Orzo saltato con le verdure di stagione e una dichiarazione d’amore

Per i miei figli 
 Ricordatevi che siete belli, bellissimi e unici come tutte le creature di questo mondo
Siate orgogliosi di voi stessi 
Siate sempre buoni con gli altri: siamo tutti fatti di carne e spirito e sentiamo male nella stessa maniera
 Non prendete in giro chi è meno fortunato di voi, aiutatelo piuttosto
Siate felici per quello che avete e ringraziate per quello che ancora non avete
Non siate invidiosi di niente e di nessuno, siate felici per il bene altrui
Dovete ricordarvi che siete fratelli e dovete sostenervi a vicenda, per tutta la vita
Siate curiosi di conoscere le cose nuove 
Usate sempre la testa perché a ogni azione corrisponde una reazione
Sorridete anche a chi  non vi piace: si ottiene molto di più con la gentilezza che con le urla (questo me lo dovrei ricordare anch’io più spesso)
Dopo la tempesta torna SEMPRE  il sereno, sempre.
Ricordatevi che io e il babbo siamo più  grandi di voi e abbiamo navigato un po’ di più in questo mare: qualche volta dovreste ascoltare quello che vi diciamo e fidarvi anche se al momento non vi sembra giusto
Sognate in grande e non smettete MAI di farlo, c’è sempre qualcosa per cui vale la pena  sognare
Che siete la cosa più bella che io abbia mai fatto in vita mia lo sapete, che mi butterei nel fuoco lo sapete, che sono orgogliosa di voi lo sapete e che vi voglio bene fino all’infinito e oltre lo sapete, che ci sono e ci sarà sempre per voi lo sapete: tenetelo sempre a mente e nel cuore
Che tutti i vostri desideri si realizzino meno uno perchè bisogna sempre continuatre a cercare …

Scusatemi per la comunicazione di servizio, anche un po’ molliccia e lacrimosa se volete, ma a volte le cose bisogna scriverle non solo dirle. Perché se le scrivi diventano vere. Quindi, dopo questa dichiarazione d’amore per i miei bambini (per inciso hanno  15 e 18 anni)  procedo con la ricetta dell’ ORZ(S)O per  Lo – Galline 2nd life   che ospita  il secondo mese di

la lista degli alimenti consentiti, consigliati e non consentiti  qui

Per curiosità:
Recenti studi hanno scoperto che l’
orzo contiene il beta-glucano, una sostanza che è in
grado di ridurre i livelli di colesterolo nel sangue e di attenuare
fortemente le sensazioni di fame. L’
orzo infatti rimane  a lungo nello stomaco, e per questo conferisce senso di sazietà e calma la
fame di origine nervosa. 
L’
orzo contiene anche discrete quantità di fosforo ed è
pertanto utile a chi svolge un’attività intellettuale e per i soggetti
nervosi. Ha inoltre una blanda azione sedativa grazie alla presenza di
piccole quantità di silicio e di un alcaloide, l’ordeina.

Quindi,
appurato che questo piccolo e semi-dimenticato cereale ha del
mi-ra-co-lo-so sarà bene cominciare a usarlo più spesso nelle nostre
ricette, tanto più che è delizioso sia per ricette dolci che salate.

Orzo saltato con verdure e amore 
 per 4 persone o giù di li 

350 fr di orzo perlato biologico
1 cipolla rossa fresca
150 gr. piselli freschi o surgelati
2 pomodori secchi 
1/2 peperone rosso
1/2 peperone giallo
1 carota
5 belle fogliaedi cavolo verza
1 costa di sedano
2 zucchine chiare e i suoi fiori
olio extra vergine di oliva  
qualche foglia di basilico greco  
semi di coriandolo
sale integrale, pepe o peperoncino fresco 
latte di soia q.b.
Cominciamo con mettere in bagno l’orzo un paio di ore per poi cuocerlo più facilmente.  
Per cuocere i cereali quando non si ha tempo si può anche usare una scorciatoia: la mattina prima di partire per la giornata mettete a bollire dell’acqua leggermente salata.  Buttare l’orzo o il farro nell’acqua bollente e spegnere. Un filo di olio extra vergine di oliva e coprire con un coperchio la pentola. L’acqua deve essere un po’ sopra i cereali, non esagerate. Quando tornetere o dopo qualche ora l’orzo sarà perfettamente cotto e potrà essere saltato con l’ingrediente scelto o conservato in frigorifero per un paio di giorni.
Tornando a noi, mettete a cuocere l’orzo in acqua salata per una ventina di minuti, nel frattempo preparate le verdure.
Tagliate le zucchine in fili piuttosto lunghi e stretti togliendo la parte interna se troppo piena di semi, a cubetti la carota e il sedano, a fili il cavolo, i peperoni a striscette e la cipolla a anelli abbastanza alti.
Cominciate a mettere nella padella  la cipolla ad anelli con un filo di olio. Appena comincia ad imbiondire aggiungere in ordine  carota, sedano, piselli,  peperoni,  cavolo, pomodori secchi  e per ultime,punte di  le zucchine insieme a qualche seme di coriandolo. Il tutto deve cuocere dolcemente con acqua. Salate e aggiungete una fetta di peperoncino piccante fresco o del pepe.

Quando le verdure sono cotte aggiungete un mezzo bicchiere di latte di soia e fatelo bollire ancora un po’ con le verdure. A questo punto aggiungete il farro e saltatelo insieme alle verdure. 
Un filo di olio, qualche foglia di basilico greco e buon appetito!
 
 
Print Friendly, PDF & Email

ti potrebbe interessare anche

23 commenti

  1. tesoro eccomi…esisto ancora…questa ricetta è fantastica..e me la porto via subito….grazie mille per aver partecipato anche questo mese …ti abbraccio
    p.s. w l'orSZO

    1. AMOOOOOOOOO!!! E MI FAI STARE IN PENSIERO!!! Grazie a te per ospitarci tutte… sai che casino che facciamo… tutte gallinelle starnazzanti!!! W L'ORsZO!!!!

  2. Ciao,
    che appetitosa e salutare insalata d'orzo! Quasi quasi la faccio anche io
    Se passi da me, c'è un premio per te (ho fatto la rima :-p)
    Ciao,
    Sara

  3. ciao tesoro.. mi è scesa una lacrimuccia.. che amore.. bello bello!!! come bello è anche l'orzo, che mi piace moltissimo, poi con tutte queste verdure colorate è davvero fresco estivo e invitante!!! brava un bacione

  4. Passavo da casa tua per rubarti la ricetta di "ricotta e uvetta" che tu tenevi sulla finestra a raffreddare e ho visto queste magnificenze per il palato e per l'animo. Ottimo l'orzo e la sua descrizione organolettica del quale suggerii a Pasquale di utilizzarlo nella nostra "Pastiera di grano" al posto del grano, proprio per quelle qualità da te descritte con tanta sapienza ed amore. Ma l'amore più bello lo hai descritto per i figli. Mi auguro che come i tuoi ed i loro amici, i tanti sparsi per il mondo veramente si nutrano di quelle belle parole, che sono gli ingredienti più genuini reperibili in natura. La nostra! Un abbraccio a te e famiglia.E…..grazie!!!!!

    1. Ciao Franco, sono prima di tutto felice che vieni a rubarmi le ricette (fammi sapere il risultato!!!) e …. grazie caro Franco, grazie. Un abbraccio anche a te e famiglia e….. un mondo di friselle!!!!!

  5. Io spero sempre che i miei smettano di crescere che mi sa che ora con otto e cinque anni e` una pacchia….
    Possiamo anche farla questa bellissima insalata d'orzo…ma una foto con quel panorama da sogno…….impagabile…vedo che anche tu vivi in un bel posto…
    a presto francesca

    1. Lo sai, Pasquale, in questi giorni che sono un po' giù di tono mi fa un gran piacere il tuo commento, so che è sincero… grazie!

  6. Che belle parole! E' vero, ricordare alle persone quanto le amiamo non è mai troppo e soprattutto non è mai "mieloso"!
    L'orzotto mi piace tanto, leggero e gustoso! 🙂
    Un bacione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.