La cecina rivisitata, parecchio rivisitata

per le orecchie

per gli occhi:

La cecina è una torta fatta di farina di ceci, gli ingredienti sono olio, acqua sale e farina di ceci appunto.
Si fa una pastella liquida e si cuoce in una teglia nel forno stendendola in modo che rimanga bassa: così cuocendo rimane croccante fuori e morbida dentro.
La cecina è tipica livornese, ma si sa, le cose buone bisogna esportarle e noi ce ne siamo appropriati volentieri.
Per non fare la solita torta di ceci ho pensato di farci qualche variante.
La ricetta è comunque di una semplicità estrema ma ci ha guadagnato molto di sapore, mi perdoneranno i livornesi.

Per 4 persone:

300 gr. di farina di ceci
acqua q.b. 
olio extra vergine di oliva 1 cucchiaio
sale 
1 cipolla piccola rossa
1 costa di sedano
1 carota piccola
1 foglia di alloro
un goccio di vino rosso
Fate un battuto con la cipolla, il sedano e la carota come se doveste fare un ragù di carne e fatelo arrosolare bene bene in una padella antiaderente del diametro di 28 cm. Aggiungete la foglia di alloro che toglierete prima di buttare la pastella. Girate continuamente gli odori per  non farli attaccare o bruciare e se necessario aggiungete un po’ di acqua. Quando la cipolla risulterà bella dorata sfumate con un goccio di vino rosso. Aggiungete la pastella fatta con la farina, un pizzico di sale  e 1 cucchiaio di olio: La pastella deve essere liquida ma non troppo. Fate cuocere una decina di minuti per parte con il coperchio e a fuoco bassissimo. Controllate ogni tanto che la ragazza non si bruci. Servitela calda con della valeriana condita.
Ricetta senza pretese, dell’ultimo tuffo, di quelle che ti salvano in extremis per un’apparizione improvvisa di ospita non calcolati……sarà che io ho una passione per i ceci, ma  me la sarei mangiata anche tutta da sola!
Buona vita ragazzi!
Print Friendly, PDF & Email

ti potrebbe interessare anche

30 commenti

  1. Non so se i livornesi ti perdoneranno ma io si….potrei dire ohhhh finalmente una variante!! Brava. Ciao a presto.

    1. Ecco, usala bene la tua farina di ceci! Lo sai che la farina di ceci è un'ottima sostituta delle uova per fare le "frittate"? Si presta assai! :O)

  2. Ah che meraviglia!! In Liguria e basso Piemonte è semplicemente "farinata": ci ho cenato ieri sera…con quella fatta da mio zio di Alessandria, cotta nel forno a legna…qualcosa di favolosamente deliziosa!!! E le tue aggiunte ci saranno state a pennello!! …..che fame porca miseria…..!!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.