Mini Babà rustici su carciofo liquido

pagnana -3131-2

 

 

 

babà rustico su   carciofo liquido

Vorrei e non vorrei.
oggi è un giorno così, avete presente? di quei giorni che vorresti andare a fare una passeggiata ma anche no, vorresti essere a casa ma anche fuori, vorresti essere serena e invece hai quella punta di “cazzimm” che si affaccia sotto sotto, maligna e dispettosa.
un giorno del cavolo in effetti, di quelli che partono storti, certo, è lunedì, che ti vuoi aspettare da un lunedì?

e allora mi metto a pensare a giovedì prossimo venturo, corso di cucina da Eataly:
– menù importante
– ingrediente dominante uno solo
– titolo del corso:

SUA MAESTA’ IL CARCIOFO

una delle ricette che presenteremo io e Sara sarà questa, il babà rustico sul letto di carciofi liquidi e ora ve la racconto.

babà rustico carciofo liquido -2-11

babà rustico su   carciofo liquido

come tutti i grandi lievitati il babà ha una lunghissima lavorazione e una lentissima doppia lievitazione.
avendo noi tre ore di tempo per presentare ed insegnare quattro ricette abbiamo pensato bene di usare il miracoloso lievito di birra, lievitazione veloce veloce oppure potete usare una macchina per pane per far lievitare velocemente.

gli ingredienti

  • 250 g farina 00
  • 250 g farina manitoba
  • 3 uova grandi
  • 12 g di lievito di birra fresco
  • 100 g di burro
  • 250 ml di latte intero
    150 g di salumi ( salame napoletano e mortadella)
  • 200 g di provolone piccante tagliato a piccoli cubetti
  • 80 g di parmigiano reggiano grattugiato
  • 8 g di sale (1 cucchiaino raso)
  • 1 cucchiaino di zucchero
  • pepe nero
  • burro per gli stampi

per il carciofo “liquido”

  • 2 carciofi interi
  • acqua di cottura
  • olio evo, sale, pepe

 

cosa vi serve

  • dodici stampini da mini babà – d. 6/7cm
  • mixer
  • pazienza, tanta

 

Preparazione:

Sciogliete il lievito con il cucchiaino di zucchero in un po’ di latte tiepido, preso dal totale della ricetta. Riunite nella ciotola della planetaria le due farine, aggiungete il lievito sciolto ed iniziate ad impastare con la frusta K (la foglia)  aggiungendo il restante latte, unite il sale e continuate a lavorare l’impasto.

Inserite un uovo alla volta e continuate ad impastare a velocità media. Ora aggiungete il parmigiano, il pepe ed il burro morbido a pezzetti; cambiate la frusta inserendo il gancio ad uncino per impastare e lavorate bene l’impasto a velocità media per circa 5 minuti e poi aggiungete i salumi ed  i formaggi tagliati a pezzettini piccoli piccoli e cubetti.

Continuate ad impastare per altri 10 minuti. Dividete l’impasto in piccole porzioni di circa 50/60 g. e inseriteli nelle forme imburrate. Lasciate lievitare in luogo caldo e asciutto: quando l’impasto supera il bordo dello stampo facendo la cupola è pronto per andare in forno – vedi foto sotto –

 

babà rustico carciofo liquido -2-4

Nel mentre che aspettate la lievitazione preparate il fondo di carciofo liquido:
pulite i carciofi lasciando solo il cuore e le foglie più morbide ma non buttate via le foglie esterne
tagliate i carciofi in 8 parti, puliteli bene togliendo eventuale peluria e metteteli in acqua fredda con qualche goccia di limone per non farli scurire
mettete a bollire le foglie esterne del carciofo in un pochina di acqua, vi servirà per cuocere i cuori di carciofo
in una padellina scaldate un filo di olio extra vergine di oliva e quando sarà caldo buttate i carciofi spezzettati, salate e pepate e lasciateli cuocere a fuoco basso aggiungendo un goccio di acqua delle foglie
lasciateli cuocere fino a che saranno teneri
nella tazza del mixer mettete i carciofi e cominciate a frullare: il composto dovrà risultare liquido, aggiungete qualche goccia di acqua di cottura delle foglie.
sempre nel bicchiere del mixer reinserite i carciofi tritati e cominciate a “montare” aggiungendo olio extra vergine di oliva a filo, ne basterà poco per avere un composto bello spumoso. una volta frullato bene passate al setaccio fitto il composto ottenuto per eliminare la parte “filosa” dei carciofi.

 

 

babà rustico carciofo liquido -2-14

  • ritorniamo ai babà: cuocete in forno caldo statico a 200° per circa 20 minuti fino a doratura,  prima di sfornare fate la prova stecchino che deve uscire asciutto. Fate intiepidire e sformate.

Note:

– se ce la fate a non mangiarli tutti e subito sappiate che i babà si conservano per 2-3 giorni chiusi in contenitori ermetici o sacchetti per alimenti.
– prima di servirli basterà che abbiate l’accortezza di  riscaldarli nel forno o microonde per pochi secondi in modo da far sprigionare tutto il profumo del formaggio.
– possono essere congelati da cotti, una volta scongelati a temperatura ambiente riscaldateli qualche minuto  nel  forno o nel forno a  microonde.

babà rustico carciofo liquido -3185

altri corsi in programma  con Elisabetta   per  Eataly Firenze:

4 aprile 2018 – Caramello mon amour

23 aprile 2018 – In viaggio verso l’India

05 maggio 2018 – 45 minuti

31 maggio 2018 – A tutta America!

babà rustico carciofo liquido -2-3

babà rustico carciofo liquido -2-9

babà rustico carciofo liquido -2-13

babà rustico carciofo liquido -2-2

Print Friendly, PDF & Email

ti potrebbe interessare anche

15 commenti

  1. WOW complimenti per i corsi da Eataly. Tantissimi in bocca al lupo. Ma so che sarà un vero successo. Basta guardare questa ricetta per capire che non potrà che essere un successo, questa è davvero fenomenale.

  2. wow! direi che in questo caso il tempo e la pazienza sono stati ben spesi. un piatto gourmet ma allo stesso tempo sincero e sostanzioso, di quelli che ti fanno venire una fame pazzesca solo a guardare le foto… complimenti davvero sandra! bravissima!

  3. Ma a noi piacciono le lunghissime lavorazioni e le lunghissime lievitazioni, dico bene? Ci danno più tempo per perderci nei nostri contorsionismi mentali! Ahahaha!
    Sono una meraviglia Sandra! Belli e buoni 🙂 Un abbraccio stretto :*

    1. ecco, centrato in pieno l’argomento: più sono lunghe e più mi posso infilare nelle mie ruminazioni mentali, nelle farneticazioni…… ha ha ha! ma tu non vieni su da noi? perchè io ti abbraccerei proprio volentieri ecco!

    1. allora sei in una botte di ferro se sono tutti malati: non puoi lamentarti essendo l’unica sana del lazzaretto! ha ha ha! dai dai Terry, questione di giorni e tutto passa!

  4. Ma sono fantastici! Con quel carciofo liquido in accompagnamento sono da urlo. Io direi che giovedì uno lo potresti anche mettere da parte per la tua amica che ti aspetta fuori dalla porta di eataly se proprio non ce la fai a passare da casa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.