Mostarda di pomodori verdi

… per le orecchie e lo spirito
testo e traduzione qui

per gli occhietti

Permettetemi di dedicare questa mostarda di pomodori verdi e pepe nero  a una mia cara amica, la figlia della cugina di mia mamma, che in questo momento è in ospedale dopo un calvario di 18 mesi per una leucemia fulminante, che fra chemioterapie, trapianti e un sacco di altre diavolerie sta ancora cercando di non sopperire:

Manuela, non mollare topolino, non mollare mai!

La mia voce non ti arriva Manuela, nella camera sterile dove sei adesso con una infezione polmonare, ma ti arriva il mio affetto e il mio coraggio, fallo per noi, non mollare! E se è vero che i pensieri positivi contano io gli  indirizzo tutti a te  i miei pensieri  e spero che qualcun altro leggendo questo post faccia lo stesso…..
Questi sono gli ultimi pomodori verdi del mio orto dell’anno scorso. Rimettendo a posto il ripostiglio ho trovato tesori nascosti che non ricordavo più di avere. Questa marmellata, mostarda, composta, chiamatela come più vi piace, nasce per accompagnare i formaggi e i bolliti di carne.
Vi occorreranno:

500 gr. di pomodori verdi
120 gr. di zucchero di canna
1 chiodo di garofano
chicchi di pepe nero
Lavate bene i pomodori verdi  e tagliateli a pezzettini, metteteli in un tegamino con il fondo spesso e accendete. Lasciateli bollire qualche minuto, quando cominceranno a perdere un po’ della consistenta aggiungete lo zucchero e rimestate ancora. Aggiungete i chicchi di pepe e il chiodo di garofano e fate bollire il tutto almeno per una ventina di minuti o perlomeno fino a che i pomodori non sembrano più tali. 
Ancora bollente mettetela nei vasetti che avrete sterilizzato in lavastoviglie e aromatizzato con un filo di grappa. Chiudete, appoggiate a testa in giù per fare il sottovuoto e aspettate che la mostarda sia fredda prima di riporla. 
Ottima con i formaggi stagionati (mi viene in mente il pecorino sardo) o come salsa di accompagnamento per le carni bollite. Buon appetito passerotti, vi lascio a una poesia ….. 

Trova il tempo

 .·:*¨¨*:·. sul muro della Casa dei Bambini di Calcutta ·:*¨¨*:·.

Trova il Tempo..
Trova il tempo di pensare
Trova il tempo di pregare
Trova il tempo di ridere
È la fonte del potere
È il più grande potere sulla Terra
È la musica dell’anima.
Trova il tempo per giocare
Trova il tempo per amare ed essere amato
Trova il tempo di dare
È il segreto dell’eterna giovinezza
È il privilegio dato da Dio
La giornata è troppo corta per essere egoisti.
Trova il tempo di leggere
Trova il tempo di essere amico
Trova il tempo di lavorare
E’ la fonte della saggezza
E’ la strada della felicità
E’ il prezzo del successo.
Trova il tempo di fare la carità
E’ la chiave del Paradiso.

Print Friendly, PDF & Email

ti potrebbe interessare anche

17 commenti

  1. Ragazze: grazie dei vostri pensieri e auguri…. la strada è lunga e pericolosa….ma noi non demorderemo!
    Grazie davvero a tutte…
    Sandra

  2. Mi unisco ai pensieri positivi e mando tanta energia positiva a Manuela! Non devi mollare… La Vita ti sta aspettando fuori da quella porta per stringerti stretta stretta e non mollarti più! Forza.

    Rubo un cucchiaino di questa delizia!

    A presto Sandra, stai su anche tu!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.