di parmigiano e pistacchi e la crema in mezzo è leggermente acida e salata……

Eccolo, il bacio di dama, dolce come un bacio vero e salato come una cosa buona…… E ne prendo ancora, e ancora e ancora fino a che sento di non avere più fame, anzi sento di non poterne più dei baci di dama o di ogni altra cosa……..
L’amaca dondola piano, mi culla dolcemente, il vento mi sfiora, sento profumo di caffè, eppure non sto più sognando. La mia pancia è piena di sogni e di baci….. adesso posso dormire,  almeno fino all’ora di cena.

la ricetta dei baci di dama al parmigiano

l’originale è da raravis, una di quelle figliole dell’MTC , io ho apportato qualche modifica e ve la racconto a modo mio:

  • 100 gr. di burro freddissimo fatto in casa….. anche no!
  • 100 gr. di farina di mandorle (si possono anche polverizzare le mandorle nel mix)
  •  20 gr. di pistacchi 
  • 100 gr. di farina 00
  • 60 gr. di parmigiano 
  • 1 cucchiaio di brandy
  • sale q.b.  

Sbattete tutto nel mixer e fatelo girare vorticosamente per poco poco, quando si formano le briciole spegnete e finite di impastare a mano. Avvolgete l’impasto in una pellicola e mettetelo a riposare in frigo per mezz’ora o comunque fino a che è abbastanza compatto. Modellate velocemente le palline e schiacciatele un poco sulla placca del forno foderata di carta a distanza di sicurezza di almeno un paio di cm. l’una dall’altra. Forno ventilato a 150° per 15-18 minuti. Toglieteli dal forno appena sono compatti e non preoccupatevi se si sbriciolano: acquistano consistenza da freddi.

  • formaggio spalmabile 125 gr.
  • pesto di pistacchi (olio, pistacchi tritati e una foglia di menta)

Emulsionate 3/4 cucchiai di pesto con il formaggio e poi procedete a formare i baci…… di dama…… stuzzicanti, provocanti e accattivanti….. Buonissimi!

E dov’è la sfida, mi direte?  Ci ha propinato quella storia all’inizio del post, ci ha raccontato la ricetta dei baci di dama, MA LA SINGOLAR TENZONE???

E qui vi voglio

tirate fuori i neuroni, rimboccatevi le maniche, armatevi di carta penna e calamaio (o di p.c.) e ….. scrivete.Si, scrivete, scrivete una storia…. Scrivete e non mi dite: “io non so scrivere” con quella vocina sottile sottile, perchè ognuno di voi scrive tutti i giorni sul proprio blog, scrive e racconta la propria ricetta insieme a pezzi di vita vissuta, sentimenti e sogni. Io e Arianna di Bambini Golosi      “assaggeremo” le vostre ricette e le vostre storie e saremo giudici imparziali.

Scrivete, scrivete quello che vi passa attraverso quei 2 o 3 neuroni che vi siete lasciati  solo per voi: scrivete di mare, di more e di amore, scrivete di cibo e di cucine,  scrivete di sogni e di desideri, di persone reali o di sirene, di scuola o di lavoro, di pace e possibilmente non di guerra, di prati e di sole, di spiagge e di sale, di mare e di pesci, scrivete, scrivete, scrivete……. ma scrivete anche la ricetta, mi raccomando! Non fatevi però prendere la mano dal racconto e vi dimenticate la ricetta!!!

Stupiteci, stupiteci con la vostra fantasia, fateci piangere o ridere con i vostri sentimenti, fateci “sentire” quello che sentite voi……fateci partecipare alle vostre emozioni, diventante cavalieri sfidanti….

Ricette Cucinate e Racconti Raccontati


questo è il codice del banner

<a href=”http://sonoiosandra.blogspot.it/2012/03/baci-di-dama-e-la-singolar-tenzone.html”><img src=”http://i40.tinypic.com/5vqiwi.jpg” border=”0″ alt=”Image and video hosting by TinyPic” /></a>

Non è un contest, non ci sono premi in natura, è una sfida in piena regola: il premio è la soddisfazione del riconoscimento a quelle 3 storie e quelle 3 ricette che ci sembreranno più “particolari” per qualsiasi motivo e il vincitore assoluto incoronato re per la miglior ricetta e racconto….. e un inchino a voi, blogger
Quindi prepareremo una corona d’alloro per incoronare il CESARE vincitore e anche quelle per gli altri 3 vincitori.Chissà, potrebbero esserci menzioni speciali….

Ricordatevi: 
Le storie dovranno essere scritte da voi, potranno parlare di qualsiasi cosa e non per forza essere attinenti alla ricetta proposta – scriviamo di marziani e di Marte e cuciniamo croissant –
*****
La ricetta non deve essere per forza nuova, puo’ essere ripostata con il banner e con la storia inserita
e potete partecipare tutte le volte che volete
*****
Dovranno essere racconti brevi o brevissimi (massimo 20 righe senza essere fiscali) semplici frasi o poesie
*****
Possono partecipare tutti, i blogger lasceranno un commento con il link a questo post, come sempre, gli altri manderanno una mail a: scuasazza@gmail.com
*****
Esponete il banner, per favore, un po’ di pubblicità ci piace e se volete fate anche un passa parola
*****
Non è obbligatorio diventare sostenitori dei nostri blog ma se vi aggiungete saremo contente senz’altro 
*****
Le date: si inizia  oggi e si finisce il 27 aprile alle ore 23.59  13 maggio alle ore 23,59 ,  salvo modifiche in
corso d’opera. 
Quindi, cominciate a spadellare e mentre scrivete il post della ricetta raccontateci la vostra storia….. siamo curiose!
Un’ultima cosa ma non meno importante: un grazie di cuore  fin da adesso tutti cavalieri sfidanti.
Non ci resta che dire: in bocca al lupo a tutti!!


Print Friendly, PDF & Email

ti potrebbe interessare anche

101 commenti

  1. girovagando fra le tue ricette guarda cosa trovo!!!! ottimo aperitivo:-)
    brava bravissima

    1. Mi dispiace? Ma scherzi, sei stata bravissima, gentilissima, preziosissima! Ora prelevo il banner e lo inserisco!!!! Ma tu non me la mandi una ricetta-racconto? Hai tempo fino a domenica 13 maggio ore 23.59…. A presto!

  2. Cara Sandra vedo solo ora questa sfida e mi piace moltissimo, hai avuto un'idea stupenda! quanto mi piace scrivere, ma intendo proprio con la penna in mano e quanto vorrei saperlo fare!!! ma ancora qualche giorno c'è, magari qualcosa mi viene in mente…intanto mi prendo il banner 🙂
    buona domenica
    Valentina

    1. CHE MI VENGA UN ACCIDENTE!!! Ben'arrivata!!!! Meraviglia delle meraviglie, un altro guru nella mia Tenzone!!! Grazie, vengo subito a prendere la foto e ti aggiungo! GRAZZZZZZZZZZZZZZZIE!!!

    1. Domani faccio tutto Angela, oggi ho l'adsl ballerina…. non mi fa fare niente, questi sono gli unici 5 minuti di oggi e di ieri….. scusatemi tutti!!!!

  3. Sandrina io il racconto l'ho scritto ma è di 30 righe, va bene lo stesso??? fammi sapere…la ricettina ce l'ho anche!!!! Dimmi se sono una bischera oppure no… 🙂 attendo tue notizie!!!!

    1. ale, certo che va bene se è di 30 righe, non siamocosì tassative. Abbiamo messo un llimite per non ritrovarsi con un libro….. cosa piuttosto improbabile col senno di poi!!!
      Vieni, bischeruccia, ti aspetto e fai veloce perché io sono una personcina CURIOSA da morire!

  4. Ecco qua il mio racconto raccontato e la mia ricetta cucinata!
    http://forchettinagiramondo.wordpress.com/2012/02/22/la-piadina-di-riccione/
    Vi mando questo mio post che è uno ai quali sono più affezionata del mio blog, perchè è dedicato ad una mia cara amica.
    Spero piaccia anche a voi!
    La cosa più bella da quando ho aperto il blog è quella di aver riscoperto il piancere di scrivere, di poter emozionare con le parole.
    Bell'idea per un contest, brave

  5. Ciao Sandra, è un piacere conoscerti! Trovo questa idea bellissima! Spero davvero di riuscire a partecipare; intanto mi unisco ai tuoi lettori con molto piacere!
    A presto
    Viviana

  6. Sono proprio contenta di averti istigato e si, mi va ultra bene messo così…. oh,. ne aspetto un altro?
    Un abbraccio grosso… grosso!!!

  7. ma belloooo mi piace un sacco la vostra idea e pure i baci di dama !! ho giusto giusto un sogno pronto, manca solo di mettere tutto su carta …. ops su pc ^_^
    certo che il nome SANDRA è proprio una garanzia !!!

    bacio e grazie di avermi invitata

    1. No cara, il tema del racconto lo decidi tu… vuoi parlare di marziani o di venusiani? Accomodati!!!!
      Libera scelta e la ricetta puoà essere staccata… puerché sia bella ma quello non è certo un problema!

  8. Grande! Bellissimo contest! Ti ringrazio per avermi invitata. Penserò di sicuro a qualcosa, perché mi piace tantissimo! 🙂
    Un abbraccio

    p.s. ti seguo ^^

  9. Buongi…inizio ringraziandoti di essere passata a trovarmi e d'avermi invitato….Ti prometto, anzi vi prometto, che mi metterò d'impegno per partecipare!!!
    Braci&Abbracci

  10. Mi dispiacerebbe non averti come partecipante, forza, non è poi così difficile, è solo un po' "diverso"!!!!!^_^

  11. Un po' in ritardo, ma ho aggiunto il contest nella pagina dedicata^_^
    adesso, cerco di rileggermi bene il regolamento e vedo se riesco a partecipare!. NOn assicuro nulla, in tanto buon lavoro!

    1. Dovresti vedere il mio sorriso accompagnato dalla risata mentre leggo: tu mi istighi….. Non mi bastano gli angoli della bocca!!!!!
      MERAVIGLIOSO NORA!!! Ti aspetto anche ad aprile senza ombra di dubbio….. Grazie carissima…..
      ^_^

  12. Bè, per prima cosa, i baci di dama al parmigiano sono un'idea veramente bellissima e tu li hai realizzati perfettamente! …Poi con il burro fatto in casa non oso immaginarne il gusto!!
    Quando ho visto la foto ho subito pensato fossero al cioccolato bianco, invece poi… la sorpresa!
    Mi piace molto tutto quello che riguarda la pasticceria salata, perciò questa ricetta la proverò sicuramente:)
    Secondo, dire che scrivi bene è poco: la tua storia penso rappresenti un po' tutti noi a cui piace mangiare; io almeno mi sono ritovata moltissimo nelle tue parole perchè, sebbene da noi il cibo regnasse sovrano, il mio hobby preferito da piccola era quello di immaginare cibo.
    Quindi penso tu sia "l'assaggiatrice" perfetta per i racconti e le ricette di questo bellissimo contest!
    Aspetto che arrivi l'ispirazione e butto giù anch'io qualcosa:)
    A prestissimo!
    Laura

    P.S Scusa se ho scritto un poema! …Come farò in sole 20 righe per il racconto?!

    1. Intanto grazie di essere passata e grazie per i complimenti. Per le venti righe…. beh, non siamo poi così fiscali, ti faremo uno sconto!!!
      Aspetto la storia ma la voglio con la canzone per la preparazione della ricetta!
      Fiocchi di neve e foglie di tè, buona giornata e buon fine settimana!! ^_^

  13. Se mi piace questo contest? ASSAISSIMOOOOO….è proprio il genere di contest che mi fa salire il ragnetto lungo la spina dorsale e i gatti sulle braccia. E poi, un contest senza premio ma con l'onore della vittoria è il più bello che ci sia. La storia dei baci di dama era stupenda. Un abbraccio, Pat

    1. Patty, un onore sentirlo dire da te! Allora, vuoi essere la prima ad aprire le danze? Io lo spero…..grazie tesoro, grazie mille e buonissima giornata!

  14. Sandra è semplicemente bellissimo….e il tuo scrivere suona come una collana di perle dove le parole ti fan venire voglia di passare alla gemma seguente…non ti prometto niente…perchè io e le promesse facciamo a botte….ma farò del mio meglio …grazie per l'invito

  15. moooolto singolare questa tenzone! come si fa a non partecipare?? di neurone me n'è rimasto soltanto uno, ma vedrò di attivarlo…
    adesso che ti ho scoperta vado a gironzolare un po' per il tuo blog 🙂
    a presto

    1. Ciao e grazie a te, il piacere è tutto mio! Ti aspetto con la ricetta e il racconto allora!!!
      Una abbraccio e a prestissimo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.