Paccheri al ragù….di soia

paccheri al ragu' di soia

Get up, Chinese man

Ci sono giorni in cui ho bisogno di certezze, anche minuscole ma che siano certezze.

Alzò gli occhi a guardare il cielo e lo vedo celeste, una certezza. Prendo un caffè e il profumo, il sapore, il calore li riconosco. Mi volto quando mi sento chiamare per nome. Piccole certezze che portano avanti nel giorno, il giorno prima della felicità.

Perché la felicità non avverte, arriva. Arriva sparata come un colpo di fucile e poi passa altrettanto veloce. Ma il ricordo di quei pochi attimi non ti lascia mai più, per tutta la vita. Quando ti tornerà in mente quell’attimo preciso sorriderai dentro di te e ti ricorderai la stessa scossa elettrica che hai sentito, lo tesso colpo al cuore. Che sia oggi il giorno prima della felicità?

paccheri al ragu' di soia

Una delle certezze della vita per me è sempre stato il ragù di carne, il sugo, come si dice a Firenze. Mi ricordo che fin da bambina tornando da scuola riconoscevo il profumo già dalle scale e allora correvo come una matta, a rotta di collo per arrivare a casa e intuffare il pane dentro la pentola.

E mi ricordo la risata della nonna, la sua soddisfazione: io che ero sempre stata una bambina secca secca e pallida, ciucciata dalle streghe, come diceva lei, io che correvo a mangiare il suo sugo!!!?

E non sono mai riuscita a fare un sugo come il suo, nonostante sia stata a rubar con gli occhi i suoi gesti, i suoi movimenti mentre lo cucinava. D’altra parte come può un sugo competere con un ricordo?

Ma questo non è un sugo di carne, al posto del macinato di carne ho usato il granulato di soia: vuoi per necessità (tengo il colesterolo alticcio) sia per curiosità ( potevo io non sapere che sapore avesse il ragù di soia che mia zia decanta sempre come buonissimo?) Sia mai!

Sottoposto, senza dichiarare che non fosse di carne (l’aspetto non tradisce, praticamente uguale e il profumo quasi nemmeno), al severo giudizio di intenditori carnivori, alla domanda: “com’è?”la risposta è stata “buono ma diverso dal tuo solito, che carne hai usato?”

Ecco. Ecco ecco ecco. Non vi rimane che provare.

Per una volta lasciare da parte lo scetticismo e provate. E poi fatemi sapere.

paccheri al ragù di soia

paccheri al ragu' di soia

ingredienti:

  • Una bella cipolla rossa
  • Un paio di costole di sedano e le foglie
  • Una carotina
  • Un ciuffo di prezzemolo e uno di basilico
  • Uno spicchio di aglio
  • Mezzo tubo di concentrato di pomodoro
  • Un bicchiere di vino rosso buono
  • Olio extra vergine d’oliva
  • Sale, pepe in polvere ed in grani
  • Un paio di foglie di alloro
  • 150 g. di granulato di soia
  • 400 g. di paccheri freschi o la pasta che preferite
  • Un bicchiere di latte intero

paccheri al ragu' di soia

Preparazione:

  • Mettete lo sfarinato di soia in ciotola e copritelo con acqua fredda
  • Pulite le verdure e tritatele con la mezzaluna non troppo fini lasciando a parte qualche foglia di basilico e le foglie di alloro
  • In un bel tegame largo e fondo versate un bel giro di olio extra vergine e arrossolate le verdure tritate aggiungendo le foglie di alloro e una decina di chicchi di pepe
  • A fuoco veloce e mescolando in modo che non si attacchino fatele imbiondire e poi aggiungete il sale e il pepe nero
  • A questo punto aggiungete il granulato di soia ben scolato e fatelo insaporire per alcuni minuti con le verdure
  • Aggiungete il vino e fatelo sfumare bene
  • Sciogliete intanto il concentrato di pomodoro in tre bicchieri di acqua tiepida
  • Una volta che il vino è sfumato aggiungete il concentrato di pomodoro e portate ad ebollizione e poi abbassare la fiamma e fate sobbollire così per trenta minuti circa aggiungendo se serve un goccio di latte per allungare la cottura
  • Cuocete la vostra pasta, nel mio caso i paccheri freschi, scolatela, condirla con il ragù di soia e aggiungete del basilico sminuzzato.
  • Buon appetito!

paccheri al ragu' di soia

paccheri al ragu' di soia

Print Friendly, PDF & Email

ti potrebbe interessare anche

4 commenti

  1. Ciao Sandra,
    stavo gustando nella mia mente il ragù di carne fin da quando ho visto questa bellissima foto su instagram… poi mi sono accorta, leggendo il post, della variante alla soia. Adesso si che sono curiosa! Alla prima occasione lo proverò.
    Buona domenica e a presto.
    Tiziana

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.