Gli involtini di verza e cicerchie con verdure miste – minimalisti e politicamente coinvolti

da ascoltare mentre si legge

per gli occhietti vostri

Ecco, lei,  lei mi provoca, lei mi stuzzica, lei mi istiga alla ribellione, sulle barricate. 
Perchè si, come dice lei, quando mi inca@@o do il meglio di me. Ebbene, politicamente parlando io sono in mutande. Le prossime elezioni non so proprio come fare ad andare a votare. Andrò, perchè è un mio dovere e un mio diritto come cittadina italiana, andrò perchè figuratevi se io non voglio dire la mia, andrò in memoria e in ringraziamento a tutte quelle persone che si sono sacrificate perché noi potessimo avere una democrazia e un Repubblica democratica. C’è chi è morto giovane per darci questa possibilità e noi li dobbiamo onorare i nostri morti. Ma il problema sorge quando devi scegliere chi votare. Questa volta è aurduo individuare anche il meno peggio, ultimamente ho un rigetto, ho una repulsione verso i politici italiani. 
Chi voglio votare? Chi mi da fiducia? Devo essere sincera: nessuno. 
Non credo che riuscirò a votare PD: Bersani che cerca disperatamente un’alleanza con Monti, e che liscia tutti i suoi “cattolici” progressisti all’interno del partito: vorrei sapere come faranno ad andare d’accordo Vendola e la Bindi?  Progressisti? E’ Progressista chi non vuole riconoscere le unioni di fatto, le convivenze? E’ progressista chi ha deciso che la famiglia è composta da un uomo e una donna e magari dei figli? Progressista è chi vota una legge sulla procreazione assistita come quelle che attualmente abbiamo in italia? O progressista democratico è colui che mi impone un’idea del genere? Io sono per la libera circolazione delle idee, io HO una famiglia anche se non sono unita nel sacro vincolo del matrimonio, io non voglio imporre il mio sentire il mio genere contro l’altro sentire. Pensate che una donna che è innamorata di un’altra donna abbia problemi o sentimenti diversi dai nostri? Forse non soffre quando vede questo mondo pieno di guerre o quando si accorge delle ingiustizie esistenti? Forse non ha gli stessi problemi che abbiamo noi ad arrivare a fine mese e a pagare tutte le bollette? Si, sissignore, abbiamo  proprio gli stessi problemi: ma all’Enel o chi per lei non hanno problemi a risquotere la bolletta da una coppia gay o da una coppia legalmente unita nel sacro vincolo del matrimonio, i soldi li vogliono o staccano tutto!  Avete sentito Bersani parlare di programmi? Io ho sentito parlare di candidature, e via con la lotteria dei nomi. Mi piacerebbe  sapere, per una volte,  le loro intenzioni se saranno maggioranza di governo ma non me lo vogliono dire. 
E chi dovrei votare, Monti? Monti che ci ha ammazzato di tasse, tasse piccole e tasse grandi ma che non ne ha voluto sapere della patrimoniale? Monti che adesso dice che la pressione fiscale è troppo alta (ha contribuito anche lui ad aumentarla, ha la memeria corta il signorino). Non ha certo fatto il Robin Hood della situazione, non ha certo preso ai ricchi per dare ai povere, anzi, ha preso ai soliti idioti poveri e remissivi  (noi) per far star bene i soliti stronzi ricchi e egoisti   (loro). Lo sapete quanto ha pagato Monti di IMU? Solo 26.000 €: ma quante cavolo di case hanno questi? E a noi ci spolpano per la prima casa pagata a son di mutui depurativi? Depurativi si, perchè quando hai un mutuo da pagare oltre alle bollette e ai figli e alla scuola e alle scarpe e ai vestiti e al  cibo per il resto ti depuri da tutte le voglie pazze o non che ti potrebbero passare per la testa. Ma loro non hanno un senso di vergogna? Mai? 
O forse devo votare seguendo le indicazioni di voto di Casini, qualche giorno fa dalla Palombelli su radio 2  che loda la famiglia, la sacra famiglia, marito moglie e figli….. si scorda di dire che questa è però la sua seconda sacra famiglia, la prima l’ha lasciata divorziando dalla prima moglie per convivere con la figlia di Caltagirone (quello del ponte sullo stretto per intenderci) …. ma il Papa non lo ha scomunicato come tutti i divorziati? Non vive nel peccato lui? E allora con che razza di faccia viene a dirmi che per lui la “famiglia” è composta da un uomo e una donna capaci di procreare? Con che razza di morale mi insegna a vivere? E  poi, se uno dei due componenti la sacra famiglia  è sterile? Va in Olanda a fare l’inseminazione perchè in Italia non si puo’ fare niente che non piaccia al papa e alla chiesa…….
Allora voterò per il movimento 5 stelle: quello in cui il capo che non si candida ma dirige epura perchè hanno disobbedito al credo scritto da lui e da quell’altro tipo, come si chiama Casaleggio, che dispone l’espulsione dal partito perchè 2 grillini sono apparsi in televisione e hanno osato esprimere la loro opinione. Era partito bene, grandi ideali, diamo al popolo quello che è del popolo e poi ti si perde in questo piccolo errore di percorso che si chiama, a casa mia, “DEMOCRAZIA”……No, non è cosa nemmeno Grillo. 
Gli arancioni? Ingroia? Non me la sento mica….. non mi ispira fiducia, non mi piace per adesso…..
No, forse posso votare lui, si lui, l’unto del Signore, no, lui che si sente IL Signore di tutto e di tutti, che ha una faccia di plastica di nome e di fatto. Lui che con Monti si sta rifacendo la verginità alla  faccia nostra e di tutti quegli allocchi che pendono dalle sue labbra. Lui aveva tolto l’ICI, lui aveva abbassato le tasse, lui aveva procurato 1.000.000 di nuovi posti di lavoro. Dove ero io che non me ne sono accorta? Ero distratta?  Lui che ce l’ha con i comunisti che mangiano i bambini, con i magistrati comunisti, con le donne magistrato comuniste, lui che ce l’ha con le donne magistrato comuniste e femministe. Ma che saranno mai per lui 100.000 € al giorno da dare alla povera Veronica Lario? Un inciso: la signora se lo aveva sposato una santa non doveva essere, forse meno faccia a vento di lui ma comunque della razza… come direbbe la mia nonna “un lupo non caca agnelli” (passatemi i termini un po’ poco eleganti). Lo avete sentito da  Lilli Gruber? Io a spizzichi e bocconi, fra un conato di vomito e un altro, io mio telecomando si muoveva da solo, con la forza del pensiero….Un uomo senza faccia, un uomo senza morale, un uomo senza dignità che gli italiani voteranno di nuovo, non si sa perchè, non si sa chi lo farà ma lo faranno. Un uomo che è diventato nonno per la settima volta, come si vantava sempre da Lilli Gruber, e che ha una fidanzata di 28 anni: ma stiamo scherzando? Ma che gli racconta lui settantasettenne a lei ventottenne? Ma quante scatole di Viagra si deve prendere ‘sto pover uomo per adempiere ai suoi doveri? E lei? Che ci troverà in lui? Come dite? …aaaahhh, i soldi, il potere…. santa ragazza, più bella dentro che fuori!  Ma io per riprendermi devo andare a  cercare il bugiardino della chemioterapia di  un qualsiasi ospedale, mi riprendo leggendo gli effetti collaterali che mi sembreranno meno terribili di questi personaggi (un saluto e un abbraccio a tutte le anime in chemioterapia, forza ragazzi!)  e forse riesco a non vomitare, perchè questi,  tutti questi signori mi fanno venire un conato di vomito  che non riesco a trattenere.
E andando avanti:  l’accordo con la Lega e PDL? Ragazzi, ma a che gioco giochiamo, perchè io non l’ho mica capito se gli italiani hanno un cervello o il cranio gli serve solo per portare a giro “gli uccellini a covo”!!!!
E’ colpa sua, ricordatevelo, mi ha provocato lei, è stata lei a farmi fare tutto questo sproloquio politico-cultural-democratico….
Citando Solone (638 a.c. – 558 a.c.)
« La giustizia è come una tela di ragno: trattiene gli insetti piccoli, mentre i grandi trafiggono la tela e restano liberi. » 
… e in Italia mi sembra che la Giustizia sia proprio come dice Solone: altrimenti non si spiega come mai ci sono un sacco di indagati e condannati seduti sugli scranni dei nostri più alti e nobili organi democratici…..
Detto queste due paroline vorre mandare questa ricetta dal Ravanello Curioso per le ricette salate del contest 
mentre se fosse dolce l’avrei mandata qui da  Le delizie di Feli
ringrazio le anfitrione per l’opportunità di conoscere tante ricette bellissime e tanti nuove blogger
La ricetta per 4 persone:
10 foglie di cavolo verza grandi
1 radice di daikon
100 gr. di cicerchie lessate
1 carota
1 cipolla
1 pomodoro pelato 
1 costolina di sedano
schiacciatina croccante 
cumino, origano, curcuma
olio extra vergine di oliva
Lessate per 2 minutini le foglie di cavolo dentro l’acqua e lasciatele a scolare in un colino.
Sbucciate la radice di daikon e tagliatene metà a dadini, mettetela a cuocere insieme alla cipolla, la carota e il sedano tritati. Aggiungere le cicerchie e la curcuma, aggiungere acqua e il pomodoro passato. Salate e lasciate cuocere a fuoco basso per una ventina di minuti. Aggiungete l’origano e il cumino e lasciate cuocere fino a che le verdure non si disfano. Schiacciatene una parte e formate delle palline che andrete a rinvoltare nelle foglie di verza. Legatele con uno filo da cucina e cuocetele per altre dieci minuti in una salsa fatta di 1 parte di pomodoro e 5 di acqua. Condite il tutto nei piatti con una goccia di olio buono e una grattugiata di pepe, un pochine delle verdure rimaste intere.  Io avevo in casa una schiacciatina croccante che ha allegramente contribuito alla buona riuscita degli involtini…..
Semplici, economici e saporiti….. W Marco Bianchi, Ravanello Curioso e la Feli!!!!

Ohhh, mi sono liberata, ho buttato fuori un po’ di robaccia, ho fatto le pulizie dell’acqua santa (come si dice a Firenze)……. saluti e baci
l’ultimo sbotto: rivoglio i comunisti, quelli di Enrico Berlinguer per capirci….. me li ridate per favore? Quelli che mangiano i bambini e parlano di questioni morali, quelli che si battono per gli operai e per le uguaglianze civili, di sesso, di democrazia…… per favore…..
Print Friendly, PDF & Email

ti potrebbe interessare anche

14 commenti

  1. …………il pensiero più bello lo hai scritto su Casini.(Berlusca per me non esiste )
    Questo Signore con il suo esercito si devono vergognare, professano di essere cristiani ma di cristianità nemmeno l'ombra.
    E poi il divorzio annullato dal tribunale della sacra rota cottolica????!!!!, le solite buffonate del Vaticano.
    Sulla famiglia non la penso come te ma rispetto tanto il tuo pensiero.
    Per il resto la penso spiccicato come te Sandra.
    A chi voteremo!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
    Un involtino bellissimo e gustoso, le cicerchie sono davvero molto buone.
    Un Abbraccio
    A Presto

  2. Grande Sandra!!!
    Altro che incazzata, sei perfetta!! Anche nel ricordare chi ha ben altre battaglie da vincere. Forza amici!
    Dai, tu e Amanda, dai che ce la facciamo!!

    P.S. Per la ricetta ripasso…

  3. Il 2013 è cominciato male, anche se lo sapevamo che sarebbe stato così. La mia preoccupazione maggiore è rivolta ai bambini, ai ragazzi che stanno crescendo con questi ideali da mondo stra-consumistico.Non ci sono più i nostri vecchi, pieni di esperienza e saggezza, non c'è il mondo che conoscevamo.

    Risolleviamo il morale con un ricordo dei bei tempi….
    "Basta con la tombola! Sospensione di’ ricreativo, principia a avviare i’ curturale!"

  4. Io lo so, so chi votare: prenderò da brava cittadina una scheda elettorale e ci scrivo su, bello bello, il mio voto a… Solone! Basta, questo è quanto. Amica mia, scherzi a parte.. ti ho letto veramente con un amaro sorriso ritrovandomi in molti tuoi discorsi.. e sono talmente stufa e demoralizzata che se trovi una soluzione, ti prego di comunicarmela perchè paradossalmente non riesco nemmeno più a pensare (che cosa orribile ho detto, vero? Forse mi sono semplicemente stancata di perdere tempo a pensare ad un branco di imbecilli)..
    Mi godo i tuoi bellissimi involtini di verza e ti mando un abbraccio enorme. Sei sempre uno splendore con le tue manine! Tvb!

    1. pentiti, pentiti in ginocchio sulle cicerchie (metà ceci e metà lupini) e batti in testa con la radice di daikon (una carota gigante bianca)… pentiti forte!

  5. Sandra cara lo sfogo ci sta tutto, siamo cittadini con il diritto di votare chi ci deve governare quindi abbiamo il sacrosanto diritto anche qui di esprimere i nostri pensieri!
    Purtroppo come dici tu, chi cavolo votiamo? Chi?
    Odio dover andare li è piegare la scheda elettorale senza aver messo nemmeno una crocietta su uno dei candidati e partiti ma odio anche sentirmi costretta a dover votare qualcuno piuttosto che un altro quando nessuno dei tanti mi piace e mi spira fiducia, per ciò che ha detto e che ha fatto! E' un vero e proprio dramma questo, non
    Voglio che loro decidano anche per me… Voglio anch'io avere libera facoltà di scegliere… Ma non sento di averla!

    Detto questo amo questi involtini e devo assolutamente tentare la fortuna, perché non li ho mai fatti ancora ^^

    1. ma mi sa che quest'anno ci toccherà fare proprio così, piegare la sk e uscire ingoiando il rospo…..
      vai con gli involtini vegan!!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.