Caramelle di pasta fresca alla riduzione di DìWine

Caramelle di pasta fresca alla riduzione di DìWine

Win Win, Victim

(a volume sostenuto per l’impasto 😎

fare e non pensare.
muoversi e non tergiversare.
progettare e mettere in pratica.
mettere in moto l’ingranaggio
in modo che poi l’energia prenda forma e
diventi inarrestabile.
l’evidenza dei fatti.
questo è quello che mi serve.

e siccome mentre le mie mani impastano vedo nuove vie da seguire ho impastato queste caramelle di pasta fresca.
caramelle si, perchè di caramelle si tratta.
il ripieno è talmente particolare che vi stupirà.

La vedete quella gocciolina di liquido rosso che gocciola tranquillamente sulla pasta della caramella? ecco, voi non vi potete immaginare quanto sia buona quella riduzione di DiWine.

che cos’è il DiWine?

un ottimo vino liquoroso. la leggenda narra ( 😎 ) che Gabriele Giotti mentre ristrutturava la sua storica cantina abbia trovato fra le tante carte da riordinare la vecchia ricetta, quella scritta da suo nonno, di un vino liquoroso. una tentazione troppo forte non provare a metterla in pratica: diciamo che forse è stata la ricetta a trovare lui e non viceversa e certe cose vanno prese al volo.

così nasce DiWine, come un digestivo di fine pasto, un vino aromatizzato alle scorze di arancia e vaniglia. e come ogni ricetta anche quella del nonno di Gabriele deve essere seguita alla lettera, pena il non ottimo risultato! tagliare le arance, quelle a buccia fine, in una precisa maniera, scegliere le uve giuste, invecchiare, arricchire con spezie….. le tradizioni devono essere rispettate.

e vogliamo parlare dello spritz fiorentino? il meraviglioso aperitivo che abbiamo assaggiato da Amblè, locale intimo e accogliente vicino al Ponte Vecchio, proprio nel cuore del centro storico di Firenze.

Caramelle di pasta fresca alla riduzione di DìWine

Caramelle di pasca fresca alla riduzione di DìWine

Print Recipe
Caramelle di pasta fresca alla riduzione di DìWine
Pasta fresca ripiena
Tempo di preparazione 60 minuti
Tempo di cottura 15 minuti
Tempo Passivo 30 minuti
Porzioni
persone
Tempo di preparazione 60 minuti
Tempo di cottura 15 minuti
Tempo Passivo 30 minuti
Porzioni
persone
Istruzioni
  1. Setacciate la farina insieme alla curcuma (per avere un bel colore giallo oro), aggiungete un giro di olio extra vergine di oliva (per dargli elasticità al posto delle uova) ed impastate fino ad ottenere una pasta morbida ed elastica. Avvolgete la pasta nella pellicola e riponetela in forno per circa 30 minuti.
  2. Nel frattempo che la pasta riposa in frigorifero voi preparate il ripieno: lavate le foglie esterne dell'insalata, quelle verdi e dure e di solito non bellissime, lessatele per qualche minuti in acqua e sale e lasciatele a scolare e raffreddare. In una padellina saltate per pochi minuti l'insalata tritata con l'olio, l'uvetta sulsanina spezzettata e i gherigli di noce sminuzzati, il cucchiaio di DìWine e il miele. Aggiustate di sale e pepe e lasciate cuocere a fuoco veloce per qualche minuto.
  3. Adesso in una ciotola mischiate la ricotta, l'insalata saltata, il formaggio caprino grattugiato e amalgamate. Assaggiate e se necessario aggiungere sale e pepe.
  4. Dividete la pasta e cominciate a stenderla: con la macchinetta per la pasta o con il mattarello, fate voi, cercate solo di fare la pasta tutta dello stesso spesso.re Ritagliate 12 dischi di circa 6/7 centimetri e al centro di ogni cerchio deponete un abbondante cucchiaiono di ripieno. Chiudere le caramelle in modo che siano come quelle delle mie foto. Lasciarle distese su un piano di legno bene infarinato fino alla cottura.
  5. Tagliate le zucchine, usate solo la parte verde, con un pelapatate o un utensile che vi consenta di fare le strisce molto sottili. Affettate la cipolla abbastanza sottile e mettetela a soffriggere in abbondante olio extra vergine di oliva con lo spicchio di aglio in camicia. Appena l'aglio imbiondisce toglierlo e aggiungere le zucchine, salate e aggiustate di pepe e coprite lasciando cuocere a fuoco veloce per un paio di minuti.
  6. Lessate le caramelle in abbondante acqua salata per qualche minuto, vi consiglio di fare un paio di scrisce di pasta in più che vi faranno da assaggi per valutare la cottura. Adagiate ogni caramella su un nido di zucchine, condirle con il burro fuso e aggiungere qualche goccia di riduzione di DìWine, guarnite il piatto con altra riduzione che ogni commensale andrà a raccogliere mangiando le caramelle.
Per la riduzione di DìWine:
  1. Riduzione a bagnomaria: in un tegamino dai bordi alti mettete il liquore e aggiungete lo zucchero di canna bruno. lasciare sobbollire velocemente a bagnomaria per almeno un'oretta o almeno fino a quando la riduzione sarà ancora liquida ma di una cerca consistenza. Considerate che raffreddando la riduzione diventerà più cremosa.

Caramelle di pasta fresca alla riduzione di DìWine

Caramelle di pasta fresca alla riduzione di DìWine

Caramelle di pasta fresca alla riduzione di DìWine

caramella-insalata-ricotta-capra-riduzione-dìwine-singolo-1” src=”https://farm1.staticflickr.com/939/42806978785_77ea0424ce_o.jpg” alt=”caramella-insalata-ricotta-capra-riduzione-dìwine-singolo-1” width=”476″ height=”1200″ />

caramella-insalata-ricotta-capra-riduzione-dìwine-singolo-1” src=”https://farm1.staticflickr.com/940/42994310394_558408bca3_o.jpg” alt=”caramella-insalata-ricotta-capra-riduzione-dìwine-singolo-1” width=”798″ height=”1200″ />

Print Friendly, PDF & Email

ti potrebbe interessare anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.