Hummus

hummus

che cosa sarà mai l’hummus, una semplice e scontata crema di ceci, perchè  hummus in arabo infatti significa ceci.
no, semplice si, facile da fare, ma scontata no.
perchè per un buon hummus bisogna trovare la giusta alchimia fra limone-tahine-cumino.

sono sempre stata una appassionata di hummus  e dei ceci, mi piace anche la farina di ceci.

ultimamente sono stata in ferie e ne ho mangiato spesso, mi sono ricordata di quanto fosse buono e di quanto mi piacesse e una volta a casa l’ho fatto, subito.

 

 

HUMMUS

Continue Reading

Fagottini di brisè agrodolci

fagottini di brisè, fichi caramellati e caprino - LuigiFantechi - insieme pomodoro bn

fagottini di brisè agrodolci

 

un colpo di colore nel grigiore quotidiano della vita
movimenti ripetuti, sempre gli stessi, vivere il quotidiano aspettando una piccola gioia che la vita  ti regalerà
a volte un fiore che sbuca fuori dal cemento, una nuvola sospesa, il crescere del grano nei campi, un uccellino che gorgheggia appoggiato sul ramo del moro, il glicine che riempie l’aria di profumo con i suoi grappoli cadenti e ammalianti
che cos’è la vita se non un susseguirsi di piccoli incredibili minuscoli e bellissimi miracoli?

e aspetti col fiato sospeso il piccolo, incredibile, minuscolo miracolo quotidiano, quel piccolo miracolo che ti ricorda che la vita è sorprendente, che la vita è guardarsi intorno e sorridere, che la vita è pensare positivo anche quando ti sembra che di positivo ci sia rimasto ben poco, aspettando il miracolo, quello grosso, e nel mentre  cogliere il bello del  vivere.

 

scale con fiori particolare (1 di 1)

e se un fiore puo’ nascere ovunque, intrufolarsi da ogni spiraglio, sbocciare e risplendere di vita brillante  perchè noi non potremmo essere felici?

non esiste legge universale che ce lo vieti.

dipende da noi, non che sia facile, ma dipende da noi scegliere se essere comunque felici o  abbracciare un eterno pessimismo.

io sono per la prima soluzione, voi?

fagottini di brisè agrodolci

 

Continue Reading

La mezzaluna nel cassetto, …. pardon la Mezzaluna nel giardino di Selvapiana e il mio bulgur con verdure speziate

 

 

DSC_9304 bulgur mezzaluna part

Il bulgur è un cereale che viene ricavato da diversi tipi di grano, tradizionalmente dal grano duro germogliato, un grano integrale quindi con la crusca ancora presente nel chicco.                                        Si ottiene cuocendo a vapore i chicchi di GRANO e facendoli in seguito essiccare. Una volta essiccati i chicchi vengono  leggermente macinati fino ad ottenerne pezzettini più piccoli.                                   Da qui il termine grano spezzato.

Il bulgur è una buona fonte di fibre, vitamine del gruppo B, fosforo e potassio. Ha un indice di sazietà piuttosto elevato, caratteristica comune a tutti i cereali integrali in chicchi.  Ci sono almeno due modi per cuocere il bulgur, il primo consiste nel reidratare il cereale coprendolo con acqua bollente salata e lasciandolo in fusione  per una trentina di minuti o la classica cottura per dieci minuti in acqua salata.

Ieri sera, nello splendido giardino della Fattoria di Selvapiana , che solo il nome, Selva-piana fa tanto Henry Potter, fa tanto “maggggico”, è andata in onda l’ultima puntata della Mezzaluna nel Cassetto, trasmissione gastronomico-musicale di AnziGuido e Stefano Frassineti.  Una festa di quelle da ricordare, buon cibo, buon vino, buona musica e tanta tanta allegria.

questo bulgur è stato il mio modesto contributo al buffet.

le cantine della Fattoria di Selvapiana

 

bulgur con verdure speziate

per la Mezzaluna in giardino
 

 

ingredienti

per 4 persone

  • 160 g. di bulgur
  • 4 zucchine chiare
  • 1/2 peperone rosso
  • 3 carote medie
  • 1/2 cipolla
  • 500 cl latte fresco intero
  • spezie possibilmente in polvere: CURCUMA, CUMINO, PAPRICA PICCANTE, CORIANDOLO
  • pepe nero da macinare al momento
  • Ficotto Terravecchia
  • olio extra vergine di oliva

strumenti necessari:  un pelapatate

 

 

DSC_9324 bulgur mezzaluna

 

 

preparazione:

  • cuocere in acqua salata per 10 minuti il bulgur,  lasciarlo riposare in modo che l’acqua possa scolare via
  • con il pelapatate tagliate in fette la parte verde delle zucchine
  • fate lo stesso con le carote tagliando solo la parte esterna dopo averle pelate
  • l’interno delle carote, l’interno delle zucchine, la cipolla e il peperone: tritate tutto grossolanamente e mettete a rosolare in una padella con olio evo
  • aggiungete un cucchiaino di curcuma, uno di cumino, uno di paprika piccante e uno di coriandolo, un pizzico di sale e una grattugiata di pepe
  • fate cuocere per alcuni minuti a fuoco sostenuto e poi aggiungete il latte facendo finire di cuocere abbassando il calore al minimo
  • cuocete per circa 6/7 minuti e dividete in due le verdure: una parte frullatela con il mixer riducendola in crema
  • in una padella saltate le carote e le zucchine affettate precedentemente con un goccio di acqua e un cucchiaino di Ficotto (in alternativa un aceto balsamico?)
  • aggiungete un pizzico di sale e appena l’acqua si è ritirata spegnete.
  • condite il bulgur con la crema ottenuta e le altre verdure, guarnite con le fettine di carota e zucchina.

 

DSC_9321 bulgur mezzaluna

DSC_9323 bulgur mezzaluna

DSC_9305 bulgur mezzaluna

Continue Reading

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi