Farina di ceci a mezze maniche….

P.S.. Penserete: che si mette un ps a inizio post? Non voleva dire post scriptum? Si, vuol dire proprio ultimo ma non ultimo, e allora, permettetemi di dirvi che con questa torta di farina di ceci a mezze maniche ho vinto il contest del Molino Chiavazza, Le Mani in Pasta, La farina di ceci!!!!
Mi vedete in prima fila…. che devo dire…. mi si sono arruffate tutte le penne pettorali da gallinella e sono tutta gonfia e tronfia, schiamazzo e svolazzo come se avessi appena fatto un uovo …. vi ripropongo la ricetta,  grazie a tutti e soprattutto a  La cultura del frumento per i suoi contest!

ovvero come fare una frittata senza uova.

Chi mi segue un po’ sa della mia passione per la farina di ceci e per i ceci.
Ora, mi imbatto nel contest de La cultura del Frumento che si chiama

Mani in pasta, la FARINA DI CECI…..
Non ho messo tempo in mezzo, io adoro i ceci e la farina di ceci!!!!!
Sapete anche che da noi gli avanzi non si buttato, quindi….

Ingredienti x 4 belle bocche
150 gr. di mezze machine cotte e avanzate
farina di ceci  Molino Chiavazza
acqua 
latte
cipolla rossa di Tropea 
‘nduja
olio e.v.o.
sale e pepe


Cominciate con soffriggere una bella cipolla in olio extra vergine di oliva e un pizzico di ‘nduja. Quando la cipolla sarà diventata trasparente aggiungete la pasta e fatela saltare e scaldare bene.  A parte preparate una pastella con la farina di ceci (navigate a vista secondo la quantità della pasta) l’acqua e un goccio di latte, sale e pepe e un filo di olio. Quando la pasta sarà ben calda aggiungete la pastella che deve essere abbastanza morbida e coprite tutta la pasta. Cuocete per almeno 7/8 minuti per parte.
Guarnite con cipolla o altre verdure, potete usare una bella maionese fatta in casa o una salsa tajin, sbizzarritevi……
Lo so, questa non è certo una ricetta sofisticata di alta cucina: ma non è forse vero che la semplicità e la genuinità sono meravigliosamente buone?
Buon fine settimana a tutti, un abbraccio particolare a loro, i nostri compagni terremotati: ora anche gli sciacalli…. non c’è fine alla stupidità e cattiveria…… 
Print Friendly, PDF & Email

ti potrebbe interessare anche

34 commenti

  1. Oh bella, ma che meraviglia. Ma non c'è neanche un uovo come addensante? Viene una torta così meravigliosa? La voglio provare anche io! E' fantastica. E complimenti per la vittoria strameritata. Ti abbraccio bellezza! PAt

  2. Gentilissima Sandra,
    con questa ricetta ha vinto il nostro Contest "Mani in Pasta – Farina di Ceci".
    La preghiamo di prendere visione del post sul nostro blog e volerci inviare al più presto i suoi dati ai fini della spedizione del premio.
    Complimenti davvero.

  3. ma che bella torta! anch'io ODIO BUTTARE le cose avanzate e un'idea come questa è proprio quello che serve a volte, quando il mio piccolo lascia il piatto di pasta praticamente intatto e invece magari poi se lo pappa in questo modo!

    1. Penso di esserci stata almeno per 5 o 6 volte in estate. L'ultima volta ero in un paese a pochissimi km dalla Sila: che monti stupendi! Trovo che la Calabria sia una perla, l'ho sempre pensato….e che dire del mare?

  4. io non so girare le frittate e le finte frittate… mai saputo farlo in modo dignitoso…la inforno? che dici?
    io sto…e per il momento è già qualcosa
    un bacio

    1. Stai, per ora stai..lo so anch'io come ..,… si sta….tempo, solo tempo….. ti mando un po' di energia? Prendela, dai, eccola…. un abbraccio di quelli che ti fanno male le costole….

  5. golosa, anche io uso la farina di ceci ma non tanto spesso, mi hai dato una buonissima idea. un abbraccio e sereno weekend

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.