domenica dolce domenica, polpettine dal cuore morbido e ……. mi si è rotta la ragazza!

per le orecchie e per il cuore
Lisa Gerrard*
 and Brendam Perry
* vedi colonna sonora de “Il Gladiatore” per capirsi…. 

Domenica dolce domenica, dormito fino a tardi, rincasati tardi sabato sera dopo essere stati a mangiare una splendida pizza napoletana e fatto due 2 “vasche” per il centro di Firenze. Lasciatemelo dire, Firenze è una gran bella città. Mi viene voglia di fare un giro di pomeriggio e far finta di essere una turista con la macchina fotografica in mano… piazza Signoria di notte fa venire i brividi, il colonnato degli Ufizi fa sognare sfarzi antichi e rinascimenti, piazza della Repubblica è magnifica, le mille viuzze del centro…. noi che ci viviamo vicini ci si dimentica spesso della fortuna di averla a dieci minuti d’auto. Unico cruccio: è sporca…. si, sporca di fogli buttati per terra, sporca di profumi fisici, sporca di imbrattature sui muri… RENZI?, hei, rottamatore… vogliamo pulirla ‘stà perla di città? Scusate la comunicazione di servizio….

Ieri mattina mi sono alzata e come al solito ho fatto partire la ragazza lavastoviglie…. già diverse volte aveva fatto brutti scherzi e il tecnico (mio amico d’infanzia) aveva sentenziato: la prossima volta è da buttare…..
E’ cominciato tutto a giugno quando ha deciso di fermarsi prima del lavaggio perchè lei diceva che non aveva l’acqua calda: scoperto il trucco, se stacchi la spina 5 minuti la piastra madre si resetta e si fa il lavaggio  regolare. A luglio i minuti sono diventati 20… ad agosto ci volevano un paio di ore di resettaggio, fino a venerdì la lasciavo staccata la sera per farla partire al mattino….. Ieri, fiduciosa, ho fatto partire il lavaggio lungo: dopo 5 minuti è cominciato a suonare tutto, si è accesa come un albero di Natale e fra un tripudio di squilli e suoni ha deciso che è arrivata la sua ora…. bella domenica, mi sono detta, proprio una bella domenica!
Ma mannaggia la sbomballata, si doveva proprio rompere? Non è uno dei momenti più felici per spendere anche sti’ soldi, forse sarebbe più saggio aspettare …..Ho lavato a mano tutti i piatti e le pentole del pranzo domenicale e mi sono detta: certo che è il momento giusto, domani vado e me ne prendo una ma di quelle buone anche, quelle tedesche che si chiamano come il prodotto delle api…. perché non è pensabile fare a meno del lavastoviglie dopo anni che lo adoperi….. sarebbe come far a meno della lavatrice….IMPENSABILE…..E siamo fortunati anche per questo, non ce lo dimentichiamo, siamo tecnologicamente fortunati.  Così, dopo estenuanti consultazioni su internet con il 1/2 pompelmo ho deciso che stasera vado in un bel negozione grande e visiono le ragazze: fosse mai che trovo qualcosa di buono a un prezzo ragionevole….

Per finire la domenica ci siamo accorti di avere il garage completamente allagato: piove dalla strada che dopo 4 mesi di siccità si è allontanata e fa filtrare tutto…. ancora, mannaggia la sbomballata sderenata!!!
Che domenica…. piovosa….
Per tirarmi su il morale, visto che tanto la rigovernatura a mano toccava di sicuro a me mi sono messa a strogolare…. ho aperto il quaderno a quadretti delle ricette della nonna e della mamma (l’ho rubato alla mia mamma adducendo una scusa che l’ha perfino fatta sorridere da quanto era inesistente) e mi sono messa a controllare. Le polpette: mia mamma è famosa per polpette e polpettoni, vengono da tutta Italia per mangiare il suo polpettoni in umido, davvero, non scherzo, una volta l’anno dei suoi amici di Orvieto vengono a trovarla per mangiare le famose polpette della Mara. 
Mi cimento, mi sono detta. Le polpettine con la ricetta originale della Mara  ma modificate come sempre…..
non resisto alla tentazione di metterci del mio!


Gli ingredienti per 4 persone

500 gr. di macinato di manzo magro
4/5 fette di mortadella
1 uovo 
formaggio parmigiano grattugiato (abbondante)
scamorza dolce qualche fettina
noce moscata
mollica di 1/2 kg. c.ca di pane raffermo
1/2 ltr. di latte o più
aglio, prezzemolo
sale e pepe
olio extra vergine di oliva 
400 gr. pomodori pelati
Scaldate una 1/2 litro di latte e quando bolle spegnete. Metteteci dentro la mollica di pane raffermo (la mollica di circa mezzo kg. di pane) e lasciatela ammorbidire grattugiandoci insieme un po’ di noce moscata.
Lasciatela raffreddare mentre tritate la mortadella, il prezzemolo e uno spicchietto d’aglio senza l’anima. 
In una ciotola cominciate a unire tutti gli ingredienti: la carne, la mortadella, il prezzemolo e l’aglio, il formaggio grattugiato, l’uovo e la mollica di pane strizzata. Amalgamate il tutto con le vostre manine sante e aggiustate di sale e pepe. Tagliate la scamorza dolce in fette alte almeno 1/2 cm. e poi a quadrettini. 
Prendete un po’ di impasto e inserite un quadrettino di scamorza nel centro prima di formare una pallina. 
La scamorza deve rimanere all’interno della carne. Preparate le vostre polpettine e preparate anche la salsa di pomodoro con un po’ di aglio e l’olio. Fate bollire qualche minuto il pomodoro, salate e aggiungete le polpettine mentre il sughetto bolle. Fate cuocere a fuoco lento girando di tanto in tanto le polpettine. Una quindicina di minuti dovrebbero essere sufficienti. 

Ci vuole il pane, ci vuole il pane perchè la scarpetta si rende necessaria, io mi son raccomandata:

Piatti puliti, ragazzi, la lavastoviglie è rotta!

Sono stata esaudita, non solo i piatti, anche il padellone è stato ripulito a dovere, e il cuore morbido di scamorza….  La ricetta della mamma è sempre la migliore….

 

Buona vita!!!!!

Print Friendly, PDF & Email

ti potrebbe interessare anche

25 commenti

  1. certo che 'sti elettrodomestici sono PROGRAMMATI per cedere la domenica eh??!!! :DDD

    anch'io me la sogno la lavastoviglie della Miele… ma SI diciamolo a gran voce!!! checcefrega! se non ci facciamo pubblicità tra di noi?? se a qualcuno dà fastidio, che si dia una mossa a farle della stessa qualità/durata no??!!!! ^_____^

    la mia Suocerina ne ha avuta una che le è durata la bellezza di 25 ANNI!!!!!! o.O

    la mia prima è durata 4 anni per poi morire miseramente al 5^ nella cucina del Cognatino… gran figura di merda… :DDDDD
    La seconda è "morta" dopo 3 ma non mi lamento, che tanto era un regalo… :DDD
    Questa che abbiamo ora…ha 4 anni… sperem… :DDD

    Quanto alle polpettine, anche la Suocerina le fa buonissime ma glielo voglio dire di farci il cuore morbido… :P****

    Ah! Abiti a due passi da Firenze?? E che aspetti a uscire con la macchinetta fotografica?! ^^
    Ormai tutte le citta turistiche sono nelle stesse sue condizioni… che tristezza….

    Baciotti!

  2. Le città vengono trascurate anche da chi le vive, vengono maltrattate e non amate mai abbastanza. Ognuno di noi dovrebbe metterci del proprio per migliorare il posto in cui si vive, ma si aspetta sempre che una mano venga dall'alto a risistemare tutto.
    Firenze è una splendida città, spero di tornarci un giorno e guardarla con occhi ad oggi diversi dalla prima volta in cui ci sono andata.

    Io non ho la lavastoviglie, lo trovo un aggeggio infernale e di lusso, lavarsi due piatti a mano non guasta 😉 anche perché se penso al sapone, all'energia etc… che spreca, preferisco fare da me. Per la lavatrice mi serve solo perché sono una che accumula panni sporchi e poi li lava tutti insieme XD ma ognuno ha la sua.

    La domenica insomma non è stata delle migliori ma spero che tu abbia risolto tutto o quasi 😉

    Un bacetto grande

    1. Noi siamo 4 persone fissi, pranzo, cena e colazione. Poi, siccome casa mia per fortuna è un porto di mare spesso siamo di più. Ieri sera per esempio eravamo in 7…. Mi sono impigrita con la lavastoviglie, è vero, però sono sempre stata attenta: detersivo bio in polvere che se ne usa meno, brillantante = aceto bianco, lavaggi eco veloci….. si, mi sono impigrita, ma ieri sera a mezzanotte ero ancora a lavar piatti!
      Firenze è bellissima Cami, è una città bellissima anche nei vicoli ma davvero sono pieni di sporcizia e soprattutto di cattivi odori… è un peccato, mi si stringe il cuore….
      Un bacio, grande, ma grande grande!

  3. Mi dispiace tanto per la ragazza, e spero che hai trovato una valida sostituta a buon prezzo!!
    Questa ricetta me la salvo, è assolutamente da conservare!! con quel sughetto poi, gnamm!!!

    Ricordo Firenze di notte (viaggio alla fine della 4.a media qualche lustro fa), l'imponenza dei suoi bellissimi edifici..

    a presto cara Sandra!!
    Dany

    1. Grazie Dany, sto cercando una degna sostituta per la ragazza, non voglio aver fretta, una scelta importante! ciao cara!

  4. io sono golosissima di polpette specialemnte se così gustose, con quel cuore morbido e quels ughetto sembrano invogliare a una gran mangiatona. Un bacione

    1. Ma ora me lo compro Ivana, la compro subito appena decido quale voglio…. modello economico…. logicamente!

  5. Bella Sandra mia, mamma santa (in tutti i sensi!) che bontà queste polpette! D'accordo con te che è necessario il pane…impossibile non fare la scarpetta!
    Comunque Sandra, i soldi per la lavastoviglie sono bene spesi. Io nel mio buco in affitto non ce l'ho ma a casa dei miei sarebbe impensabile farne a meno, anche considerando che è un porto di mare.
    Ti abbraccio fortissimo :')

    1. Anche casa mia è un porto di mare per fortuna…. ieri sera eravamo 7 a cena, arrivati all'ultimo tutto… tutto a mano, una fatica!

  6. So che fai sempre dello spirito e quindi immaginavo che anche questa volta non fosse successo niente di grave. Certo è che alla lavastoviglie, non ci pensavo proprio. Un giro per Firenze me lo farei pure io, peccato che sia un pò sporca. Le polpettine di tua madre, ora saranno di tutte noi. Mi piace molto l'idea del pane spugnato nel latte caldo, altre che scarpettina. Grazie per averci fatto sorridere ancora una volta e per questa splendida ricetta. Buona serata.

    1. Grazie a te Giovanna, sei diventata una costante per me e leggere i tuoi commenti mi piace un sacco! Ciao cocomerorosso!

  7. Ragazzi, e secondo voi fosse successo qualcosa alla luce dei miei occhi sarei stata così in palla da metterlo subito sul blog? La ragazza delle rigovernature… ora vado, sono sul piede di partenza per andare a scegliermene una nuova… traquilli bambini, ora mi prendo un miele e torno a casa…… PROVARE Le polpette della Mara, mi raccomando!
    Baci a tutti!!!!
    Sandra

  8. Semplicemente mhithica, come si fa a non leggere quello che scrivi???????
    Impensabile, mi diverto tanto; dal titolo mi hai fatto prendere uno spavento non avrei mai pensato alla lavastoviglie.
    Polpette della Marasandra da lode…..
    A presto e buon inizio di settimana…

  9. Oh, no, povera, che incubo! Io ormai mi sono dovuta rassegnare che da quando ho traslocato la cucina è talmente piccola che figurati se c'entra una lavastoviglie, sigh, ma te ieri una serie di catastrofi a ripetizione….fai concorrenza a Michela!! 🙂
    Proverò la scamorza dentro la polpetta, brava mamma Mara! Baci

  10. no scusa Sandra ma se una madre di figlia femmina titola il post: mi si è rotta la ragazza una certa ansia la fa venire accidenti a te
    per dispetto le polpette le leggo dopo tiè

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.