granola amaranto e noci gluten free per il 2017

 

 

 

 

 

ghiaccio DSC_4451

Parov Stelar, All Night

 

 

il Sagittario giunge al 2017 da anni non facili, che l’hanno portato ad aprire gli occhi su alcune situazioni che non erano esattamente ciò che apparivano. Nel 2017, il Sagittario è più equilibrato e centrato: non è più disponibile a farsi “saccheggiare” ma sa badare meglio ai propri interessi. Un anno in crescita, che consente di allargare la sfera delle conoscenze e di aprire nuove strade per il lavoro. In amore, per molti cuori solitari “incalliti” arriva il momento di lasciarsi andare ad una nuova, importante storia che potrebbe iniziare come un’amicizia per poi mostrare un volto più tenero.

MA VA!!!!!! mica me ne ero accorta io che venivo da anni non facili!!!! mi sono sembrati una passeggiata….. ha ha ha!

come cominciamo quindi questo 2017? cominciamo con una risata, con una grossa risata. cominciamo con il ridere insieme, cominciamo con mani che si stringono, con sguardi che si incontrano, con affetti che si salutano e si ritrovano, cominciamo con ottimismo, perchè domani è un altro giorno, sempre e comunque, cominciamo con i nostri amori stretti intorno al cuore, cominciamo con la lietezza dello spirito, cominciamo con fiducia, con curiosità, con idee e con pensieri positivi.

ho voglia di esserci. con tutti e due i piedi, ho voglia di progetti nuovi, ho voglia di persone, di pensieri profondi e non, ho voglia di ridere, ho voglia di leggerezza, ho voglia di cose nuove: l’orso è uscito dal letargo, la tana gli sta stretta!  ho voglia di viaggi, di caramelle, di sogni, di occhi, di profumi, di colori, di vita.  voglio fare cose nuove,  tutto, tanto.
voglio cieli diversi, orizzonti nuovi, nuvole su cui dormire serena, onde su cui correre, prati su cui sdraiarmi, mari in cui tuffarmi.

 

 

granola di amaranto soffiato e fondente

 

granola amaranto DSC_7309

Continue Reading

Vellutata di baccelli di piselli

vellutata baccelli piselli DSC_7321
Come può venire in mente a due come noi di aprire una rubrica di posta del cuore, o meglio una rubrica in cui a persone confuse tentiamo di confondere, confusamente, ancora più le idee e i sentimenti? Semplicemente una delle due ha letto un libro (indovinate quale?) in cui una donna, confusa sentimentalmente, tiene una rubrica di posta del cuore e cerca di sanare i vuoti dell’anima, colmando, con passione, i vuoti dello stomaco. Ecco,  ora direte,  da che pulpito viene la predica, o almeno lo diranno, a buon diritto, quelli di voi che conoscono l’una o l’altra di noi, agli altri lo spiego io: io indosso il mio rapporto amoroso da tanto tempo, come si indossa un abito comodo; badate non intendo come si indossa una tuta di felpa – se si indossa un rapporto così, non dura – no,  piuttosto come si indossa un abito estivo che poggia morbido sulle nostre forme, ma lo portiamo da così tanto tempo che è andato scolorendo al sole, eppure mai rinunceremmo a quel nostro vestito, perché ci sta a pennello. Per quanto riguarda Sandra, come dire… meglio non dire, prima o poi si riaffaccerà al mondo dei sentimenti, un bel mattino si sveglierà e penserà sono pronta, o semplicemente non penserà proprio un bel nulla, succederà e basta. Tuttavia la donna ha tempra e carattere, barcolla,  non crolla e cucina divinamente, come sempre.

Intanto per coccolarvi oggi beccatevi questa va bene per due come noi, per la serie non buttiamo via niente, cuciniamo con gli scarti

Continue Reading

vellutata con le bucce

 

 

minestrabucce1

musica per l’ascolto

Max Gazzè

La vita com’è

“…..ammazzo il tempo provando con l’automeditazione e canto un po’…..”

 

viviamo in un mondo di bugiardi. siamo un mondo di bugiardi.
cominciando dalla pubblicità, la bugia legale, continuando con il mentire sulle piccole cose quotidiane per arrivare alle grandi menzogne, quelle che ti racconti da sola e che alla fine ti sembrano quasi vere.
viviamo in un mondo virtuale, giochiamo virtuale, ci conosciamo online, ci frequentiamo online, compriamo online, facciamo sesso online, distruggiamo vite online, sorridiamo, parliamo, ci arrabbiamo online.
e dove meglio che in un mondo virtuale possiamo raccontare le nostre bugie?
siamo tutti un po’ bugiardi, chi più chi meno.
e poi una mattina ti svegli e tutte le bugie che hai detto, tutte le bugie che hai sentito ti tornano su, ti tornano su come la peperonata. ti si ripropongono in tutto il loro squallore, in tutta la loro falsità. e avresti voglia di prendere un raschietto e togliere la patina di menzogne, ma ti accorgi che il raschietto è poca cosa, allora passi alle maniere forti. ti spogli di tutte le tue menzogne, ti guardi nello specchio e non ti riconosci più. passato, presente, futuro. tutto confuso in un unico calderone di bugie, di invenzioni, di enfatizzazioni.
siamo tutti perfetti online, bellissimi, graziosi, simpatici, sempre disponibili, sempre presenti.
peccato che la vita vera non sia così, peccato che le persone non sono così sempre belle, così sempre disponibili. peccato che nella vita vera le persone si scazzano, si arrabbiano davvero, piangono, soffrono.
voglio vivere sul serio, voglio essere felice, voglio sorridere, correre, saltare e voglio non dire più bugie. soprattutto a me stessa.

Continue Reading