“Parmigiana” di zucca gialla

Chi lo dice che le ricette semplici non sono buone? Questa, cari ragazzi è una ricetta semplice ed efficace…
Chi di noi non ha mai assaggiato la melanzana alla parmigiana?
Ecco, io ho fatto la zucca gialla alla parmigiana…..
Come sempre, rilassatevi e godetevela mentre cucinate..
gli ingredienti

  • zucca gialla a fettine sottili
  • farina
  • pomodori pelati
  • cipolla 
  • parmigiano reggiano
  • 1 mozzarella
  • origano 

Tagliate a fettine sottili la zucca, infarinate e friggetela in abbondante olio. Appoggiatela su una carta assorbente per scolare l’olio in eccesso. Mentre friggete la zucca potete fare e tenere sotto controllo la salsa con un soffrittone di cipolla e i pomodori pelati passati, lasciate bollire piano piano e aggiungete un po’ di acqua se si restringe troppo – deve essere abbastanza fluida. Aggiustate di sale e pepe.
A questo punto possiamo procedere a “fare” la parmigiana.
Solito procedimento: pomodoro, fettine di zucca, parmigiano grattugiato, mozzarella, origano e si ripete per 3 o 4 piani. Siate generosi con l’origano e il formaggio. Ultimo strato: aggiungete un gheriglio di burro e un po’ di pan grattato e tutto in forno per una decina di minuti o fino a che non hanno fatto la crosticina sopra…..
Consiglio: ci vuole un bel pane fresco…….. il  piatto si presta alla scarpetta!
Buon appetito e come sempre, buona vita!

 Con questa ricetta partecipo al contest di Su le maniche, 

Fuori di zucca

 

                                                             

Continue Reading

Crostata con pasta frolla di castagne e crema di ricotta

Le castagne sono una delle cose che più amo mangiare.
Hanno qualche effetto collaterale ma io ne sono golosa: non resisto alla tentazione e allora evito di comprarle e non compro neanche la farina!
Ma ho fatto un’eccezione……
Questa ricetta è una completa riedizione di varie ricette. La pasta frolla è fatta con gli albumi e non i tuorli che mi sono invece serviti per la crema… Ve la racconto volentieri se avete voglia di stare a leggermi……

Per la pasta frolla di farina di castagne:
  •  300 gr. di zucchero
  •  200 gr. di farina di castagne
  •  200 gr. di farina tipo “0”
  •  150 gr. di zucchero  di burro 
  •  un pizzico di sale – con la farina di castagne ci sta sempre bene – 
  •  2 albumi
  •  la buccia di una arancia grattugiata

Il procedimento per la frolla lo sapete: quando avete ben lavorato tutti gli ingredienti mettete la frolla in una pellicola e in frigo per almeno 1/2 ora. Con questa ricetta viene la pasta frolla per 2 stampi da 26 cm. e quindi una parte può essere congelata per momenti a venire. 

Per la crema di ricotta.
  •  500 gr. di ricotta di mucca
  •  2 cucchiai scarsi di zucchero
  •  profumo di arancia 
  •   i 2 tuorli che non avete utilizzato per la frolla
  •   pinoli 
  •  cioccolato fondente sminuzzato con il coltello 

Con le fruste amalgamate bene lo zucchero con i tuorli e poi aggiungete la ricotta e la scorza grattugiata di arancia. Alla fine, a mano, aggiungete i pinoli.
Adesso stendete la frolla nella tortiera, che avrete imburrato e infarinato in precedenza in modo che cuocendo non aderisca troppo ai bordi, e metteteci sopra il cioccolato. Sopra il cioccolato la crema di ricotta.  In forno a 180° non più di 16/18 minuti altrimenti la frolla si asciuga troppo. Il risultato è speciale
Vi consiglio di fare la torta il giorno prima perché è molto più buona se sta in frigo almeno 24 ore…
Non vi rimane che mangiarla,
buon appetito ciottolini….

                                                                                                                                
Partecipo al contest di Molino Chiavazza

Buona vita a tutti…..

Continue Reading

Fagottini ai carciofi con gamberoni, porcini e bastoncini di zucca gialla

Ospiti a cena?
Nessuno? Siamo a casa soli soletti, di sabato sera e non succedeva da una vita!
Allora si festeggia con la pasta ripiena. Il formato che più mi piace  è  quello dei fagottini contro il classico raviolo, cambia la forma, ma non la sostanza!!!!
Mi raccomando, gli ingredienti devono essere freschi e di ottima qualità perché, così dice una mia carissima amica ed è vero, il buon con il buono non può risultare che buono!!!

Per c.ca 20 fagottini:

  • 200 gr. di farina di semola di grano
  • 2 uova

Preparate la sfoglia e tenetela in frigorifero avvolta in una pellicola trasparente per almeno 1 ora

  • 4 grosse patate bianche
  • 2 carciofi 
  • 1 cipolla 
  • 100 gr. di ricotta
  • 1 tuorlo d’uovo 
  • formaggio parmigiano grattugiato
  • sale, pepe e noce moscata

Sbucciate le patate e tagliatele a quadrettini piccoli e mettetele in un recipiente con acqua fredda.
Pulite i carciofi e tagliate anche questi a piccoli pezzettini. Fate un soffritto con un po’ di cipolla e olio extra-vergine di oliva e appena è bionda metteteci anche i carciofi e le patate scolate. Fate rosolare e aggiustate di sale e pepe. Aggiungete un po’ d’acqua e chiudete con un bel coperchio in modo che i vapori rimangano tutti dentro. Appena le verdure saranno cotte passatele al passatutto. Almeno un paio di volte o tre, l’impasto deve essere morbido e omogeneo. Adesso aggiungete la ricotta, il formaggio grattugiato, l’uovo e la noce moscata. Mischiate tutto e assaggiate: ne troppo sciocco ne troppo salato, mi raccomando.
Adesso potete procedere a stendere la pasta e a tagliare i  quadrati di c.ca 8/9 cm. di lato che diventeranno i nostri fagottini. Siate generosi con il ripieno e per far aderire ancora meglio i bordi della pasta fra se e avere una chiusura perfetta inumiditela appena con un dito bagnato d’acqua. Disponete i saccottini su un panno di cotone possibilmente bianco spolverato di farina di semola in modo che non si possano attaccare fra di se.
Passiamo al condimento:

  • funghi porcini  – io ne ho surgelati qualcuno intero –
  • gamberoni 
  • 1 scalogno 
  • sale e pepe 
  • olio extra-vergine d’oliva 
  • 3 fettine di zucca gialla 

 Al solito, tagliate lo scalogno molto fine e fatelo soffriggere nell’olio. Io ho aspettato che i porcini fossero tagliabili con il coltello e li ho fatti a fettine e li ho aggiunti allo scalogno con un po’ di sale e pepe. Li ho fatti cuocere 4 o 5 minutini e ho aggiunto i gamberi, qualcuno sgusciato e tagliato a pezzetti e qualcuno intero.
Una spruzzata di whisky e una fiammata veloce.
In una pentola capiente fate bollire l’acqua a cui aggiungerete un filo di olio per facilitare la cottura della pasta. Considerate che la pasta fresca ha bisogno di 8/10 minuti di cottura ma non perdeteli di vista e “assaggiateli” con le pinze per accertarvi della cottura.
Mentre  la pasta cuoce friggete in abbondante olio i bastoncini di zucca, che avrete tagliato e tenuto sotto sale per togliere un po’ di acqua per almeno un’ora, con una pastella leggera di acqua e farina.
Appena i fagottini saranno cotti adagiateli nel piatto con 3 o 4 bastoncini di zucca e condite con il sugo e un po’ di olio, sempre extra vergine, sempre e solo extra-vergine di oliva, questo lo sapete!
Non mi rimane che augurarvi un buon appetito e una buona vita!!!

Con questa ricetta partecipo al contest di   Dolce Jaclin   “Pieno come un raviolo”

Continue Reading