Marmella di arance metodo Ferber con la neve

musica consigliata
 La neve che scende,
fiocchi di neve, non lucciole o fatine….

la strada inbiancata, prima di noi erano passati due cerbiatti, un paio di leprotti e un istrice…..
davanti a noi il bianco e placido mantello di neve, ovattato il tutto, risuonavano solo le nostre voci e le nostre risate…. 

l’uliveta fra i fiocchi…. 
L’avventuara comincia.
Stamani siamo partite all’alba.
Era ancora quasi notte. Ieri sera, in previsione della neve avevamo lasciato l’auto sulla statale facendoci a piedi il km circa di strada che attraversa il bosco per arrivare a casa nostra. Tutta discesa.
Siamo state accompagnate da un piccolo riccio che è sceso con noi, trotterellante e pacifico per lasciarci a poche centinaia di metri per infilarsi nella sua tana….

Stamani partenza all’alba, ancora scuro e 
Una passeggiata in salita alle 7.00 di mattino, è stata una piacevolissima passeggiata anche se un po’ “robusta”, camminare fra i fiocchi di neve e ridere e scherzare con la mia bambina….
 questa sono io nel mio bosco, con le scarpe di ricambio in borsa ….

le foto sono state scattate dalla furious girl zompettante e piena di una energia esuberante e contagiosa, 

siamo arrivate all’auto toniche ed elettrizzate fra i fiocchi di neve
sua maestà la grande quercia: leggende narrano che abbia più di 500 anni…….
 le fatine concordano…. 
 
la neve fra i rami…..

poi tutto è finito, siamo arrivata alla normalità, all’auto. strada libera,
solito traffico disordinato, la fiaba è finita……

Marmellata di arance con il metodo di Christin Ferber 

Ho provato il metodo di Christin Ferber per la marmella di uva fragola e me ne sono innamorata. 
Ho voluto riprovarie ieri ed il risultato è stato favoloso, consiglio a  chiunque ami la marmellata a pezzettoni di provare almeno una volta questo sistema. Sul pane appena abbrustolito sembrava di mangiare un’arancia fresca e dolcissima, adesso sono impaziente di provarla con i dolci…..
gli ingredienti: 
700 gr. di arancie tarocco rosse 
150 gr. di zucchero semolato
150 gr. di zucchero di canna brown
4 chicchi di pepe nero 
la punta di un cucchiaino di polvere di liquirizia
1/2 cucchiaino di polvere di cannella
Ho tolto la buccia alle arance (ma non l’ho buttata, l’ho messa a seccare sul termosifone per farne un profuma ambiente naturale) e il più possibile della scorza bianca  interna che risulterebbe amara. Ho lasciato alcuni spicchi interi mentre la maggior parte l’ho divisa in tre pezzi. Ho portato a “fremere” in una casseruola di rame
le arance con lo zucchero e le spezie (quelle sono facoltative) e ho spento. Ho messo in una ciotola di vetro e coperto con carta da forno e lasciato riposare per 12/16 ore. 
Trascorso il tempo necessario ho scolato il succo formatasi e l’ho rimesso a bollire nella casseruola di rame per una decina/quindici minuti fino a che non si è addensato (potete aiutarvi con qualche scaglietta di agar-agar se avete fretta) e dopo ho aggiunto le arance. Ho fatto bollire per ancora 10 minuti e ho invasato in vasetti piccoli che ho chiuso di corsa e capovolti per farli freddare.
   
  
 
 

le foto sono state scattate ieri nel giardino davanti a casa, niente neve ieri e un cielo incredibilmente terso….

ringrazio Sissi di La cucina di Sissi per aver pensato a me e per avermi “regalato” questo premio e lo giro a tutti, prendetelo ed esponete!!!!!

baci a tutti!!!!

Print Friendly, PDF & Email

ti potrebbe interessare anche

30 commenti

  1. A me è piaciuta tantissimo la fiaba di te e la tua bimbetta sulla neve e gli amici animali… La neve è magica è sempre lei che ci fa sognare mondi incantati ^_^
    Questa marmellata mi piace un sacco, l'abbinamento con la liquirizia è curiosissimo 🙂
    Mi piace mi piace ma la farò senza zucchero ^_^

  2. che foto meravigliose…fai i compli alla furios è brava come fotografa! Un'altra cosa che la rende simile alla gnoma 🙂
    io voglio sperimentare la marmellata di arance senza zucchero…ho già fatto qualcosa….ma devo perfezionare 🙂
    ti bacio tesoro amica mia

  3. Questo mi piace della neve… l'idea che sia tutto ovattato, che non ci siano rumori, attutiti dal soffice manto… Che belle foto, qui sta solo piovendo un accidenti senza poesia nè romanticismi! Un bascio!

  4. Le fatine hanno ragione, la quercia pare proprio vecchia, con quei suoi rami carichi di fatica ma ancora pieni di vita, di linfa! E la neve…è vero, da una strana carica, un forte senso di energia, voglia di saltare! Ancora di più se cammini tra la natura! Ti mando un super abbraccio!

  5. Che bella passaggiata nella neve, davvero tonica! Niente di meglio, appena svegli! 🙂
    Ovviamente dopo aver fatto colazione con una bella fetta di pane e questa deliziosa marmellata!

  6. Sandrina.. che incanto.. in quel silenzio sussurrano gnomi e fatine, spiriti liberi e ancestrali.. un passo dopo l'altro, per assaporare il muto suono della neve. Grazie per questa dolcissima condivisione e per questa marmellata che deve essere proprio speciale.. Ti voglio bene, anima bella.. TVTB!

    1. con la neve sembra di essere sospesi nel nulla, mi piace la sensazione, sarà che da noi non fa in tempo a venire a noia! tvb bellllllllla!

    1. la marmellata ha passato tutti i test, anche i più "esosi" hanno convenuto con me che il metodo funziona!
      baci con la neve!

    1. lei mi ha fotografato anche in frontespizio ma io ho censurato…. voglio che pensiate che sono bellissima, magrissima, intelligentissima e affascinantissima…. come minimo! la neve è già sparita, piovuto tutto il pomeriggio! marmellata con metodo Ferber assolutamente consigliabile passerotta!

  7. Anche per noi auto sulla provinciale e domani mattina passeggiatina, ma molto più breve della tua, poi mio marito mi lascerà al bivio tra provinciale e paese e mi farò una bella camminata fino all'ufficio a passo spedito, con gli scarponcini ai piedi e le ballerine in borsa. E poi davanti al pc, sulla scrivania, mi piacerebbe trovare pane e marmellata di arance!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.