fiori di zucca fritti ripieni: facciamoci del bene!

DSC_6266 acciughe

chi mi conosce sa che mi definisco spesso “fiorita come le zucchine” per la mia chiamiamola sbadataggine, chiamiamola smemoratezza, chiamiamola distrazione…. chiamiamola FIORITURA appunto!  spesso viaggio a un metro dalla realtà, mi perdo nei pensieri e mi dimentico quello che sto facendo, lascio pezzi per strada, scordo le cose… ma mai le persone.

in questo caso però i fiori di zucca sono veri, veri e anche profumati e buoni da mangiare.

una delle ricette della tradizione contadina toscana, di quelle povere, dove si mangiava con niente, si inventavano i pranzi con il poco che c’era e siccome l’olio extra vergine non mancava mai e FRITTO E’ BUONO ANCHE UNA SCARPA si friggeva in allegria, e si friggeva tutto: il pane, la verdura, la salvia, i fiori di acacia e figurarsi se non si friggevano queste meraviglie!

e che c’entrano le acciughe come prima foto per la ricetta? beh, le acciughe sono il ripieno insieme alla mozzarella di bufala….

ricetta gluten free

ragazzi!

questa è una delle ricette che abbiamo “fritto” e fotografato per LA TOSCANA DI RUFFINO.

fiori di zucca fritti ripieni di acciughe e bufala

 

DSC_8185 fiori zucca

 

ingredienti:

  • fiori di zucca FRESCHISSIMI
  • acciughe sotto sale lavate
  • mozzarelline di bufala
  • farina di riso
  • acqua con le bolle ghiacciata
  • olio di semi di arachidi per friggere
  • sale

 

DSC_8193_fiorizucca

 

 

preparazione:

  • lavate i fiori di zucca e togliete il pistillo interno cercando di “distruggere” il meno possibile il fiore
  • lasciate i fiori ad asciugare distesi su un canovaccio nel mentre preparate la pastella: 150 g. di farina di riso, acqua con le bolle (o senza) ma ghiacciata, un pizzico di sale e fate un pastella non troppo liquida
  • in ogni fiore mettete una filetto di acciuga e un pezzetto di mozzarella di bufala
  • chiudete il fiore ed immergetelo nella pastella cercando di tenerlo chiuso
  • friggete: in un pentolino profondo con tanto olio di semi, deve essere una frittura ad immersione.
  • cercate di non far uscire il contenuto immergento il fiore
  • basteranno pochi minuti per una frittura ottimale
  • scolare su carta assorbente e servire caldissimi accompagnando con pomodorini o una bella insalta fresca di verdura

 

DSC_8166_fiorizucca

 

 

un’altra ricetta tipica fiorentina sempre di fritto la trovate qua

buona frittura

Print Friendly, PDF & Email

ti potrebbe interessare anche

3 commenti

  1. Spettacolo!! sono d’accordo, fritta darebbe buona anche la suola di una scarpa. Ma questi però sono molto meglio 😉 chissà che esplosione di sapori, la delicatezza del fiore, il sapore intenso delle acciughe e poi la mozzarella….meraviglia

  2. Ora se scrivi un’altra volta gluten free su una ricetta ti tolgo il saluto. La celiachia è una cosa seria e dei celiaci non è mai importato nulla a nessuno per secoli. Poi è arrivata la moda degli intolleranti e ora non si può mangiare nulla senza l’etichetta dell’isteria. Fai un piacere Sandra, se proprio ci tieni scrivi ricetta adatta anche ai celiaci, i modaioli si arrangiassero che non gli succede nulla comunque di sicuro pure col glutine che ha un nome italiano. Siamo l’Italia il Paese, da sempre, della pasta e del pane, ci siamo cresciuti per generazioni. Le malattie sono una cosa seria, le manie , no

    1. ha ha ha! ma GLUTEN FREE piace molto di più a Google che “adatto ai celiaci”! mia nonna faceva da mangiare per i celiaci e nemmeno lo sapeva!
      tu lo sai io potrei vivere di pane, pizza, pasta, colazione-pranzo e cena…. morire di tristezza se avessi la sfortuna di essere o di diventare celiaca…. le mode? non di mode si parla ma di “imbecillità” perchè se fingi di avere intolleranze o allergie per fare fico ti meriti il vuoto primordiale nel cervello e niente altro. detto questo i fiori fritti sono MERAVIGLIOSI, gluten free o no!
      e io ti voglio sempre più bene, sappilo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.