Dulce de leche: indulgenze novembrine

Dulce de leche

Radical Face – Welcome home, Son

mi piacerebbe perdermi
in una città straniera
perdermi per le vie, cercarmi nelle fontane, cercarmi nei vicoli bui
ritrovarmi felice davanti a un sorriso
indulgere in tentazione prima di tornare
approdare su pensieri stranieri
ritrovarsi a casa,  in quei pensieri stranieri

Dulce de leche

Dulce de leche

Continue Reading

Riso selvaggio con crema di zucca delica

bicchieri-luce-nero

Bon Iver, Holocene

 

mai guardare indietro.
sta arrivando il freddo.

lo sento nella mani. seduta a girarmi una sigaretta sento il fresco che avvolge le mie dita, finalmente.
sta arrivando il freddo.
con il freddo mi rigenero. mi sveglio. comincio a respirare. rinasco.
il caldo mi opprime e mi toglie le forze lasciandomi in un torpore soporifero di pensieri e di azioni.
sta arrivando il freddo.
mi piace la mattina, all’aba. il sole che sorge, la luce che avanza lentamente fino a diventare accecante e bianca. bianca e splendente. e tutto è più brillante al mattino. fresco. pungente. vivace. vivo.
mi piace guardare i particolari, l’umido della notte sulle foglie contornate dal sole, il brillio freddo e lindo della luce.
e ogni particolare mi sembra più bello del precedente, come una bambina che ha la bramosia di guardare sempre avanti, sempre dopo. ho imparato però a godere di ogni singola cosa, senza avere fretta. guardare, ascoltare, sentire, annusare e toccare. usare tutti  i  sensi più quello interiore e cercare di connettersi con quel tutto che ci sta intorno, quella rete intricata di energie fisiche di cui il nostro pianeta è intriso.

mai guardare indietro, sta arrivando il freddo. e la luce. e la gioia. e la felicità.

 

Riso selvaggio con crema di zucca delica

riso-selvaggio-con-crema-di-zucca-delica

 

Continue Reading

Shortbraed: frollini al burro scozzesi

raggio-di-luce

Shortbread : frollini al burro scozzesi

 Phosphorescent – Song for Zula

 

 

 

I frollini, quella delizia, quella meraviglia della pasticceria.

Piccoli, soffici e croccanti insieme, profumati di burro e arricchiti con frutta secca, cioccolato o quant’altro vi verrà in mente.  Questi sono fra i miei preferiti: burro, solo il profumo del burro!

Ognuno come piccoli gioielli, piccoli regali, pensieri di gentilezza.

Con un buon tè alle cinque del pomeriggio, nei pomeriggi invernali piovosi e bui, piccole gemme di luce a rischiarare la giornata.

 

shortbread-biscotti-al-burro-tazza

Continue Reading