Insalata di farro con code di cipollotti freschi, google friend connection che ci abbandona e saudage

per la lietezza dello spirito

avete notato che google friend connecion fa le bizze? stamani non si apre.  ma peggio ancora: dal 1° di luglio google friend va in pensione…..
meno male che qualche giorno fa  lei, Ogni riccio un capriccio,  ci è venuta  in soccorso: andate sul blog  e seguite le istruzioni passo passo per alleviare le sofferenze di perdere tutti i nostri amati blog da leggere e da seguire.
all’idea di perdere tutto il mio elenco devo ammettere che mi sono sentita un po’ perduta, nel panico totale. invece grazie a Erica possiamo tirare un sospiro di sollievo: l’alternativa è Blogloving (a cui fra l’altro ero già iscritta ma non molto praticante). 
dobbiamo perdere l’abitudine quindi di iscriverci in google friend perchè non potrà più essere la nostra memoria virtuale. 
altre possibili alternative le  trovate qui , ma semplicemente digitando google friend connection chiude sul vecchio google troverete una serie di alternative possibili se blogloving non fa per voi.

domani parto. 
dove vai? 
vado a Genova al  Sapori da sfogliare.
invitata dalla città dell’olio.
incontrerò delle grandissime  blogger che conosco solo sul web.
e sono eccitata ed emozionata. ma anche, come tutte le volte che parto, agitata e impreparata.
perchè partire è un po’ morire , come dice il poeta.
perchè il mio cuore parte ma con già la nostalgia dentro. che sarà mai, un giorno e mezzo in fin dei conti, quasi un non partire insomma.
e invece il mio strano essere interno ha già drizzato le antenne: in treno, le coincidenze da far collimare, trovare le mie compagne di viaggio a Pisa, arrivare, parlare, cercare, guardare.
ma dentro, in fondo, la mia saudage è già in allerta. magari domenica sera quando tornerò alla stazione di Santa Maria Novella avrò la nostalgia di Genova e mi dirò che queste ore sono passate come un soffio.
come faccio a descrivervi la sensazione? quella piccola, nascosta, subdola…. capito?

sarà tutto un insieme: oggi la mia piccola fourios girl parte per la vacanza estiva, se ne va in campeggio con altre due amiche praticamente semisola, solo con una supervisione blanda esterna e, capite ammmme, qualche pensieruccio io ce l’ho.
poi è periodo di ormoni in giro per il mondo, mensilmente conosciuto da tutte le donne, e quando gli ormoni corrono a briglia sciolta il risultato sono questi sbalzi di umor nero feroci.
poi, ultimo ma non ultimo,  c’è il principe ereditario sotto esame di stato: lui non sembra minimamente preoccupato, io lo sono per tutti e due però!

insomma, scusate lo sfogo, ma se non lo dico a voi a chi lo dico?

ok, vi ho abbastanza annoiato per stamani. vi lascio a questa ricettina semplice e leggera dal sapore frizzante di estate, da cena all’aperto con candele, amici, un buon Pomino bianco e tante risate, cercando di scanzare le zanzare che da noi sono già partite all’assalto.

insalata di farro e code di cipollotti freschi di Tropea 

per 4 persone

250 g. di farro ***
150 g. di tonno in scatola al naturale
2 cipollotti freschi di Tropea 
con le code verdi e fresche
fagioli cannellini 
olio extra vergine di oliva 
sale integrale di sicilia
pepe di cubebe 

lavate il farro in acqua fresca corrente abbondante. scaldate in un pentolino l’acqua leggermente salata e aggiungete il farro. lasciatelo cuocere per almeno una ventina di minuti. scolatelo e fatelo raffreddare condito con un filo di olio evo.
se avete i fagioli già cotti bene, altrimenti bisogna che vi avvantaggiate il giorno prima. tenete in bagno i fagioli per almeno 12 ore in acqua fredda, sciacquateli e poi cuoceteli in pentola a pressione con aglio e salvia per 18 minuti circa.
tagliate i cipollotti, dopo averli ben lavati, in fette piuttosto consistenti e le code invece in anellini sottili. sgocciolate il tonno e infine assemblate tutti gli ingredienti insieme al farro. 
fate una emulsione con l’olio e il sale e condite. per finire spolverate con pepe appena macinato.

questa ricetta è stata fatta appositamente per lei, Ely, la piccola mora di bosco che ultimamente latita dai nostri blog e dal suo. nella speranza che tutto si appiani, che la strada ricominci a scorrere lenta, priga e sicura per te e per tutte noi, grande sorella di blog.

partecipo al tuo giveaway perchè non potrei non farlo.

***
Il farro, nome comune usato per tre differenti specie del genere Triticum, rappresenta il più antico tipo di frumento coltivato, utilizzato dall’uomo come nutrimento fin dal neolitico. Si distinguono:

Print Friendly, PDF & Email

ti potrebbe interessare anche

33 commenti

  1. Ehhhh…cara mia! Conosco bene la saudage di cui parli. Prima ne soffrivo molto, ora va meglio, sarà l'età :)) Bello qui, mi piace molto! Felice di averti incontrata. Anch'io sono sottosopra…prima o poi rimetterò o piedi per terra.
    Ti abbraccio cara
    Sabina
    PS: vale la pena partire per poi tornare e sentire la mancanza di quei nuovi orizzonti appena toccati…

  2. Ieri sono "migrata" anch'io verso bloglovin e sai cosa ti dico?…che oggi cucino il farro!
    Baci! 🙂

  3. Buon Viaggio Sandra e divertiti, in effetti questi viaggi un po' di nostalgia la rimangono.Pero' guardando il tuo panorama di campagna il tutto in pochi giorni rientra…
    Perche' e' vero che le grandi Città sono belle e piene di divertimento, ma la NATURA e' vita e io preferisco la seconda.
    Bellissimo insalata come sempre con classe.
    A Presto e buona domenica

  4. Quanto mi ricorda l'estate:) la tua ricetta è da provare perchè sembra bellissima, ricambio con quella di una torta al cumino tutta tradizionale, passa da me se ti va per vedere la ricetta:) ingrediente segreto.. farina da polenta, eh si:)

  5. Sandra cara, ho letto ieri sera della situazione di Google reader e della nuova piattaforma Bloglovin! mi sono appena unita al tuo blog, ci sono anch'io, spero riusciamo a tenerci in contatto anche lì:*
    Buona gita per oggi, buon divertimento e buon relax mia cara… 🙂
    Splendida l'insalata di farro e dolcissima la tua dedica ad Ely:)
    questo è un posto magico ed è sempre un piacere trovare 5' del mio tempo per passarci:*

  6. Anche io ieri ho aperto un account bloglovin… Sembra funzionare bene 🙂 allora buon viaggio, immagino che sarà un bellissimo evento 🙂 in questa insalata ci sono sapori che amo ! Bacini da Lecce

  7. Ma io credo che a te – ormoni vaganti o meno – sia di grande aiuto aprire al finestra e vedere un paesaggio così, che – da solo – già trasmette serenità. Se poi al panorama si affianca il profumo del gelsomino, in questo periodo in fiore anche nel nostro giardino, la giornata ha subito un altro colore…
    Buon divertimento a Genova e torna carica di energia e di novità da raccontare anche a chi – come me – in questo periodo è incastrata tra scrivania e asse da stiro.
    Claudette

  8. I tuoi post sono sempre così poetici e languidi(anche se parli di cose tecniche)e i tuoi piatti con lo sfondo della tua amata campagna toscana mi mettono sempre un gran nostalgia dentro!!!
    E' un periodo (iniziato da tanto e non so quando finirà)che non riesco proprio a schiodarmi da qui, ma appena posso la tua terra sarà la prima su cui batteranno i miei piedi!!!!

  9. Non lo sapevo di google grazie per l'informazione.
    Il farro è uno dei cereali che preferisco. Ideale per questo caldo la tua insalata.
    Buon Viaggio!

  10. dalla tua ricetta e dalla foto, fresca, profumata, con quel sentore di vacanza nello sfondo, non si direbbe affatto che sei in "apprensione" o sotto l'influsso dell'"ormone svarione", come lo chiamo io. Bella ricetta fresca e lieve!
    Grazie delle info sui google friends, che bello io ancora non ho capito nulla su come funziona, ho fatto una gran confusione tra cerchie, preferenze e riverenze e ora cambia tutto… pazienza.
    Buon viaggetto e buon rientro!
    Su

  11. anche io ho perso il mio google friends… uffy uffy!!
    che bella la canzone di Bobby McFerrin…grazie mille per il link, l'ho riascoltata volentierissimo!
    Complimenti per la ricetta e per le foto e…buon viaggio!!!
    a presto

  12. Che belle immagini Sandra, la terza e l'ultima le mie preferite.. posso portare un pò di questa buona insalata, per dopo il tuffo al lago stasera???
    E rilassati, che i tuoi ragazzi se la caveranno, sicuro sono in gamba come la loro supermamma 🙂
    bacioni
    Dany

  13. Ma allora è vera la cosa di google????? Ma che palle… Grazie per le indicazioni ora cercherò di fare il passaggio a blogovin senza combinare disastri! E mi appunto la ricetta, visto che ormai vivo solo di insalate 😀
    Buon finesettimana!

  14. Grazie cara per le dritte riguardo blogloving, mi sono appena iscritta…Grazie per le foto e per la magnifica ricetta…allora non vedo l'ora di vedere il disegno che hai commissionato a tuo figlio! Bacioni

  15. Ciao Sandra, grazie ancora per avermi aiutato e buon viaggio! Sarà una bella esperienza, poi raccontaci! 🙂 La ricetta mi strapiace, io amo il farro <3 Un abbraccio forte, Ely sarà felice 🙂 :**

    1. sono felice di esserti stata di aiuto, oddio più che altro Erica che io ma insomma!
      cercherò di fotografare tutto, anche i marciapiedi e poi riferisco!
      baci grossi tesoro!

  16. da dove comincio???? Dalla piccola e sana invidia di saperti in viaggio per una città che amo e con un programma così interessante??? O dalla totale comprensione della tua saudade??? Non sai quanto ti capisco, perfettamente e totalmente, e mi fa sorridere pensare che ho intitolato un post "partire è un po' come morire" proprio in occasione del mio ultimo viaggio, tanto atteso, tanto desiderato, eppure…..un po' come morire. Lo stesso mi capita anche di fronte alle piccole partenze, quel desiderio di andare e quello sgomento allo stesso tempo……strane che siamo!!!
    Per il resto, non ho figli e posso solo lontanamente immaginare…..ma l'ormone, quello sì che lo capisco bene, ultimamente ho pure cominciato a farmi i piantarelli in quei giorni, io che non piango (quasi) mai! 🙂
    Infine, innamorata della tua ricetta, dalla tua foto, innamorata della tua casa oltre che di te e soprattutto, bellissima la dedica alla dolce piccola fragile Ely!
    Un abbraccio

    1. OOOOHHHHH, allora non sono la sola "stron@a" della saudage…. mi sento un pochino meglio adesso, come si dece: mal comune mezzo gaudio!!! un abbraccio Roberta, grosso, enorme come quello che ti darò sabato prossimo, perchè ricordatelo che ti devo stritolare!
      baci

  17. Amica mia, dolcissimo fiore di gelsomino.. questa insalata è davvero meravigliosa come le tue parole. Le fotografie stesse regalano la pace che da troppo mi manca, un'atmosfera fresca e poetica, in un verde soffuso e ricco di estate: GRAZIE, Sandrina. Grazie davvero con tutto il cuore: è squisita e vorrei tanto essere li con te per gustarla insieme (io poi adoro il farro!), per rassicurarti e dirti solo di 'vivere' al meglio quella bellissima esperienza che Genova ti regalerà. Comprendo bene quello stato d'animo di cui parli, che sopraggiunge quando 'una cosa tanto cara finisce'… ma non conti che non finirà mai, dal momento che la porterai con te. Tu che sei un'artista vera comprenderai che sarà una pennellata indelebile nel quadro della tua esistenza, seguita da molte.. molte altre. Sorridi pensando che ne avrai ancora, ancora e ancora.. intanto sarai arricchita di qualcosa che nessuno potrà portarti via! Divertiti, tesoro. Spero davvero di poter tornare prestissimo, mi manchi tu e mi mancate tutte. <3 TI VOGLIO BENE!! Grazie ancora!! <3 <3 🙂

    1. tu non sai la gioia di averti ritrovata Ely. sii felice mora di bosco, spero tutto ritorni a posto.
      un abbraccio con il cuore

    1. ecco brava, mangiamoci sopra Ivana! sai che pensavo a te proprio stamani? mi dicevo che era da un po' che non passavo a trovarti, ora rimedio subito!
      o:)

  18. Accidenti quante cose da dirti per un solo post… questa cosa di google friend l'avevo notata e sono contenta per le tue dritte, vado a leggermi tutto. Per gli ormoni, meglio non parlare…mentre della nostalgia non sai quanto ti capisco. Che poi non è che uno non si goda il momento ma è una sensazione strana, impalpabile che sotto sotto si fa sentire mentre sei altrove. Su tua figlia non parlo…il mio ha ancora qualche anno, ma capisco che questo genere di distacco sia "preoccupante!" Insomma: CAPISCO A TEEEEE!!!!
    Mega bacio e buon we.
    PS: grazie per la segnalazione sulla vittoria.

    Alice

  19. Buongiorno cara Sandra….lo avevo sentito il discorso su google….ma pensavo che non fosse vero, invece mi sa di si….uff…vedremo, io su blogloving ci sono già ma anch'io non praticante…potremmo poi scegliere tutte la stessa cosa in modo da non perderci :(.
    Intanto come stai? Non ti vedo più……ti penso spesso!
    Che bello partire invece….Genova e tante blogger….sono felice per te, poi voglio tutti i dettagli..ok!
    Mi preparo la tua insalatina fresca e mi prendo anche un rametto di quel bel gelsomino…dico bene?
    Una ultima cosa…il sale integrale di Sicilia non lo conosco…però mi piace solo l' idea!
    Ora però sarò io ad averti annoiata!
    Ti abbraccio forte e buona giornata Sandra!

    1. mai, tu non mi annoi mai tesoro!
      il gelsomino profumato, si, dici bene.
      per il sale, Gabila, io non credevo ma c'è mooooolta differenza. io questo lo trovo in erboristeria oppure nei negozi Natura si… provare per credere!
      baci enormi!!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.