Caramelle di pasta fresca alla riduzione di DìWine

Caramelle di pasta fresca alla riduzione di DìWine

Win Win, Victim

(a volume sostenuto per l’impasto 😎

fare e non pensare.
muoversi e non tergiversare.
progettare e mettere in pratica.
mettere in moto l’ingranaggio
in modo che poi l’energia prenda forma e
diventi inarrestabile.
l’evidenza dei fatti.
questo è quello che mi serve.

e siccome mentre le mie mani impastano vedo nuove vie da seguire ho impastato queste caramelle di pasta fresca.
caramelle si, perchè di caramelle si tratta.
il ripieno è talmente particolare che vi stupirà.

La vedete quella gocciolina di liquido rosso che gocciola tranquillamente sulla pasta della caramella? ecco, voi non vi potete immaginare quanto sia buona quella riduzione di DiWine.

che cos’è il DiWine?

un ottimo vino liquoroso. la leggenda narra ( 😎 ) che Gabriele Giotti mentre ristrutturava la sua storica cantina abbia trovato fra le tante carte da riordinare la vecchia ricetta, quella scritta da suo nonno, di un vino liquoroso. una tentazione troppo forte non provare a metterla in pratica: diciamo che forse è stata la ricetta a trovare lui e non viceversa e certe cose vanno prese al volo.

così nasce DiWine, come un digestivo di fine pasto, un vino aromatizzato alle scorze di arancia e vaniglia. e come ogni ricetta anche quella del nonno di Gabriele deve essere seguita alla lettera, pena il non ottimo risultato! tagliare le arance, quelle a buccia fine, in una precisa maniera, scegliere le uve giuste, invecchiare, arricchire con spezie….. le tradizioni devono essere rispettate.

e vogliamo parlare dello spritz fiorentino? il meraviglioso aperitivo che abbiamo assaggiato da Amblè, locale intimo e accogliente vicino al Ponte Vecchio, proprio nel cuore del centro storico di Firenze.

Caramelle di pasta fresca alla riduzione di DìWine

Caramelle di pasca fresca alla riduzione di DìWine

Continue Reading

La Panzanella

 

 

La Panzanella

 

La Panzanella

o come si dice a Firenze il “Pan molle”: pane sciocco raffermo di qualche giorno bagnato  nell’acqua e condito con quello che c’è, pochi e poveri ingredienti.

questo è il Pan Molle (molle a Firenze vuol dire bagnato, non sono le molle del materasso 😉 ).

la ricetta più semplice del mondo ma allo stesso tempo buonissima, fresca e veloce per i tempi estivi,  la trovate a QUESTO LINK.

questa versione è sempre semplice ma servita in una “ciotola” particolare, d’effetto e buona da mangiare!

 

La Panzanella

Continue Reading

Le Insalatone: croce e delizia estiva

le insalatone

 

Estate=caldo

in cucina non si puo’ stare ai fornelli per ore come si fa in Inverno, ci vogliono cose veloci e magari  anche senza fuoco.

allora la scelta cade sulle tante idee di insalatone, crostoni, pasta fredda, frutta.

ultimamente sono molto attratta dalle insalate: mi piace sgranocchiare le verdure crude, sentirle crocchiare sotto i denti e assaporare  tutte le sfumature del sapore nudo e crudo. mi piace sentire il fresco, i sapori che si mischiano.

ma se quando pensi “oggi a pranzo mi mangio un’insalatona” e ti viene quel senso di tristezza latente, quella sottile sensazione di malessere alla bocca dello stomaco, della serie “mi convingo che mi fa male lo stomaco così non posso mangiare e quindi niente insalatone yuppieeee!!!“, ecco, allora c’è qualcosa che non va. il pensiero del cibo vi dovrebbe mettere bene e non mettere male.  MA CHI L’HA DETTO?

Ma chi l’ha detto che le insalatone debbano essere tristi?
io mi sono divertita a usare i colori, quelli belli, brillanti, allegri. l’arancio, il verde, il viola. estate.
ho mischiato i sapori confondendoli: il melone in contrasto con la cipolla di Tropea o con le zucchine.
niente vieta di divertirsi e di mangiare con piacere e con soddisfazione una bella insalata, colorate e saporita. sani ve lo lascio dire a voi.

avere poi un fratello che “coltiva”, che si è appassionato all’orto…. beh, mi piace!

sapete come funziona con l’orto vero? quando cominciano le zucchine è come l’invasione degli anticorpi: zucchine dappertutto, di tutte le dimensioni, fiori. fiori di zucca come se non ci fosse un domani. tutti i giorni.  oppure il periodo delle melanzane o dei pomodori o dei peperoni.

vogliamo parlare delle virtù delle insalate?
– se fatte con accortezza possono essere a basso apporto calorico (sia mai che la prova costume vi colga impreparate, io ormai me ne frego altamente, mi dispiace per voi)
– rinfrescanti e fresche, facili da digerire
– disintossicanti (sempre che non l’appesantiate con ingredienti piccanti)
e quindi? che aspettate?
tutti a produrre le insalatone allora, però insalatone colorate, divertenti, simpatiche, accattivanti: si perchè anche l’occhio vuole la sua parte:

questa è una versione un po’ diversa di insalata, un’insalatona direi, un pochino più elaborata ma deliziosa. il melone si sposa benissimo con il piccante della cipolla e del cavolo rosso, bisognerà che facciate un atto di fede e vi fidiate di me, credetemi sulla parola.

Le Insalatone: croce e delizia estiva

 

le insalatone

Continue Reading