Biancomangiare con riduzione al Vin Santo Serelle Ruffino

Biancomangiare con riduzione al Vin Santo Serelle Ruffino

il biancomangiare con riduzione al Vin Santo Serelle Ruffino è un dolce della mia infanzia, uno di quelli che ti riportano indietro come una macchina del tempo, quando metto in bocca un cucchiaio di biancomangiare automaticamente mi tornano in mente fotografie di vita vissuta, mi torna in mente la Sandra bambina. se avete voglia di saperne di più sotto la ricetta trovate anche qualche rigo pieno di ricordi…..

e con questa ricetta ho l’onore di partecipare al contest Trastulli Toscani realizzato da Vetrina Toscana il programma di Regione e Unioncamere Toscana che promuove ristoranti e botteghe che utilizzano prodotti tipici del territorio.

Continue Reading

Mini Bignè all’olio extra vergine IGP Toscano con ricotta e strigoli glassati al taleggio

bignèolio-extraa-vergine-di-oliva-igp-toscana
Mini Bignè all’olio extra vergine IGP Toscano con ricotta e strigoli glassati al taleggio

Aretha Franlin – Think

Mia mamma e mia nonna li chiamavano “streEgoli” ma erano gli stessi: selvatici, piccoli, noiosi da pulire e dal sapore delicato.

I mini bignè all’olio extra vergine IGP Toscano con ricotta e strigoli glassati al taleggio, titolo lungo, ricetta non semplice e comunque lunga da preparare ma assolutamente da rifare.

E l’idea di sostituire l’olio extra vergine di oliva al burro è una genialata! I bignè sono leggeri, soffici e croccanti insieme, perfettamente vuoti all’niterno: perfetti!

La ricetta dei bignè all’olio extra vergine di oliva è di Cakes and Co, eseguita con religioso rispetto, al grammo che sennò la signora pasticcera si arrabbia e mi sgrida 0:))

Mini Bignè all’olio extra vergine IGP Toscano con ricotta e strigoli glassati al taleggio
Continue Reading

Riso dolce con caramello al latte

Riso dolce con caramello al latte

Love is noise, The Verve

cosi semplice e così buono, il riso dolce con caremello al latte è una ricetta antica, semplice e senza pretese….. ma le cose semplici sono le migliori a volte, non è vero?

in Toscana abbiamo una ricetta, le frittelle di riso di San Giuseppe, e mia nonna era una eccellente prodruttrice di frittelline appunto. la ricetta prevede di cuocere il riso nel latte con lo zucchero e la scorza di limone e poi, una volta raffreddato inserire le uova, l’uvetta ecc. ecc.: ecco, io sono sempre stata ghiotta anzi ghiottissima del riso cotto nel latte e ho sempre fatto le “guerre” con la nonna. lei che mi sgridava sorridendo sotto i baffi mentre io attingevo a piene mani dal pentolone del riso in cottura. Dio, come mi piaceva!

il mio comfortfood, la mia coccola, la mia zattera di salvataggio.

e così, domenica, quella domenica uggiosa e piovigginosa di novembre…. hem, pardon, quella domenica di fine Maggio mi sono messa a coccolarmi e mi sono fatta un regalo: il riso dolce con il caramello.

il mio primo caramello me lo ha insegnato lei, Maria Eva, la mia amica argentina. la prima volta lo abbiamo fatto insieme, tanto tempo fa, in un’altra vita.

Riso dolce con caramello al latte
Continue Reading