Ma Dio ama le donne?… e il polpo 4 P….

cliccare sul link verde per ascoltare
Depeche Mode, Personal Jesus

Oggi parto da lontano per raccontarvi un altro pezzettino di me. Premetto, io sono una femminista incallita, di quelle vecchie,  convinte che ancora a tutt’oggi non ci siamo con questa benedetta parità. Il genere  maschio tende a tenerci sotto, ancora, ma non credo che riusciranno ancora a lungo, almeno lo spero.  Piano piano, piano piano….. attraverseremo gli oceani del tempo* ed arriveremo alla nostra vera essenza….

PIANO PIANO…..

Da sempre, nel corso della storia, la donna è stata tenuta in disparte, sottomessa con la forza fisica, forse per paura.  Che siamo un passo avanti a loro, forse anche due, loro lo sanno e ne hanno paura.
Ma voi pensate che se ci fossero più donne nei punti di potere ci sarebbe tutto ‘sto casino in giro?
Forse, ma potrebbe essere il momento di provare.  Le maggior parte delle donne alle pistole preferiscono altre armi, meno invasive e distruttive, che vi devo dire, una calza a rete, un bel dolce, un sorriso, un’idea ben argomentata  … e non è sedurre per ottenere, è semplicemente combattere con le proprie armi, senza sparare, senza spargimenti di sangue. Ve la immaginate una società matriarcale? Avete certamente letto Il codice da Vinci , betseller del 2004 di Down Brawn, in cui si parla di femminino sacro, di una ipotetica  moglie di Gesù (Maria Maddalena) e di tutti i complotti messi in atto dallo stato-chiesa per far si che questa verità rimanesse inabissata per tutti i secoli dei secoli: che ne sarebbe stato dell’umanità se le donne avessero sempre potuto avere il loro giusto posto nella società? Chissà, ci si puo’ speculare sopra in tutte le direzioni, ma siamo qui…..

Da quando ci siamo trasferiti in campagna, ormai a giorni sono 18 anni, abbiamo ricevuto le visite di una caro signore testimone di Geova. Noi non siamo credenti, non siamo praticanti ma ci piace conoscere e sapere e soprattutto siamo disponibili a parlare e a scambiare opinioni  con le altre persone. E quindi le visite di Angelo, il nome del portatore porta a porta del verbo di Dio, a casa nostra hanno una cadenza bimestrale. A suo favore dobbiamo dire che non si è mai arreso nonostante le nostre ferree discussioni sull’esistenza stessa di un Dio.  Forse perché quando viene da noi, di solito la domenica pomeriggio, trova sempre un sorriso e un caffè davanti al camino acceso, se non una fetta di torta. E’ una persona deliziosa, educatissima e molto gentile. Mai invadente e sempre pronto allo scambio produttivo di pensieri. Vi potete immaginare che nel corso di 18 anni le discussioni con me, che sono assai polemica, si sono susseguite veloci. A volte mi lascia anche i compiti a casa: una volta mi ha proposto di rileggere la Bibbia  in merito a una discussione sulla parità dei sessi.
Io continuo a dirgli che la Bibbia è un libro scritto da uomini (genere maschile) per uomini (genere maschile)  che tendono a tenere basso il livello delle donne (genere femminile). Tutto nelle religioni, ancora come ce le porgono ancora oggi, parla dell’uomo come figura eletta e destinata al comando  e della donna come ruota di scorta, come sottomessa, come ubbidiente ai comandi di Dio e del marito. Nelle Sacre Scritture è scritto che la donna è sottomessa al marito.  E io questa cosa non la digerisco. Sarà il mio spirito libero, sarà quel poco di intelligenza che ho, sarà che ogni tanto penso ma non mi sento per niente inferiore nè al mio compagno nè a tutti gli altri uomini. Che la nostra sia una società che gira intorno al genere maschile è fuori discussione, quello è chiaro. Ci sono delle cose che sono insite, radicate e date per scontate nei comportamenti che deve tenere una donna nei confronti dei figli, della casa e del signor uomo/compagno/marito.
Ma quale regola non scritta dice che solo le donne possono fare le pulizie di casa? Quale legge non scritta dice che le lavatrici le possono fare solo le donne? E quale postilla, scritta piccola piccola perché io non l’ho mai vista, dice che le donne sono meno intelligenti degli uomini? Siamo ai tempi dell’inquisizione quando si bruciavano le persone scomode e soprattutto le donne additandole come streghe?
Però, cari signori uomini, fatevelo un bell’esame di coscienza, fra voi e voi senza dire niente a nessuno e, perlomeno fra voi e voi stessi, ammettetelo che siete schiavizzanti nei confronti del genere femminile.

Domenica ultima visita di Angelo, io non c’ero, ero a fare la taxista per la furios girl, mi lascia un opuscolo, La torre di Guardia, dove campeggia un titolo a mezza pagina:

Ma Dio ama le donne?

con la preghiera al mio mezzo pompelmo di consegnarmelo per la lettura dietro le nostre ultime discussioni sulla figura femminile nella Bibbia: ma Dio ama le donne?????????

Dio AMA tutti i suoi figli, senza distinzione di genere o mi sbaglio??Ma se un Dio ci sentisse dire una cosa del genere che penserebbe? Ma Dio non ci insegna l’amore? L’amore divino, quello per tutti gli esseri, o forse Dio ama di più gli uomini delle donne? 
E mi sono inalberata: meno male che non c’ero, si parte subito male! Puo’ forse qualsiasi  Dio (che è amore puro)  discrimare  il suo amore fra uomini e donne? Possono forse una padre o una madre preferire un figlio all’altro per qualsiasi motivo? Possono un padre o una madre amare meno un figlio dell’altro? Quindi, il problema non è Dio ma gli uomini, come sempre….

 Ecco, riflettete, signori uomini, riflettete su quello che siete.

E voi, piccole grandi donne, non permettete mai di essere sottovalutate, o bistrattate, o aggredite per essere tenute sotto la linea di galleggiamento, siate voi stesse e portate in giro la vostra saggezza da grande madre.
Le donne non fanno le guerre, fanno i figli…… sarà per questo che facciamo paura?

Io amo le donne, amo gli uomini e amo la cucina, per questo vi posto questo polpo alle 4 P, o forse cinque, buono lo è di sicuro, per le P possiamo fare un summit e diciderlo insieme….

ingredienti per una zuppa per 4 persone

 Polpo possibilmente fresco 2 kg. c.ca
 Peperone giallo n.ro 1
Pepe nero, rosa e verde in chicchi
Pomodori pelati 250 gr.
1 cipolla rossa
1 costa di sedano verde  
1 cucchiaino di aceto balsamico
1/2 bicchiere di vino bianco
olio extra vergine di oliva
sale integrale di Sicilia
qualche foglia di alloro 
Pane toscano raffermo
(almeno 3 fettine per commensale)
Nonostante tutto il pepe colorato la pientanza non risulta “peposa” eccessivamente, anzi è molto stuzzicante il profumo che emana dal piatto…..
Lavate il polpo e tagliatelo in pezzi abbastanza grossi (vedi foto), lasciato in acqua fredda corrente per qualche minuto. 
Preparate le verdure tagliate a fette piuttosto conistenti e cominciate a soffriggerle in ordine in olio evo: prima la cipolla, poi la carota e il sedano e infine il peperone e una foglia di alloro divisa in due o tre parti. Dopo cinque minuti aggiungete il polpo e fatelo rosolare a fuoco vivace per qualche minuto, quando avrà ritirato un po’ della sua acqua aggiunte l’aceto balsamico e fate sfumare. Aggiungete il vino e lasciatelo un po’ evaporare. A questo punto mettete il pepe, 4 o 5 chicchi per colore , il sale e il pomodoro passato allungato con un po’ di acqua. Io ho usato la pentola a pressione per praticità, 25 minuti dal fischio e siete pronti per servire il polpo su fettine di pane abbrustolito.
Chiedo scusa se qualcuno si sentirà offeso in qualche modo nella sua fede, non è mia intenzione limitare o giudicare la fede altrui.
Mi dispiace se vi ho annoiato con i miei solito sproloqui, mi piacerebbe  però sapere le vostre opinioni. 
Magari mi potreste rispondere con un post e linkarmi il tutto…. sarebbe mica male cominciare una specie di botta e risposta a suon di argomenti e ricette tutti insieme…?
Lo sapete che ora che ci penso è un’idea da approfondire? Formiamo un circolo ricetto-pensiero?
Chi ha voglia di parlarne con me scriva a questa mail     Sandra
Non mi deludete…..
Buona vita ragazzi!

ti potrebbe interessare anche

26 commenti

  1. Dio è Sicuramente DONNA, ma ha un lato maschile abbastanza pronunciato!
    Dopo questa frase da scomunica (…e chi se ne frega viste le istituzioni ecclesiatiche!) mi sento di aggiungere da credente che Dio, almeno nella mia visione, è amore assoluto e indiscriminante; c'è chi lo chiama solo amore, chi lo chiama Dio, chi lo chiama Budda e chi ancora lo chiama si Dio, va in chiesa, porta il verbo, poi si dimentica di seguirlo, giudica e addita, perchè lui tanto poi si confessa!
    Dio è sempre con me e per me si chiama Chiara, Duccio o famiglia !

    1. …..Credevano ad un altro Dio diverso da te, e non mi hanno fatto del male……

      Fabrizio era un grande poeta, un grande musicista….. grandi idee si ritrovano nelle sue canzoni, grazie per avermi ricordato questa…. ora mi faccio un giro completo ….
      buona vita Camiria topina!

  2. sicuramente le donne sono sempre state tenute storicamente in disparte, l'uomo si sente potente se ha qualcosa da poter governare. Oggi le cose non sono più così ci sono uomini imbecilli e donne imbecilli, come uomini intelligenti e donne intelligenti, per educazione e convenzioni sociali sono diversi, ultimamente a dire il vero vedo delle donne più risolute e più consapevoli di se stesse e questo mi fa molto piacere, anche se spesso le vedo ancora per scelta personale in secondo piano, credo che sia un evoluzione generale della società e poi personale di se stesse e non sempre vanno di pari passo. Le religioni purtroppo si basano su basi della società obsoleta, dio vuole bene a tutti indistintamente dal genere di sesso.

  3. Ecco, ho letto la tua risposta e la penso allo stesso modo, non faccio di tutta un'erba un fascio ma non accetto che la Chiesa possa decidere per me o nascondere ai credenti cose che fanno parte della storia! 🙂
    Bacioni a tutti

    1. Camiria, niente paura, non sono polemiche, sono scambi di opinioni ed è giusto che ognuno dica la sua nel rispetto di quella degli altri, Io sono un po' più grande di te e la vita mi è passata addosso diverse volte, a volte mi ha fatto felice e a volte no, ma una cosa comincio a capirla: noi siamo gli artefici della nostra esistenza. Le nostre scelte ci portano ad essere quello che siamo. E un'altra cosa, la nostra volontà, la nostra forza di desiderare le cose e di volerle realizzare, i nostri sogni e la nostra testardaggine nel volerli… quelli sono i miracoli Camiria, noi siamo i miracoli e Gesù questo lo sapeva, come lo sapeva Ghandi, come lo sapeva Madre Teresa di Calcutta….. Buona vita topolino bello!

  4. Ma sai Sandra, il mio non era un commento avventato contro Chiesa e chi ci crede, assolutamente 🙂
    Quando dicevo credo in un uomo chiamato Gesù, credo semplicemente che quest'ultimo non sia stato creatore di nulla, che non sia stato figlia di chissà chi ma che sia stata una persona semplice, che come tanti, ha aiutato i più deboli e i miracoli esistono solo nella testa di chi ha pensato che fossero tali! ^_^
    Non credo quindi in ciò che la Chiesa predica, ma non voglio fare polemica sia chiaro eh ^_^
    Ovviamente non esisterebbe l'uomo senza la donna e viceversa. Mi sentirei persa senza Adriano, sarei nulla… E lo stesso vale per lui ed è giusto che sia così!! ^_^
    Ci sono tantissimi animi buoni che credono in quello che fanno e lo fanno anche nel nome di Dio, non per questo tutti i preti sono "cattivi" non volevo dire questo… Ma mi stanca vedere e sentire episodi a loro legati davvero orribili.
    Detto ciò Sandrina non volevo assolutamente suscitare nessuna polemica 😀 quindi ti abbraccio forte forte

  5. E se Dio fosse una donna? Chi l'ha detto che il creatore sia un uomo, di Gesù sappiamo che era un uomo ma il 'creatore' proprio perché tale sono Donna può essere… E' la donna che crea e da' la Vita giusto? E allora questa Santa Chiesa vuole sempre rigirarci con idee maschili e solo maschiliste. Non si e' mai visto un prete donna, un vescovo donna o un Papa donna… Ci sono le suore si che hanno pero' sempre poca valenza rispetto ai preti! Di dice spesso 'lo ha detto il prete' non 'lo ha detto la suora' .
    Sono quindi pienamente d'accordo con te, oltre a non credere in nessun Dio, se non in un semplice uomo chiamato Gesù che avendo un animo buono, cosa che ormai non ha più nessuno nemmeno gli stessi preti, ha fatto del bene e ha aiutato chi più povero, bisognoso e desideroso di amore puro e sincero! Stop!
    Non esiste la chiesa che decide per noi, che chiede soldi alle povere vecchiette che si rivolgono a questo Dio perche' hanno paura di non avere un posto in 'paradiso', che ci comanda, etc!!!
    Viva il matriarcato, la donna che lavora, che porta avanti con fermezza le sue idee, che fa valere i suoi diritti, intelligente e sicura!
    Nulla contro gli uomini, ma siamo due esseri diversi e distinti non paragonabili e non alla pari!

    1. Avete ragione e ho ribadito su che non esiste sulla terra un essere superiore all'altro.
      Infatti in un mio post affermavo e condividevo:
      La grandezza dei grandi
      è di sapere che non esiste nessuna grandezza.(potete benissimo sostituire grandi con uomini)
      Pero' pero' parliamo sempre donne che hanno moralità'.
      Sappiamo anche che le donne se vogliono riescono ad avere potere, pero' qui andiamo su un altro discorso.
      Camiria, non puoi dire se Dio fosse una donna , se non credi a Dio, inoltre se credi in Gesù ed affermi che ha un anibo buono, devi accettare anche quello che dice, altrimenti come e' scritto sù la figura viene ridicolizzata.
      Inoltre non e' bello generalizzare, esistono persone, preti, missionari che sono in giro per il mondo, in villaggi africani dove non c'e' ne acqua ne cibo, fanno il loro meglio , donano sorrisi.
      Non ho mai accusato nessuno però dico che la Verità e' nel nostro Cuore.
      La donna senza uomo e' niente,
      l'uomo senza donna e' niente .
      A Presto

    2. Io non sono cattolica, penso che Gesù sia stato uno dei più grandi uomini mai esisti, uno per millennio più o meno (Ghandi?).
      Il primo grande pacifista della terra, una persona traboccante di amore per se, per gli altri e per tutto l'universo.
      Vi consiglio, se ne avete voglia, di leggere i Vangeli Apocrifi, http://www.vangeliapocrifi.it/ per esempio, ma basta scrivere vangeli aprocrifi e troverete diversi testi interessanti. Il vangelo di Maria Maddalena, la presunta sposa di Gesù…. sapete che ai tempi di Gesù non ci si sposava ma si sceglieva una compagna di vita? E non era gradito a Dio che un uomo non si sposasse, per esempio. Sapete che i 4 Vangeli che noi conosciamo sono stati scelti da Costantino il Grande, imperatore romano che per convenienza impone la religione cristiana come unica per tutto l'impero nell'anno 325 d.c.? Sapete che il celibato per i sacerdoti, frati o comunque gli uomini e donne di chiesa è stato imposto dopo l'anno 1000? Ci sono tante cose che l'impero-stato-chiesa ha fatto più per acquisire potere e denari che per onorare la religione cattolica…. Le pergamene del Mar Morto parlano di Gesù che vive nella comunità degli Asseni per un periodo e diventa uno di loro …… tante cose secondo me la chiesa le ha volte a suo favore soprattutto tenendo le persone il più possibile nell'ignoranze e nella paura dei castighi divini. Pensate solo al fatto che la Bibbia Sapete che nel 1299 fu vietata la lettura della Bibbia a scopo personale e in lingua volgare dalla Chiesa? …. Perché, secondo la Chiesa, non si puo' perdonare e concedere l'estremo saluto in chiesa a un suicida? Non è forse Gesù colui che è venuti a perdonare i peccati del mondo?
      A volte si pecca di presunzione, secondo me.
      Io sostengo la teoria di Voltaire: Non la penso come te ma mi farei uccidere pur di farti esprimere la tua opinione.
      Non mi piace che il Papa e i Vescovi debbano decidere per la mia salvezza eterna: io sono una persona onesta, sono una persona con una integrità morale e non ho bisogno che nessuno mi imponga comportamenti.

      Camiria, ci sono persone buone cattoliche e persone cattive cattoliche come ci sono persone buone atee e persone cattive atee
      Pasquale: io a volte invidio chi ha la fede, affidarsi nelle mani di Dio deve essere dolce in alcuni momenti…. La fede non si compra, o ce l'hai o non ce l'hai.

      Grazie ragazzi. Buona domenica!

  6. hai perfettamente ragione,Luciana diceva:"Una donna non butterebbe mai una bomba atomica,farebbe troppo disordine"….ecco,speriamo che il nostro posto e accanto al uomo e non 2 passi dietro di lui….ottimo piatto e diciamo una celebrazione alla donna:)

  7. Cara Sandra, penso anche io che i compiti in casa vadano divisi equamente, in proporzione al lavoro e la stanchezza di ognuno. L'equilibrio va trovato in ogni coppia. In Svizzera ci sono parecchi casi di uomini che stanno a casa ad accudire i figli, e fare le faccende domestiche, perchè la moglie guadagna di più e va al lavoro.. Penso che pian piano, come dici tu, si andrà in quella direzione. Mio padre era ancora della mentalità maschilista, e non sapeva cucinare un uovo. Quando è rimasto vedovo, ha imparato ad arrangiarsi. E allora, se lo si può fare a 75 anni, perchè non imparare prima?
    Penso che Dio, come lo concepisco io, e poi per ognuno è diverso, ami tutti gli esseri viventi indiscriminatamente.. uomini, donne, animali..
    Il tuo PPPPPolipo ha l'aria gustosa!! qui fresco è praticamente impossibile trovarlo, ma me lo gusto con gli occhi..
    bacioni

    1. Siamo una società maschilista, ma bisogna dirlo piano che i nostri uomini pensano di essere "oltre"…..meno male che siamo forti…..
      Usa il polpo surgelato, buono comunque! Baci BACI!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *