la treccia di pane con il succo d’uva e mele e la versione da ragazzi…..

si, la versione da ragazzi, perchè a  mio figlio non piace la mela cotta e di conseguenza….. per non sentirmi in colpa la sua versione la riempio con….. la crema di nocciole? ebbene si, con quella magica, meravigliosa, terribile crema alla nocciola che ci ha visto bambini, che ci disegnava i baffi color marrone agli angoli della bocca e tanto ci faceva felice. ancora adesso molto in voga….
chi è che non ha mai mangiato la crema alla nocciola?

avevo voglia di dolce e questa treccia è una ricetta scoperta con MTC di ottobre del 2013, perfetta e buonissima. 

gli ingredienti:

500 g di farina 0
2 uova grandi medie (circa 60-62 gr con il guscio)

100 gr di zucchero
250 g. licoli attivo
125 ml di acqua tiepida
125 ml di olio extra vergine d’oliva
10 gr di sale
2 grosse mele golden ben mature
uvetta sultanina a piacere
succo e  marmellata d’uva
un tuorlo d’uovo
un cucchiaio di acqua

la mattina presto ho impastato la farina, lo zucchero, le uova, il licoli insieme all’olio e al sale. ho lasciato lievitare fino al raddoppio dentro al forno con la luce accesa: diciamo circa 4 o 5 ore.
ho diviso in due l’impasto. per la treccia ho diviso la prima parte dell’impasto in tre parti e ho sciacciato la pasta formando tre striscie lunghe  in modo da poterle farcire con il succo e la marmellata d’uva, i pezzettini di mela e l’uvetta sultanita. ho richiuso  con attenzione la pasta su se stessa e ho fatto la treccia.
per il rotolo alla crema di nocciole ho disteso la pasta e spalmato ben bene e poi ho arrotolato.
ho messo di nuovo in forno spennellata con il tuorlo e leggermente spolverata con un po’ di zucchero a velo  e lasciata lievitare per almeno un altro paio di ore.
forno statico 180° per 15/20 minuti: tenetela d’occhio perchè prende facilmente colore….

le mie trecce vanno a Panissimo, logicamente, per la terza raccolta che termina domani…. 
siamo quasi fuori tempo massimo…..
ora la Barbara mi sgriderà di sicuro per essere arrivata in extremis….. chi la sente la svedese adesso!!!
 

e con la  foto  sotto partecipo al Mercoledì Monokromo  di Cindystar ( Black and White Wednesday) che questa settimana è ospitato da Food & Clicks
le regole per partecipare  le trovate  QUA

 


grazie a tutti per l’attenzione e, semplicemente,  buona vita


Print Friendly, PDF & Email

ti potrebbe interessare anche

33 commenti

  1. chi non ha mai mangiato la cream di nocciole?? io non conosco nessuno.. e ti dirò che anche il mio bambinone la preferirebbe con questa crema.. a me però con le mele piace proprio tanto, la trovo sana e casalinga!!! una meraviglia! un bacione

  2. Maremma Sandrina, non mi posso distrarre un attimo che guarda che meraviglie mi combini!!! Io però con la mela cotta che fa così rustico, preferisco 🙂 Ti abbraccio mani magiche!!!

  3. Mamma mia Sandrì che bella roba!!!! Io adoro i lievitati "in forma"… le treccie, le chiocciole… bellissima!!! Soffice… Un bascione!

    1. questi lieviti così hanno quella giusta sofficità secondo me, un po' un pan briche quasi….alla prossima Patty!

  4. grazie dei complimenti Sandra! non conoscevo la vostra raccolta e vedo che ormai dovrò aspettare la prossima data per inviarvi una ricetta, intanto ne approfitto per andare a conoscere anche Barbara.
    La passione per il pane mi è esplosa qualche mese fa e non mi ha più lasciato, lo preparo una volta alla settimana ( domenica ne ho preparato uno fantastico alla birra) e dunque ci sarà modo per partecipare.
    Ti faccio i complimenti per questa treccia fantastica, una perfezione il risultato finale! Con le mele non ho mai provato e sicuro dovrò prepararla!
    a presto, ti auguro buona giornata!

  5. Decisamente preferisco la versione con le mele, la crema alle nocciole mi piace, ma amo di più il cioccolato fondente. Forse è una domanda "scorretta", ma se non uso nè lievito madre nè licoli attivo, quale è la dose di lievto di birra?
    Claudette

    1. senti, io ultimamente con il lievito di birra ho usato 1 gr. per kg di farina…. li faccio lievitare più ore…. ma il risultato è uno spettacolo!!!

  6. Non saprei proprio quale versione scegliere…direi che le assaggerei entrambe 😛
    Bravissima Sandrina <3
    la zia Consu

    1. guarda, ci avrei scommesso! tu sei una di quelle con i baffi di cioccolato… li vedo da qua!
      un abbraccio topolona!

  7. Oh mamma…è lievitata meravigliosamente. Le foto esaltano la sua morbidezza….e tu ne sai una più del diavolo!
    Un bacio grandissimo.
    PAt

    1. mica io Patty, è quel coso, quel licoli che fa lievitare anche i sassi!!!
      dopo che lo hai provato non lo molli più: sono diventata licoli-dipendente….
      baciiiiii

  8. Ma quanto è buono quest'impasto? E' bellissima questa treccia, vedrai che la Barbara sarà felice di vederla questa trecciona cicciotta e sofficissima,fosse per me ne mangerei una fettona col caffè ora!!!
    Baci Sandrì 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.