Pennette fredde del cowboy

Lucifero, prego, accomodati, entra entra, non fare complimenti….

e così anche Lucifero, il settimo anticiclone africano di questa estate è arrivato.
49 gradi percepiti ieri a Firenze, 44° effettivi….. si sentivano tutti, credetemi, sembrava di essere in un girone dell’inferno dantesco: il girone del bollito…..
Sulle colline fiorentine incendi, uno anche vicino vicino a casa mia…..
Aspettiamo Beatrice che se li porti via tutti e ci porti qualche goccia d’acqua fra oggi e domani, visto che la situazione dei nostri fiumi è al lumicino, i bacini idrici sono al minimo storico e non se ne può proprio più.

Oggi a pranzo non sapevo più che pesci prendere. Ho dato fondo a tutto il mio repertorio di pasta e risi freddi e ho chiesto aiuto ai miei blog preferiti. Ho trovato questa ricetta che ho un po’ variato secondo i miei ingredienti disponibili ma non troppo. Lei è Lady Boheme ed il suo blog è una certezza…. Il risultato è stato, direi, divorato velocemente….

ingredienti per 4 persone affamate:

gr. 400 di pennette di semola di grano duro
una decina olive verdi ripiene 
250 gr. di fagioli cannellini
2 uova sode
1 bella cipolla fresca di tropea
1oo gr. di filetti di tonno
alcuni capperini sotto sale
origano fresco
1 filetto di pomodoro secco
olio extra vergine di oliva
sale e pepe
Lessate la pasta in abbondante acqua salata, toglietela dal fuoco al dentissimo e passatela sotto l’acqua fredda per fermare la cottura. Lasciatela nel colino ad asciugarsi un po’ mentre preparate il condimento. 
Scolate i fagioli, unite il tonno, il pomodoro taglieto a listarelle, le olive tagliate a fette, i capperi  e condite il tutto con olio sale e pepe.  Condite la pasta e decorate con gli anelli di cipolla e le uova sode tagliate in spicchi. Spolverate tutto con l’origano fresco sminuzzato o altrimenti quello secco.
 
E non pensate che sia una pasta un po’ poco saporita: vi ricrederete, i cowboy avevano ragione a mangiar fagioli!

Continue Reading