cinquanta sfumature di … fichi. marmellata di fichi, cioccolato fondente, noci, bacche di rosa canina con il metodo Crhistin Ferber

musica per l’ascolto 

con settembre è arrivata anche la prima domenica piovigginosa. una di quelle domeniche pomeriggio un po’ mutabile, con nubi e scrosci di pioggia e raggi di sole subito dopo.
se vi dicessi che non amo l’estate sarei bugiarda, ma, se mi chiedeste quale è la mia stagione preferita vi risponderei l’autunno.
mi piacciono i colori e i profumi dell’autunno. il profumo delle foglie che cadono, il profumo dei fiori autunnali, il profumo della terra dopo che è piovuto.
così sabato pomeriggio mi sono data ai fichi, frutto tipicamente che sta fra la fine dell’estate e l’inizio dell’autunno. un frutto nostalgico quando dolce e generoso.
ho telefonato alla mia vicina di casa  per andare a “scaricare” il suo fico dietro suo preciso invito. fichi dottati, verde chiaro, dolci come miele, pieni e soprattutto tanti!
così sabato pomeriggio sono partita con la mia cestina e mi sono incamminata a piedi verso casa sua. quando sono arrivata il fico era già stato scaricato e i frutti già riposti in ordine in una cestina.
non ci è rimasto che fare due chiacchere davanti a una tazza di tisana, e non è stato certo difficile!
me ne sono venuta via con il “malloppo” e la promessa di un paio di barattolini di marmellata da regalare come ricompensa.
ne avevo talmente tanti che ho deciso di sfumarli in vari modi: caramellati, marmellata classica, marmellata “famola strana”…..
durante il ritorno a casa ho raccolto qualche rametto con le bacche di rosa canina che quest’anno sono particolarmente abbondanti a casa mia. 
per non fare la solita marmellata di fichi mi sono affidata al metodo Ferber. che Dio benedica quella donna, le sue marmellate sono superlative, si ha sempre l’impressione di mangiare la frutta quasi fresca!

marmellata di fichi e cioccolato amaro


ingredienti

900 g. di fichi  maturi
400 g. di zucchero
2 limoni 
15 bacche di rosa canina
100 g. di cioccolato fondente amaro 
10 gherigli di noci 

1a fase:

tagliate i fichi in piccoli pezzettini (io non li ho lavati in quanto colti direttamente dalla pianta) dentro una pentola di rame (o comunque una pentola a fondo spesso), aggiungere lo zucchero, le bacche di rosa canina aperte, denocciolate e lavate pazientemente, il succo dei due limoni e alcune listarelle della buccia lavata.
mettete sul fuoco e appena comincia a “fremere” spegnete e versate il contenuto in una ciotola che coprirete con la carta da forno. lasciate riposare almeno 7/8 ore coperto.

2a fase:

rimettere nella pentola di rame lo sciroppo che si è formato togliendo la frutta. fate restringere lo sciroppo per almeno dieci minuti e poi aggiungete le frutta con altre zest di limone. bollite dolcemente stando attente a non far attaccare il fondo per altri dieci minuti o fino a che vi sembra giusta la consistenza. prima di spegnere aggiungete il cioccolato sminuzzato grossolanamente e amalgamate. bastano pochi minuti. spegnete e aggiungete le noci sminuzzate. invasate immediatamente in vasetti sterilizzati e inumiditi con della grappa o del liquore alcolico per sterilizzare ancora di più. chiudete e capovolgete per fare il sottovuoto. dopo un paio di ore girate i vasetti e la vostra marmellata è pronta per qualsiasi uso ne vogliate fare.

io l’ho assaggiata con un formaggio pecorino stagionato e molto piccante, su una fetta di pane integrale…. dovete solo provare!

ho pensato  questa contaminazione per la meravigliosa Vaty, A thai Pianist.
un pensiero per una  bellissima persona.

Print Friendly, PDF & Email

ti potrebbe interessare anche

35 commenti

  1. Non sai che gioia leggere tante ricette di marmellate coi fichi, le sto segnando pregustandomi il momento che le proverò… ma questa con la rosa canina a sorpresa scala la lista, mi piace molto l'idea di questo abbinamento… 🙂
    Secondo me l'autunno migliora con un bel vasetto aperto sulla nostra tavola, con pane e cucchiaino sempre pronti all'uso… 😉

  2. Ciao Sandra!!!!!! Un po' di cose
    1) non sono più passata, vacanze e lievito madre defunto, ma l'ho recuperato!
    2) nuovo look del sito bellissimo, approvo.
    3) Anch'io adoro la Ferber!!!! Hai provato quella marmellata e arance? Da urlo! La tua marmellata è il sogno di ogni goloso, b r a v i s s i m a!!!!!!!!!!

  3. Ahahahah….sto ridendo…sai perché ? Perché il giorno in cui ho preparato la confettura alle pere e vaniglia, ne ho preparata anche una con pere e cioccolato ( che non ho ancora postato )…e allora, forse, avrei potuto pubblicarle insieme come hai fatto tu e intitolare il post : 50 sfumature di pere…che poi, la pera, ha anche una forma tutta sua 😉
    Che belli questi accostamenti ! Ti abbraccio Sandra…e scusami per la "latitanza"…ma è un periodo che fatico un po' a star dietro a tutto…ma ti penso, sai ??
    <3

  4. Ciao Sandra, grazie per la visita… Complimenti il tuo blog è molto interessante, belle ricette e sarà un piacere seguirti. Ottima la marmellata di fichi, è un frutto adorabile per quanto sia dolce e buono.
    Grazie per la tua versione incantevole.
    Un abbraccio e a presto!

  5. Ma che meraviglia! Come ti è venuto in mente? Immagino il dolce dei fichi (che adoro) e la cioccolata amara uhmmmm, peccato che io non ho TE come vicina di casa. Sai che magnate? Io faccio il pane, tu le marmellate 😉 Un abbraccio tesoro

  6. Essendo cresciuta in una tenuta a ridosso di un bosco, puoi capire che quelle bacche mi siano familiari. Mia mamma ci faceva la marmellata ma che pazienza setacciare tutti i semini. Però il sapore è meraviglioso e sono un vero concentrato di vitamina C. io le adoro così come i corbezzoli…ma quelli li trovo con più difficoltà. Fra poco è il loro tempo…facciamo una spedizione insieme?
    Ciao bella ciaciona mia!
    Pat

  7. Avendo indirettamente partecipato alla ricetta con la fornitura della materia prima, non mi resta che precipitarmi a prendere la "mia ricompensa" ed assaporare di persona questa ricetta libidinosa……………e poi chissà……………provare anch'io (che non so cucinare) a cimentarmi seguendo "passo, passo" le tue indicazioni!!!!!!!!!!!!
    ( già, come dicevo sabato, ammiro proprio chi riesce a sperimentare cose nuove). A presto

  8. Tu lo sai vero sandra che ogni volta che racconti delle tue spedizioni io impazzisco? E mi immedesimo, mi vedo lì con te, a raccogliere i fichi e le bacche di rosa canina (che adoro!), con il cesto di vimini in mano e un sorriso smagliante sulle labbra……ah, la campagna…..ci riuscirò prima o poi a conquistarmela, vero?
    Intanto sbavicchio di fronte a questa tua meravigliosa contaminazione, a fianco di formaggio e pane integrale rasenta il paradiso! Un bacio grande!

  9. Sandra, magnifica donna esplosiva, come stai?? ho sempre avuto tanti fichi a casa visto l'albero immenso dei miei genitori e mia mamma di confetture ne ha fabbricate a migliaia solo che lei le cuoceva per tante ore e alla fine il gusto era un po' falsato, invece il metodo Ferber lo adoro, da quando l'ho scoperto faccio confetture solo così!! speciale la tua però.. pure il cioccolato, mitica! tanti bacioni

  10. Allora, io l'ho già fatta e mangiata di fichi con il cioccolato, ma con rosa canina e noci no…mi piace un sacco questa cosa!!!
    Brava davvero io me la copio sai??
    Perfetta per la 'contaminazione' di Vaty!!! 😉 Roberta

  11. Fichi e cioccolato, rosa canina e noci!! Una ne pensi e cento ne fai ^_^ e una meglio dell'altra…il mio albero quest'anno non ha prodotto molto, però se riesco a trovare ancora fichi , oh ma la provo subito questa!!Brava Sandra ♥

  12. Bhè ma tu ci vuoi fregare il mestiere tesoro?? sei stupederrima! ;D ma che meraviglia la tua marmellata mix!
    ti abbraccio così forte!! Valeria

  13. Ciao Contaminata mia…ma quanto sei bella tu? I tuoi fichi "downloadati" dall'amica sono un bel regalo…soprattutto questi qui con la cioccolata, ma come ti sono venuti in mente? Ora voglio provare a fare la marmellata di pere sempre con la cioccolata, se non ci riesco ti chiamo! ♥
    Mi manchi online eh!
    :*

  14. Io ho un albero di fichi come quello della tua vicina, a fine agosto bisogna svuotarlo sennò i fichi se li mangiano tutti gli uccellini, e noi marmellatiamo. Quindi sono sempre alla ricerca di ricette diverse, la tua me la salvo, tra un annetto la rivedrai sul mio blog 😉

  15. ps poi mi dici dove prendi le bacche di rosa canina? noi a casa, siamo sempre molto interessati. Io prendo sempre la confettura e cerco l'estratto per crearmi un mix di rimedi contro i malanni della stagione invernale (insiema a echinacea e ribes nigrum). grazie cara!

  16. Ma potessi avere anch'io una vicina con un alberto di fico. No, rettifico, potessi avere io una vicina come Sandrina! (ed ho fatto anche rima ^_^)
    Mia cara, ma se non è contaminazione e magia questa?? il cioccolato, benchè ingrediente più amato al mondo, ha origini che tutte conosciamo ed il suo abbinamento con un frutto tipico mediterraneo e autunnale ma di questa contaminazione un mix dei due mondi 🙂
    senti ma.. che meraviglia deve essere, infine, gustare questa confettura con il pecorino^_^
    non oso immaginare. grazie per aver indicato questo metodo, che non conoscevo! un abbraccio immenso Sandra e grazie per avermi contagiata con le tue prelibatezze home made. a prestissimo noi <3

  17. Che giornata è stata domenica!!! Ho dovuto afrontare la A1 proprio durante la tempesta, nel momento peggiore…però ogni tanto, quando la pioggia era meno fitta, davo qualche occhiata ai boschi che circondano l'autostrada…il verde scuro delle foglie, qualcuna già giallina. Il frescolino e le nuvole cariche di acqua…
    E poi i fichi, i frutti di fine estate per eccellenza…così buoni freschi e deliziosi come marmellata come la tua: davvero squisita con le bacche, le noci e il cioccolato amaro!!
    Da gustare alla prima nevicata…..

  18. Questa marmellata è veramente speciale tesoro.. come te. Unica, avvolgente, gioiosa e saporita! <3 Adoro il cioccolato e l'abbinamento di fichi alla rosa canina! Hai creato una dolcissima poesia per i sensi.. e io ti ringrazio!! TVTTTTB cucciola!! <3

  19. Ma che meraviglia!
    Ma che stupenda contaminazione!
    Che dirti? L'abbinamento di questi sapori decisi e molto caratteristici non può fare altro che regalare un'intensità ancora più avvolgente!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.