caramelle di panforte di Siena per un contest speciale

musica per l’ascolto 

questo blog è dotato di vita propria.
si, proprio così. vi capita mai di alzarvi la mattina e pensare che si, basta, vi siete rotte le scatole, è l’ora di chiudere almeno per un po’.
si, si si, senza dubbio.
io rimuginavo questi pensieri qualche giorno fa. pensavo che in fin dei conti non avevo più niente da dire, che non ne avevo più voglia, che stava diventando effimero e non necessario tenere un diario fotografico di ricette. insomma, non era giornata.
e come sempre arrivo al lavoro, accendo tutto e mi collego all’account di google.
apro la posta: c’è un messaggio di una cara ragazza che mi chiede di fare il giudice nel suo futuro contest di Natale….. e allora? allora LUI mi riaggancia, tutte le volte che io penso di mollare LUI mi riaggangia.
una volta vinco un contest, una volta partecipo a un viaggio, una volta mi arriva una mail particolarmente gentile e inaspettata…. questa volta il giudice… e allora?
allora il mio blog mi ha riagguntata un’altra volta, ho risposta a Mari che si, facevo il giudice con lei per il suo contest con immenso piacere e con immenso orgoglio.
essere scelti come giudice in un concorso per me è un piacere e un onore.
cercherò di essere obiettiva, giuro!!!!

questo contest è incentrato sui regali di Natale, logicamente regali commestibili.
io spesso ho fatto regalini del genere da mettere sotto l’albero soprattutto per far si che tutti abbiano il loro personale pensierino.  biscottini? marmellate? dolcetti?
ci possiamo divertire con le idee credo!

l’ideatrice del contest
Mari   di      Cucina verde dolce salata 

la giuria,

Daria

Granosolis
Claudia

e logicamente io….
dal 4 Novembre all’ 8 Dicembre





potete  partecipare con una sola ricetta dolce o salata, adatta ad regalo natalizio (tipo biscotti, salatini, dolci tipicamente natalizi, ma vanno bene anche le confetture, le composte, i canditi o le verdure sott’olio, il sale o oli aromatici, ecc. ecc.)

le regole le trovate QUI, da Mari.

se vi vorrete unire come follower ai nostri blog ne saremo felici.
saranno apprezzate le ricette con ingredienti naturali e vagan  VEGAN (mi fanno notare che ho scritto male, potrebbe essere un’idea comunque – la ricetta vagan…te – , ma non sono obbligatori.
le due migliori ricette (a nostro insindacabile giudizio) saranno proclamate entro il 20 dicembre e per i fortunati autori prescelti sotto l’albero di Natale quest’anno ci sarà un regalo utilissimo per la cucina e per la spesa di ogni giorno……
quindi, se volete cominciare  a raccomandarvi ed a ingraziarvi il mio giudizio….. a preparare questi piccoli doni natalizi noi aspettiamo le vostre ricette!
suvvia, stupiteci con effetti speciali, con pensieri gentili e con dolci dolcezze: noi saremo corruttibili alla bellezza delle idee!!!

per darvi un’idea di quello che Mari vorrebbe vedere da voi…..

caramelle di panforte di Siena 

ingredienti

g. 330 cedro, arancio e limone canditi
g. 350 zucchero semolato
g. 120 miele millefiori
g. 150 di farina tipo 0
g. 250 mandorle non pelate
2.5 cucchiaini di spezie per panforte*
(cannella, pepe, coriandolo, noce moscata, chiodi di garofano, pepe nero)
cialde
zucchero a velo

cominciate con far sciogliere dolcemente lo zucchero con il miele.
quando il colore sarà bruno aggiungete la frutta candita in pezzettini, le mandorle tostane in forno per 10 minuti, la farina, le spezie e amalgamate il tutto.
fate veloce perchè lo zucchero tende a caramellarsi con il miele.
disponete il composto su uno stampo possibilmente a cerniera foderato con la cialda.
cuocete in forno ventilato per 35 minuti circa a 150°C nel ripiano più basso del forno**.
fate freddare bene, ci vogliono almeno dodici ore,  e tagliate le “caramelle” della forma prescelta. spolverare con zucchero a velo e insacchettare….. non vi rimane che attaccare a ogni pacchettino il nome del destinatario  e appoggiare sotto l’albero.

NOTE:
* se non trovate le spezie per panforte potete usare:  1/2 cucc. di cannella, 1/2 cucc. di pepe nero, 1/2 cucc. di noce moscata grattugiata, 3 chiodi di garofano e 5 gr. di semi di coriandolo pestati….
** nel mio forno (ventilato) forse sarebbero bastato anche qualche minutino in meno, voi tenetelo d’occhio e appena diventa scuro sopra spegnete tutto
*** foderate bene la teglia con le cialde, se ce la fate mettetele anche sul bordo: è difficilissimo
 staccare i bordi se non sono appoggiati sulle cialde, lo zucchero si caramella e si attacca!!!

****CREA DIPENDENZA… non dite che non ve l’ho detto…..

Print Friendly, PDF & Email

ti potrebbe interessare anche

57 commenti

  1. carissima Sandra,
    non potevo non fermarmi su questo post 🙂
    ma quanto mi tentano i tuoi mini-panforti, e le composizioni e la fotografia han fatto veramente un salto di qualità, stai diventando sempre più brava e ti faccio i miei sinceri complimenti!!!
    mi sono identificata nelle frasi iniziali del tuo post… ma vedi, anche tu, l'ispirazione torna sempre, basta attendere il momento giusto senza farsi troppe paturnie!!
    un abbraccio e a presto
    Dany

  2. ahahahhhhh è vero fanno così i blog, sono dotati di vita propria indipendente dalla tua volontà! decidono come quando e perchè, un tragitto fatto da tutte penso indistintamente. Un giorno ti svegli dicendoti sì clicco su cancella blog e poi un minuto dopo ti ritrovi col pacco di farina in mano e già pensi a come scrivere la ricetta o l'umore o la giornata o tutte e tre le cose insieme. Se ti mando una sacher è abbastanza convincente come elemento di corruzione di giudice?! un abbraccio pazzarella , mony***

  3. Ma Sandra, se molli tu mi cade un mito e mollo anche io. Non scherzo.
    Tu hai un blog strutturato, ricco, maturo, che ti ha già dato tante soddisfazioni e noi ci facciamo coinvolgere dalle tue iniziative, dai tuoi racconti e dalle tue ricette.
    Vorresti farne a meno… Di noi? 🙁
    Baci!

  4. Sandrina! bada bene d'un fà scherzi! ora che mi hai fatto diventare pasta madre dipendente, panissimo dipendente e tutte-le-tue-ricette-dipendente… non fare scherzi! Ok!
    A presto da Tiffany.
    GiuseB

  5. Sieeeee bellina! Tu che lasci il mondo del blog…ma non penso proprio!
    Quindi vedi che a fare brutti pensieri poi arriva la sorpresa? ^_^
    Tu ti meriti tutto il bene di questo strambo mondo e anche l'apprezzamento di queste persone, mia cara! Poi insieme alla Francesca, amo il suo blog alla follia…grazie Sandrina per esserci sai?
    Ti bacio

  6. io il blog lo sto seguendo a singhiozzo……non ho lettere , contest……..ma il pensiero di aver conosciuto tante di voi e lasciarle così……..senza più leggerle…..non non posso!
    anche se poco spero di continuare a scrivere i miei pensieri anche se non interessanti…..ma sempre miei!
    e tu? scrivi bene, fai foto bellissime e mi fai venire voglia di mangiare quello che cucini!

  7. Eccomi qui, finalmente! Chiudere il blog? Ma non scherzare, non pensarci nemmeno eh!!! Salvo la ricetta, me ne sono innamorata! <3 Un abbraccio e complimenti, buona serata! P.s.: sono sicura sarai un gran giudice :**

  8. L'idea della caramella di panforte me pias molt, e la ricetta diciamo che è piuttosto fedele. Solo che tra i canditi del panforte, non c'è il limone, bensì il melone, che è una cosa che sicuramente non sapevi. Il melone candito (o popone) come è chiamato a Siena, è un must tra la miscela della frutta candita e si trova abitualmente nei nostri negozi di prodotti tipici. Però la faccia è davvero bellissima e devi avere fatto una fatica mostruosa per farlo perché è una delle ricette più faticose che io conosca. Bello anche il contest e tu giudichessa mi sembri perfetta! Ti bacio carissima. Pat

    1. lo so, ma non ho trovato il melone….. ho sostituito con un po' di limone…. ma era buono lo stesso. giuro. non ho fatto molta fatica in realtà, mi sono divertita…. è stato più difficile staccarlo una volta cotto! baci grossi? si, baci grossi.

  9. Non ci posso credere, il panforteeee…..che bontà! strepitoso.
    ma quello che più non posso credere è che sia già in ballo il Natale, no, non ce la posso fare…sono fuori dallo spaziotempo e mi sa che ci resto.
    un giorno proverò a fare il panforte…magari a Ferragosto, conoscendomi ; )
    baci Su

  10. Ma dove vuoi andare te???? Cerca di non muoverti da questo blog, per favore, non scherzare!!
    I tuoi panfortini se li vede la mamma guai … adoro il panforte, potrei provare a farlo per lei. Scusa le spezie per panforte tutto pestato e macinato? Anche il pepe e i chiodi di garofano? Grazie tesorino, un abbraccio

  11. Ciao Sandra, questo contest è bellissimo!!!!!! Vorrei tanto partecipare e già immagino quante ricette e idee meravigliose vi arriveranno!
    Anche tu vedo che non hai perso tempo e a me personalmente mi piacerebbe ricevere un bel sacchettino di caramelle di panforte.
    Un abbraccio cara e ora vado a visitare il blog di Mari perché non lo conosco.

  12. E' stato un grande piacere anche per me essere nella giuria del contest, cosa che mi ha permesso anche di conoscere te altre bravissime blogger! Le caramelle sono strepitose!

  13. Visto?? Pensavi di scappare ed invece ti ritrovi invischiata + di prima 😛 Meno male (mi viene da pensare) il web non sarebbe lo stesso senza i tuoi pensieri, le tue parole e soprattutto le tue ricette ^_^
    In bocca al lupo x questa nuova esperienza che sono certa sarà un successo e chissà che magari non riesca anch'io a partecipare ^_^
    Ti rubo una golosissima caramella e ti abbraccio stretta stretta <3
    la zia Consu

  14. Chiunque mi regalasse un sacchettino di questi gioiellini diventerebbe all'istante il mio eroe preferito……..tu mi capisci, vero?!!;))

    P.S. Sospetto che l'elenco dei richiedenti( diciamo pure "elemosinanti") sia più spesso delle pagine gialle:)))

  15. Sandra, posso dirti che leggend Dead Can Dance ho fatto *_* e mi piaci ancora di più?
    Posso dirti che LUI fa bene a riavvolgerti tra le tue calde spire perché mancheresti troppo a troppe?
    Posso dire che questo contest è bellerrimo e pure la tua ricetta?
    Ok, la pianto…però ti lascio questo <3
    Baci e buona giornata
    Lou

    1. questo cd dei DCD io me lo sono comprato nel 1992 o nel 93: ma tu non eri ancora nata!
      musica stupendi questi signori, nel loro genere, che non a tutti piace…. al lavoro mentre li ascolto mi dicono di smettere di torturare il gatto, figurati!
      piacere di sapere che sei un'appassionata! grazie per tutti i complimenti affettuosi dolce Luigi!

  16. Adoro il panforte!!! …e hai ragione, crea molta dipendenza!
    Sono molto felice di averti coinvolto in questo contest al momento giusto! …e se ti dovesse capitare ancora qualche giornatina "così-cosà" (alias le giornate con le paturnie) contattami subito, mi inventerò qualcosa per risollevarti il morale!
    Un abbraccio! 😉

  17. sono estasiata..meravigliose le foto, da urlo quei cubettini di panforte..
    Al contest parteciperò di sicuro… ora si comincia da subito a pensare e sfornare idee!
    peccato per il 7.. sarei venuta così volentieri..
    uff.. sti impegni di lavoro sempre costanti!
    bacio cara

  18. Non penserai davvero che mi metta a fare il panforte, vero!?!?!?! Se riesco a venire il 7, me ne porti un pochino ino ino???
    Sarai una giudichessa favolosa, lo so già e lo sa anche "lui"!

    PS e non mi puoi mettere su l'Ulysses dei DCD, 'sassina!!! 🙂

    1. io i DCD li ascolto parecchio spesso, parecchio parecchio e non sai che piacere mi fa quando qualcuno come te mi dice che li conosce ma soprattutto ascolta e nota i miei "dischi"…. ho il dubbio che parecchi saltino a piè pari l'ascolto….
      farò di più: ti corrompo…. se vieni alla Colazione da Tiffany ti porta un sacchettone di caramelle di panforte… ma te le voglio dare di persona!!!
      a presto…

  19. Io partecipo sicuro, avevo letto del contest nella pagina fb di Claudia, quindi con dei giudici come voi non posso di certo mancare…E poi, anche se ultimamente in modo più silenzioso, sono affezzionata a te e al tuo blog… Mi piaci come donna quindi non mollare eh!!!!! Che se no quando ho bisogno di sentirmi più forte e sicura da chi me ne vado a leggere!!????
    Non vedo l'ora di mettermi all'opera, ho qualcosina in mente ma vedremo strada facendo 😀

    Tanti bacini a te :*

    1. questo è uno dei più bei complimenti che mi potevi fare Cami: grazie mille per continuare a leggere le scemenze che scrivo!!!
      un abbraccio e aspetto di vedere il tuo "pensierino vegan"…
      baci grossi

  20. Ma non ci pensare neanche a lasciare questo tuo bellissimo angolo! Vedi che poi vieni richiamata all'ordine?
    Queste caramelle di panforte poi, ce le saremmo perse e non sarebbe stato giusto. Fallo per noi ed in bocca a l lupo come giudice.

    Fabio

  21. cara Sandra buongiorno,
    sono corsa da te non appena ho visto che hai pubblicato la ricetta del panforte, e ti giuro che la riprovo!!!! poi vedo questa novità del contest e che dire felicissima per te ci credo che è un piacere e un onore e poi io sono già due anni che confeziono cestini natalizi per i regali di Natale, perciò non posso mancare! Per la colazione da Tiffany, verrei con tutto il cuore ma ci sono un pò di cose e devo vedere al momento, un abbraccio Manu

    1. per la colazione da Tiffany trova il modo, per favore.
      in quando al panforte è un rischio: da dipendenza davvero, è una cosa strepitosamente buona!!!!
      tanto ci vediamo presto e ci abbracciamo in diretta, vero?
      baci

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *