Sua Maestà il Panettone

Panettone

Il panettone allo zenzero candito con lievito madre e lievitazione naturale – Ricetta di Iginio Massari

Sua Maestà il Panettone
accessori home LUIGI FANTECHI – Pontassieve

Parole lontane, Maneskin

Affrontiamo la “bestia”, Sua Maestà il Panettone.

impresa ardua, ci vogliono quasi quattro giorni solo per lui, impresa impegnativa, bisogna essere in due per affrontare sua Maestà, per sostenersi e per pungolarsi a vicenda, quando molla una arriva l’altra e si riparte con l’idea…. della serie: “col ca@@o che lo facevo se non avessimo (maledette noi!) comprato la farina ad Aprile e non avessimo fissato ad Agosto il fine settimana preciso per farlo (pare brutto rimangiarsi la parola anche fra amiche foodblogger). della serie #macchimelohafattofare, ma che pensavo quando ho deciso di farlo?, avevo gli uccellini a covo nel cervello?

e poi invece, dopo tutte le rocambolesche peripezie, i rinfreschi serrati del lievito madre, le sveglie puntate per controllare la lievitazione, gli impasti a orari improponibili (il secondo impasto fatto alle 5.30 di mattino, con un occhio chiuso e uno aperto e una tazza di caffè per sostentamento), dopo tutto ciò lui esce dal forno ed è subito festa. il profumo invade la cucina, un immenso profumo di Natale e non ti ricordi più della fatica che hai fatto finora.

La soddisfazione delle piccole cose…..

Sua Maestà il Panettone
accessori home LUIGI FANTECHI – Pontassieve
Continue Reading

La torta nuda, naked cake

La torta nuda, naked cake
La torta nuda, naked cake

Lullaby, Cure

La torta nuda, naked cake: ora queste sono le torte che spopolano sul web, secondo voi potevo non provarci? chi mi conosce sa che non potevo resistere, assolutamente no!

non sono troppo propensa per i dolci: la pasticceria è un’arte precisa, bisogna seguire la ricetta alla lettera, bisogna prestare attenzione ai passaggi, e io sono una “cialtrona” per queste cose, mi devo sforzare molto per non cambiare niente, per non modificare la ricetta, per usare tutti gli ingredienti e nell’esatta grammatura.

questa volta sono stata brava, ho eseguito alla lettera, ho fatto tutto regolare e liscio come un orologio: la torta era molto buona di sapore forse un pochino disordinata però…. si sa, la perfezione si raggiunge con la pratica, chissà che non mi appassioni!

La torta nuda, naked cake

e devo dire che non è neanche troppo difficile, in definitiva la cosa più “complicata” è stato il pan di spagna, giusto perchè questa torta è stata fatta per Ferragosto e le temperature non erano le migliori per accendere il forno!

Continue Reading

Latti da mangiare 5.0: due ricette per il contest de Il Palagiaccio

Latti da mangiare 5.0: due ricette per il contest de Il Palagiaccio

Per la seconda volta partecipo al contest LATTI DA MANGIARE 5.0 della storica Fattoria IL PALAGIACCIO

Con quest’anno siamo arrivati alla quinta edizione (5.0) e la sfida diventa dura: c’è stato da divertirsi!

La parte più difficile per me è stata quella del dolce a cucchiaio, questo richiedeva la sfida, oltre alla pizza gourmet o al risotto, il tutto cercando di esaltare i formaggi della Fattoria.

Alla fine ho optato per due abbinamenti classici, il “cacio” con le pere per il dolce e fichi, salame e formaggio per la pizza.

La parte più ardua è stata quella di pensare di accendere il forno con queste “miti” temperature estive! Una volta superato il blocco mentale del forno però è stato divertente, impegnativo ma divertente.

La scorsa edizione, quella del 2018, è stata fortunata per me, ho vinto il premio come MIGLIOR SECONDO PIATTO, con i dumpling al tonno Firenze, e sono stata premiata durante l’evento di chiusura del contest, nel magnifico palazzo Comunale di Scarperia, dentro la cornice medioevale arricchita dal corteo storico in abiti d’epoca: sarà difficile fare il bis ma la speranza è sempre l’ultima a morire, io ci provo!

iniziamo con le ricette?, io direi proprio di si, cominciamo dal salato:

Continue Reading