Praticamente perfetta sotto ogni aspetto…. Filoncini di pane con emulsione di olio extra vergine di oliva (olio evo)

Filoncini di pane con emulsione di olio extra vergine di oliva

Nun te reggae più, Rino Gaetano
(purtroppo ancora maledettamente attuale)

 

noi sagittari abbiamo avuto Saturno contro per oltre  tre anni, e lo sappiamo bene noi quello che lo “stronzo” ci ha combianto

quest’anno invece Giove, il re dell’Olimpo, ha deciso che dopo 12 (do-di-ci) anni forse era ora ti tornare a “casa” nostra e ci regalerà fortuna, amore, gioie professionali e personali, nuovi inizi, grandi sfide e successo in ogni campo semplicemente transitando nel nostro segno

ora, io mi chiedo: MA DOVE CA@@O STAVI GIOVE? possibile che non fossi in grado di fermare sto’ Saturnocontro? che tu ti fossi distratto un attimo ce ne siamo accorti ma insomma, un’occhio a questi  poveri sagittari incasinati lo potevi buttare! che eri a fare? eri su una spiaggia di Marte o di Saturno (appunto) a prendere il sole? o eri ad amoreggiare con Venere???

comunque,  il cielo astrale del 2019 del Sagittario –  segno di fuoco, ascendente leone, il sole in casa ma anche la luna, le quadrature, i sestili, i pianeti …. boh, mi ci vorrebbe un traduttore perchè confesso la mia ignoranza in materia – comunque il cielo astrale del 2019 promette fuochi d’artificio.

insomma, volendo credere all’oroscopo dovrei essere nel pieno dello splendore, dovrei fare i fuochi nell’acqua con una facilità incredibile, potrei essere meglio della fata Smemorina di Cenerentola o praticamente perfetta sotto ogni aspetto come Mary Poppins…… e allora?

allora non so, sono qua che galleggio nel niente, apaticamente apatica.

e non conta il sole, i paesaggi mozzafiato toscani, gli amici vicini e lontani, i figli, il cane la casa o tutto il resto, non conta.  ho il vuoto dentro, la voglia di fare niente, niente progetti, ho smesso di sognare,  niente…. aspettiamo, che dite? aspettiamo Giove o chi per lui?, aspettiamo.

nel mentre mi basterebbe aver voglia di qualcosa, anche di piccino piccino.. ha ha ha!

…. che sia un buon anno!

 

 

vi lascio  la ricetta di questo pane strano (chi si azzarda a dire che è strano come me rischia stamani 🙂 ),  di questi pseudo

filoncini di pane con emulsione di olio extra vergine di oliva

 

Filoncini di pane con emulsione di olio extra vergine di oliva

Continue Reading

Auguri per gli amici al profumo di calicanto

 

 

 

Gramatik, Just Jammin

 

 

avete presente quanto succede una cosa nella vita, anche una piccola cosa oppure grande, quando succede qualcosa che non ti aspettavi proprio, mai, ti eri  già fatto tutti i tuoi film e invece…. pffff, la vita di stupisce.

che ne so, sei lì da due  ore  che pensi: adesso mi faccio una sigaretta e invece continui a spippolare sulla tastiera del pc e a guardare frenetica i “tuoi blog”,  a guardare foto nuove, a leggere pensieri, ad annusare il Natale e le feste, a incontrare ricette diverse e continui a ripeterti: adesso mi faccio una sigaretta (ma ti fa una fatica incommensurabile), allora ti alzi perchè ti accorgi di non avere le cartine, cerchi in borsa e trovi, infrattato in una tasca interna un pacchetto raggrinzito con l’ultima sigaretta intatta che non ricordavi più di avere, che proprio non sapevi di avere…. (sono consapevole che la punteggiatura è un po’ strana, che non è una sintassi perfetta ma mi piaceva così)
avete presente? pfffff eccola là, la miracolata, l’intonsa sigaretta.
così, nella vita, all’improvviso. una cosa piccola, oppure grande, una cosa che ti fa sgranare gli occhi, che ti fa venire il tuffo al cuore, che ti accende la luce dentro, quella spenta da ormai troppo tempo, quella che aspetta solo una scintilla, una cosa piccola oppure grande, che ti fa sorridere anche se non vuoi, che ti risplende negli occhi e che ti fa fremere le narici mentre inspiri, e il respiro ti passa dagli occhi dalla pelle dal cuore, e tutto di te si illumina. una cosa cosi, grande oppure piccola, non importa, una cosa così, voglio una cosa così.
come un piccolo e profumato fiore di calicanto che fiorisce fra la neve.

e vi auguro di avere anche voi almeno una cosa così nei prossimi 365 giorni del prossimo anno, vi auguro di sorridere con il cuore e con gli occhi, vi auguro di illumarvi per illuminare i vostri cari, vi auguro di alzarvi la mattina con il sorriso, felici di guardare il sole e sorridere ancora, e ancora, e ancora, e ancora.

vi auguro almeno un sorriso per ogni giorno, vi auguro la conoscenza, l’amore, l’amizicia, la sorellanza, la pace, le risate, le soddisfazioni, le gioie, i colori, i profumi, i sapori. vi aguro tutto quello che desiderate per voi. 
e se ce l’avete già una vita così non fatevela scappare!

che la vita sia con noi.

 

 

 

 

 

 

 

 

Continue Reading

Pane al miele, farina di castagne e noci

Pane-al-miele-farina-di-castagne-e-noci

Maneskin, Torna a casa

Penelope

la prima volta che ti ho visto la stanza era in penombra, c’era una grande vetrata che si affacciava sulla notte illuminata dalle luci della città. c’era un silenzio surreale e te. e quando mi hai guardato i tuoi occhi appannati sono entrati dentro i miei, per sempre. li ricordo bene i tuoi occhi, grandi nella pelle quasi grigia, grandi enormi, come fossero disegnati con una matita, le sopracciglia scolpite sopra, le ciglia già lunghissime. i tuoi occhi mi sono rimasti dentro, come fossero un grido muto, un aggancio nel mondo freddo e ostile in cui arrivavi in quel preciso momento. e mi hai trovato subito, hai trovato subito il mio amore e non lo hai lasciato mai, solo qualche piccola incertezza ma poi hai capito che era il faro per stare su questa terra. sei nata in una fredda notte di Gennaio e dal quel momento sei stata la vita, la mia debolezza, la mia regina. torna a casa presto, Penelope, io ti aspetto.

Pane al miele con farina di castagne e noci

questo è un pane perfetto per la colazione ma anche per tutte le altre pietanze.
la particolarità del

pane al miele, farina di castagne e noci

è nel profumo e nel sapore. vi potrebbe stupire!

Pane al miele, farina di castagne e noci

Continue Reading