E tu …te li fai DUSPAGHI?

Io me li faccio di sicuro!!!
Me li faccio con il pomodoro, i peperoni rossi, i gamberetti e i gamberoni freschi freschi …..

E come resistere a un contest così? Come diavolo si può’ fare!!!! Non è giusto, cara la mia Sissisima non si tentano le persone così, non si fa, NON SI FA……
Ma, visto che tu lo hai fatto cara Sississima, io ti sfido: e te la mando subito la mia ricetta:

Spaghetti fatti in casa Rossi come i peperoni, i pomodori, i gamberoni…..

Ho fatto gli spaghetti, perchè le cose si devono fare bene se si fanno: così mi ha sempre detto la mia mamma e io ho sempre ripetuto ai miei due pestiferi-purulenti-puzzosi adolescenti.
Acqua, farina tipo 00 (500 gr. x 4 persone) e olio di gomito….. che cosìè l’olio di gomito? La forza bruta delle mie  braccia non avendo la planetaria….. Impastate bene la farina con l’acqua e fate un impasto morbido ma consistente. Lasciate riposare avvolto da una pellicola trasparente in frigorifero.

  • 1 cipolla rossa
  • 12 peperone del colore che volete (il mio era rosso fuoco)
  • una ventina di code di gambero
  • 2 gamberoni interi a persona 
  • dadini di pancetta dolce
  • una decina di pomodorini  
  • olio extra vergine di oliva
  • latte fresco 
  • curcuma un pizzico
  • basilico fresco 
  • sale e pepe

Cominciate con l’affettare la cipolla ad anelli piuttosto grossi, il peperono a striscette dello stesso spessore della cipolla e a dividere i pomodorini in pezzetti piccoli piccoli. 
Soffriggete la cipolla e aggiungete il peperone. Fatelo cuocere lentamente e aggiungete i pomodorini, il sale e il pepe e 12 cucchiaino di curcuma (la curcuma è chaimata anche Zafferano dei poveri  perché da lo stesso colore dello zafferano ma è quasi insapore, aiuta il fegato nella digestione dei cibi) e fate cuocere piano piano. Aggiungere anche la pancetta e continuare la cottura:  se serve aggiungete un po’ di axqua. A fine cottura aggiungete le code di gambero sgusciate e i gamberoni interi con un sorso abbondante di latte per amalgamare il tutto. Il contrasto fra la pancetta dolce, i peperoni e i gamberi è, secondo me, molto delicato e affascinante. Pochi attimi e appena i gamberoni cambiano colore sono cotti, Spegnere il fuoco e tritare alcune foglioline di basilico nel sugo.
Dovrete aver preparato gli spagetti: io ho tirato le sfoglie e poi ho tagliato la pasta con la macchinetta…. così vengono tutti uguali.
Il tempo di cottura della pasta deve essere ridotto in modo da scolarla al dente e finire di cuocerli nel sugo allungandolo con acqua di cottura se necessario.
Vogliamo dare un giro di pepe sugli spaghetti una volta nel piatto? Si puà fare….
Questo è stato un esperimento per il bambino, che dice che la verdura cotta può essere velenosa e non la mangia per principio. I peperoni sono una delle poche eccezioni e quindi ho provato ad inserirli con i gamberi… il risultato è stato mooooolto soddisfacente, per noi, spolverato tutti gli spaghetti  alla velocità della luce, lanciati come diceva il vecchio Buzz lightyear di Toy Story:

“Verso l’infinito ed oltre!!!!”

Di questi spaghetti esiste anche la versione per gli adulti (noi adulti che “le verdure non sono velenose”) con
Se non si fosse capito con questi spaghetti partecipo al contest di Acqua e farina da Sississima

Saluti a tutti!!!

p.s. mi scuso per le foto che non rendono giustizia: l’adolescente ha “spippolato assai” sulla MIA macchina fotografica e io non mi sono resa conto finchè non ho visto il risultato. Ho provveduto a reinserire le coordinate giuste…. scusate, erano così belli oltre che buoni!!!!!

p.s. del p.s.: adesso pubblico il post, invio il link a Silvia, finisco in 10 minuti e me ne esco dal lavoro prima del tempo perchè mi hanno regalato una giornata in una SPA di Firenze e io la Cristina (la mia amica) ce ne andiamo a fare danno!!!!! Ciao a tutti ….

Print Friendly, PDF & Email

ti potrebbe interessare anche

12 commenti

  1. Che bello alla SPA, ci vuole ogni tanto per staccare da tutto e tutti, vero? 😉
    La ricetta è molto invitante e ti faccio i miei auguri per il contest di Silvia. La messa a fuoco è stata sabotata, ma la luce, soprattutto della seconda fotografia, mi piace molto, da anche un tocco "vintage". (non farlo leggere ai tuoi figli o ti faranno cambiare stile 😉
    ciao ciao
    Dany

    1. Con le foto che avevo non era possibile fare di meglio, credimi, neanche Picnik è riuscito nel miracolo!
      Ma come faremo senza Picnik da oggi? Haaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.