contabilità e migliaccio

per l’ascolto

La partità doppia, in contabilità, ha una regola molto chiara e limpida, di una semplicità immediata …

“chi dà deve avere

anche nella vita dovrebbe funzionare così, chi dà deve avere….

se dai amore l’amore ti sarà reso,
sei dai dolore dolore ti sarà dato,
se dai sollievo la lietezza ti restituiranno,
se dai sorrisi sorrisi riavrai

e un cuore sorridente attira la gioia, un animo sereno attira amore e amicizia, un buon sentimento chiamerà tutti i suoi fratelli che si riuniranno intorno a chi lo ha formulato.

Il migliaccio è migliaccio, è un dolce buono, povero e non ha molte varianti… eppure io ci provo sempre. Nelle forme, nella guarnizione, nel buono con il buono…. Chi mi segue lo sa, le castagne e i ceci sono due delle mie più grandi passioni culinarie e con il migliaccio io ci vado a nozze, sempre.
E’ facile, veloce e anche economico…. serve altro? Certo, bisogna avere una predisposizione per la castagna….

ingredienti:
200 gr. di farina di castagne 
acqua q.b. 
1 rametto di rosmarino
4 datteri 
6 noci
50 gr. di pinoli
1 cucchiaio di panna da montare
olio extra vergine di oliva
sale 
Quindi si gioca sui particolari perchè non si puo’ fare altrimenti. Sciogliete la farina con un pizzico di sale, il cucchio di panna da montare e l’acqua fino a formare un pastella morbida e liscia abbastanza consistente. In un padellino fate soffriggere qualche ago di rosmarino in un po’ di olio evo. Mettete metà olio nel composto, unite i gherigli di noci spezzettati, i pinoli e i datteri denocciolati e spezzati almeno di otto piccoli pezzettini. Amalgare il tutto e versarlo negli stampini che avrete scelto e unti con l’olio. Versare un cucchiaino di olio e qualche ago di rosmarino sopra il composto e infornare a 200° per 1520 minuti.
I datteri danno una dolcezza e un’aroma sorprendente. 
…. bibidi dobidi buh! fa la magia tutto quel che vuoi tu, bibidi bobidi buh!
Print Friendly, PDF & Email

ti potrebbe interessare anche

29 commenti

  1. e che buono! non avevo mai sentito di questo dolce cosi' particolare ma lo provero' – ora che posso: mi hanno da poco consegnato 3 pacchi di farina di castagne ordinata per posta (unico modo di averla qui). il tempo solo… voglio una giornata di 48 ore!!! baci

    1. Ecco, vedi, ecco…. si chiama forza di attrazione, tu hai comprato la farina di castagne e hai attratto una ricetta! funziona sempre Barbara, sii felice tesoro!

  2. Chi dà dovrebbe avere…no, davvero non è sempre così, anzi!
    Intanto io ho avuto e ti voglio ringraziare 🙂 Tu e la tua bimba avete ispirato ( mamma mia che parolona ) una ricetta, il dolce Terry , che idee grandiose hai !
    Il tuo migliaccio sembra buonissimo, ma in casa sono classici per quanto riguarda le castagne, solo arrostite!..e poco anche così, con mio grande dispiacere, io le adoro!
    Buona giornata cara!

  3. Somebody essentially assist to make severely articles I'd state. This is the very first time I frequented your web page and up to now? I amazed with the analysis you made to create this particular put up extraordinary. Wonderful job!
    Also visit my web-site ; http://elitecigarettestore.com/

  4. E tu fai sempre magie e sei sempre un portento in cucina… L'abbinamento inusuale di ceci e castagne è delizioso, peccato che il consorte non credo apprezzerebbe… Mentre io i sapori insoliti, se così vogliamo definirli, li amo sempre molto 😀

    Purtroppo non sempre se dai amore ricevi amore, o sei dai dolore ricevi dolore… Speriamo solo che l'amore prenda sempre il sopravvento su tutto, almeno rincuora e scalda anche l'anima! 😛

  5. Quando ho visto il titolo del tuo post, ho subito pensato al migliaccio inteso come roventino, poi leggendo ho capito che era quello con le castagne! Bene, a questo punto ho fatto un bel copia/incolla e vediamo se questa volta mi viene bene oppure, come la mia ricetta (autoditatta e fai-da-te!) riesco a rovinare il tutto!! L'ultima volta che ho provato a farlo, la mia suola di scarpa era più morbida e mangiabile, e ho detto tutto!!! 😀

    1. Su Isabel, adesso ci riprovi e lo cuoci poco poco, fai la pastella abbastanza morbida e lo tieni in forno non più di 15 minutini a 180 gradi… il migliaccio è pronto quando cominciano ad apparire le prime crepe sulla superficie… sentirai che delizia!

  6. L'ho sempre pensata anch'io così, ma a volte i fatti dimostrano il contrario… chissà, magari un giorno la regola della partita doppia si realizzerà!
    Non ho mai assaggiato il migliaccio, ma mi ispira parecchio!
    Un bacione

  7. sembra un pochino la nostra pinza tradizionale. bella la partita doppia in campo vita, così dovrebbe essere ma purtroppo c'è tanta gente che semina vento e raccoglie sole, anche se non è affatto giusto!

    1. no, non essere pessimista, tu semina sorrisi, vedrai quanti te ne tornano!!
      Sai, per la legge di attrazione, ieri pensavo alla Barchetta di carta di zucchero, mi ero addirittura messa un promemoria per passare da te per curiosare un po'…. e sei arrivata tu! La legge di attrazione funziona sai! Buona vita Lara!!!

  8. Che splendore questo migliaccio, cara.. complimenti! Vorrei tanto assaggiarlo, dato che non ho mai avuto occasione.. e quanto hai ragione, fossi così semplice quell'associazione.. invece non sempre chi da riceve, anzi! Io spero sempre che l'amore seminato possa fiorire dando gioia.. Un abbraccio tesoro!

  9. Sarebbe davvero bello se fosse così semplice, chi da…riceve…e chi riceve…da!
    Intanto tu hai dato questa splendida ricetta, i dolci poveri, della tradizione, sono sempre quelli che danno di più!
    Un bacione,
    Cri

  10. Ciao Sandra 🙂 E' proprio così, io non smetterò mai di crederlo, è la legge di attrazione… positività chiama positività, gioia chiama gioia, amore chiama amore… e così per tutto… Non vado matta per le castagne ma nei dolci mi fanno impazzire, prevale la mia golosità, lo so 😀 Questo migliaccio deve essere squisito, con i datteri, poi… una squisitezza! Segno la ricetta 🙂 Bravissima, un abbraccio e buon fine settimana 🙂

    1. Allora la conosci anche tu la legge di attrazione? Mi fa piacere sapere…. bisogna sempre cercare di essere positivi… anche se a volte è mooooolto difficile! Ciao cara!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.