crema di gambi di asparagi…..rose e un po’ di sole… forse

dalla finestra della mia cucina, mi alzo,  guardo fuori…..

Stamani mi sono alzata alle 6.45 e c’era un sole che “spaccava le pietre”!!
cielo limpido, senza nuvole, azzurro, terso, un cielo di quelli che ti potresti mettere a pancia in su distesa su un prato e stare a vedere che succede per tutto il giorno.
potresti ascoltare il cinguettio allegro e sereno dei passerotti, delle cinciallegre, dei pettirossi.
potresti stare ad annusare tutti i profumi che salgono dalla terra ancora umida di rugiada notturna e cercare di riconoscerli: ecco, questo è il tarassaco giallo e profumato di amaro, questa è la borraggine, viola e aspra, questo è il papavero leggermente pungente
oppure potresti stare disteso semplicemente a sonnecchiare, sognare, ascoltare, vivere.
tutto con lentezza, lietezza, calma
adesso, ore 10.00 cielo cupo che sembra novembre, di nuovo:
 IO MI SONO MESSA I SANDALI STAMANI, 
quelli tutti aperti rossi e con il tacco……Tonino?!?, tu che rotoli le botti su nel cielo la fai finita? abbiamo bisogno di sole,  S O L E, capito?
l’Italia è il paese del sole… ce lo siamo dimenticati? hei lassu, Tonino, (quando c’erano i temporali e la Sandra piccina aveva paura e correva a rifugiarsi fra le sottane della nonna lei diceva che non c’era da aver paura, che era solo Tonino che rotolava le botti per metterle in cantina e che faceva un po’ di rumore per farsi sentire) la vogliamo smettere con tutti questi traslochi? e dai, basta, vogliamo il sole adesso!!!! 
mi sa che oggi per andare a casa mi tocca mettermi due sacchetti di plastica sui piedi per non affogare…….
lo so, sono logorroica, e mi perdonerete, lo fate sempre. 
ma stamani ho voglia di scrivere e penso che me ne andrò a scrivere anche un post su nuvole a bassa quota   se qualcuno avesse voglia di sentire altri sproloqui si puo’ accomodare….
e per la cucina? vogliamo mettere anche una ricettina? dai, oggi cuciniamo con gli scarti?
dai cuciniamo con gli scarti per non buttare via niente, per non sprecare  pezzi di questo nostro bellissimo pianeta che invece di dimentichiamo di curare.
e allora perchè degli asparagi dobbiamo usare solo le punte?
la ricetta in se per se è semplicissima:
ho legato un paio di mazzi di asparagi e li ho infilati in piedi (ritti ritti) in un pentolone d’acqua con le punte che comunque rimanevano fuori. li ho fatti bollire e dopo pochi minuti erano cotti … a vapore.
ho tagliato la parte più tenera comprese le punte e le ho disposte ancora calde sui piatti e sopra ci ho adagiato un ovetto fritto in camicia, condito con una vinaigrette con aceto balsamico, olio, sale e pepe e servite per cena: ci ho fatto anche un figurone con i miei amici e ci siamo divertiti a ripulire i piatti, perchè l’uovo al tegamino secondo me è una delle godurie più belle del mondo!!!
i gambi più duri li ho messi in un contenitore e conservati in frigo.
il giorno dopo si cenava, un’altra volta, si cena tutti i giorni a casa mia…



crema di gambi di asparagi

ingredienti

gambi di due mazzi di asparagi
1 cipolla fresca di tropea
2 patate novelle medie
4 fettine di pane raffermo 
olio, sale e pepe

tagliate a pezzettini gli asparagi. tagliate la patata in pezzettini piccoli (cuociono prima) e lavatela in acqua fredda corrente (se ne va un po’ di amido). affettate la cipolla e fatela soffriggere a fuoco lentissimo in olio extra vergine di oliva. aggiungete gli asparagi, le patate e coprite con acqua. sale. lasciate bollire per una ventina di minuti a fuoco lento e coperto. frullate tutto con il frullatore ad immersione e servite accompagnata da quadretti di pane raffermo che avrete arrostito in padella. un filo di olio e una macinata di pepe nero.
la cena è servita!
…. almeno la prima portata!

vi lascio qualche foto di quello che vedo tutti i giorni, sempre che ci sia il sole….. godiamoci insieme un po’ del mio giardino, il mio cane, uno dei mie gatti, le mie rose, il mio sole, il mio prato…. (faticoso tenere tutto in ordine ma quando poi si guarda è una soddisfazione… il 1/2 pompelmo per questo va lasciato fare: un giardino stupendo, piante grasse, rose….)

Praticelli fra le fronde (ferme, non è casa mia…)
le nostre  rose 
…casa….
la Holly, la mia bambina con il pelo e la Piera, gatta fiorentina di nobili origini….
avena selvatica davanti a casa

la serra invernale per le piante grasse, le rose e le ragazze con le spine….

buon fine settimana passerotti!!!

Print Friendly, PDF & Email

ti potrebbe interessare anche

28 commenti

  1. Io non mi posso certo lamentare del mio paesaggio, ma il tuo è di una serenità che arriva al cuore.. insieme al micetto e a quelle belle orecchie ricciolute di cagnolino..la tua "casetta" e i tuoi fiori sono un sogno…vabbè, visto che tutto questo per me è troppo lontano, mi preparo la tua ricetta, così mi posso sentire più vicina a te:) amo le zuppe e questa sembra una vera bontà, come tutte le tue ricette, un bacio grande Sandrina 🙂

    1. con questo tempino poi le zuppe tornano di moda…. ma spunterà un po' di sole prima o poi?
      anche oggi triste e buio a Firenze!
      baci

    1. ce l'avevo… ora coltivo poco… conosci il detto: l'orto vuol l'uomo morto? ecco, mai fu più vero un proverbio!!!!
      ma conto di ricominciare piano piano….

  2. lentezza lietezza calma! sei un mito tesoro mio! magnifico post.magnifici posti e magnifici Holly e Piera! della crema non ne parliamo poi! eccezionale Sandra!:)

  3. La storiella di Tonino è meravigliosa!! Spero di ricordarmene se avrò (spero prestissimo) un bimbo tutto nostro. Il cinguettio, i profumi della terra e dei fiori poi… e la tua serra! La invidioooo, io amo le piante grasse, alcune sono con me da oltre 10 anni, molte il posto dove vivo e una ex-vicina dalle mani troppo lunghe sono andate aimeh, pensa che le ho portate con me dalla mia amata Sicilia. Ho conosciuto il tuo blog tramite Terry e non posso non unirmi ai tuoi lettori!
    Ps. Ho fatto anche io la crema con i gambi degli asparagi selvatici che ho raccolto questa "diciamo" primavera 🙂 non si butta via niente! Bentrovata!

    1. chissà, forse quando i tuoi bambini futuri avranno paura dei tuoni te la ricorderai e sorriderai con loro….
      se ami le piante grasse capirai quello che sto per dirti: noi abbiamo un AGAVE in fioritura!!!! sono felice che mi hai trovato, ti aspettiamo a panissimo allora!!
      baci
      Sandra

  4. Sandali ai piedi? io ho recuperato gli stivali invernali che erano già stati archiviati, perchè qui le montagne di fronte sono più bianche che a dicembre, la luce che filtra dalle nuvole sembra quella di un mattino di febbraio e cerchiamo – come lucertole freddolose – di godere dei rari momenti di sole.
    Claudette

  5. Non ho il tuo paesaggio davanti agli occhi quando mi affaccio dalla finestra ma ho il balcone pieno di fiori e un angolo con piantine grasse ( nei vasetti piccolissimi! ), fa ancora molto freddo e la tua crema ai gambi di asparagi é perfetta! So cosa cucinerò per cene!
    Un abbraccio e buona Gionata!

    1. i fiori fanno allegria, fanno serenità secondo me….. se ti fermi a guardare un fiore un po' di quella bellezza non puo' non attaccartisi agli occhi ed entrarti dentro… o no?
      baci Loriana!!!

  6. Si vabbè ciao…ma quando è che ti fa voglia di invitarmi? Un'oretta, mica di più eh…così per sentire l'aria buona, per carezzare le piante grasse (anche quelle con le spine…sono la mia passione!!!!), sfiorare i papaveri e i forasacchi, per scoprire "quanti figli avrò da grande"!!! Poi dopo può anche piovere che io mi chiudo in casa con te (tra le altre cose…casa tua mi pare BELLISSIMISSSSSSSIMA!) e cuciniamo gli scarti anche della mia di cucine se vuoi, salviamo questo mondo e quell'altro, mentre chiacchieriamo.
    Poi giuro…che me ne torno a casa. Però dopo, dopo che abbiamo fatto tutto questo.

    1. vogliamo far smettere il diluvio universale? che ne dici, così ci mettiamo a cena sotto il moro magari…… porta pazienza folletto!!!
      unn abbraccio e vai ad allenarti!!!!
      baci

  7. Che meravigliosi paesaggi … io abito in Brianza, in collina. Anche da me ci sono bellissimi paesaggi però quest'anno il tempo è dispettoso. Non solo piove sempre ma ci sono temperature da pieno novembre! Stamattina ci siamo svegliati con 4 gradi e qui vicino ha anche nevicato. Hai sentito che hanno dovuto rimandare anche il "giro d'Italia"!

    Sei passata a vedere il mio ultimo post? Me l'hai ispirato tu …
    Anche a me capita di riciclare i cosidetti "scarti" io con quelli degli asparagi ci avevo fatto il ripieno di ravioli buonissimi!

    Un bacione Sandra, buon week end

    1. io sono per non buttare via nulla, ma nulla nulla!!! ora vengo a vedere, ieri sono passata ma non avevi ancosta postato….
      buon fine settimana… con le pinne però!

  8. Che post delizioso Sandra!!!!!! Questa crema è una bontà, della serie non si butta nulla, bravissima!!!! Gli amici pelosi sono fantastici… una coccola da parte mia!!!!

  9. sì vogliamo il sole anche qui! questa mattina un ventaccio e temperature proprio autunnali, hanno dato neve a bassa quota e le cime si vedono anche qui belle imbiancate:-)
    ci vuole proprio un piattino che scaldi!

  10. Sandra, per favore, mi adotti? Voglio guardare a quella finestra con te, la mattina, e voglio mangiare la tua crema coi gambi di qualsiasi cosa (pure i carciofi…bbboniii!!)…e voglio stendermi sull'erba vicino a te a vedere che succede e poi voglio carezzare la Holly e poi…..

    mi adotti? :')

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.