Il “meglio mangiare”

Il 26 gennaio è stato il compleanno del mio babbo, il famoso e arzillo 74enne cercatore di funghi. Il mio babbo ha gli occhi da cerbiatto, morbidi e languidi da cui si intuisce la bontà d’animo, un naso importante e un caratterino a volte rissoso: dovete sapere che lui non sbaglia mai, ma proprio mai e quando glielo si fa notare ridacchia sotto i baffi ma non molla. Pubblico ringraziamento al mio babbo che con me e mio fratello l’ha avuta dura ma non ha mollato e continua a non mollare…siamo due serpenti, come dice lui con orgoglio.
Per regalo di compleanno io e la 15enne gli abbiamo fatto una torta di compleanno coperta di pasta di zucchero: udite udite, la prima volta con la pdz!
Ma il vero regalo per il mio babbone è la cena a base di fagioli: “il meglio mangiare” secondo lui. Dategli una piatto di fagioli e un po’ di pane e lui è felice come una pasqua. Non mi è rimasto che mettere in bagno i fagioli cannellini la sera prima e infilarli nella pentola a pressione con aglio e salvia il giorno dopo. 20 minuti e tutto fatto. E cosa può essere meglio della “fettunta” con i fagioli bianchi?
La fettunta: letteralmente tradotto dal fiorentino la fetta unta. Semplicemente una fetta di pane toscano del giorno prima arrostita sul fuoco, strusciata con uno spicchio d’aglio, unta con l’olio extra vergine di oliva di quello buono magari appena spremuto  e mangiata accompagnata con i fagioli cannellini e sale e pepe……. il meglio mangiare….

Lo sapete che se surgelate l’olio appena spremuto nelle bottigliette del succo di frutta al momento dello scongelamento ritorna come nuovo? Provare per credere …

Continue Reading

Il tortino di polenta con sugo di salsiccia prigioniero dei fagioli all’uccelletto…

Ho fatto un prigioniero: il tornito di polenta gialla!

Con il logorio della vita moderna noi 4 mangiamo insieme solo la sera a cena e quindi, la festa, si fa la sera… è sbagliato, lo so, ma così ci tocca…..
E quindi è la sera che mi vengono le idee culinarie più improbabili. Ieri sera, mentre stegamavo la polenta per cena, mi è venuto in mente di “intrappolare” fra stato e strato un bel cucchiaione di sugo di salsiccia e cipolla….

Ho messo sul fondo di un bicchiere da dolce più largo che alto dei dadini di mozzarella, ho messo uno strato di polenta calda e ho spianato, sopra ho aggiunto un bel cucchiaione di sugo alla salsiccia e ho coperto ancora con la polenta. Ho messo tutto in frigo per vedere il risultato oggi. Ho scaldato al microonde per qualche minuto, fino a che la mozzarella non ha cominciato a fondere e l’ho imprigionato nei fagioli fumanti. Olio buono e pepe…..
I fagioli all’uccelletto ve li devo raccontare? Ma sono un classico della cucina toscana….

Olio extra vergine d’oliva in una padella, due spicchi d’aglio, una ciocca di salvia: fate soffriggere e aggiungete del pomodoro passato e un bicchiere d’acqua. Di solito, per togliere l’acidità al pomodoro, io aggiungo una punta di bicarbonato e un pizzico di zucchero prima di mettere il sale….Quando il pomodoro bolle da qualche minuto aggiungete i fagioli cannellini con la loro acqua di cottura e continuate a far bollire ancora per una decina di minuti. Aggiustate di sale e mangiate…..

Piatto semplice e veloce ma di un buon sapore e appetibile, un modo un po’ diverso per mangiare le stesse cose…..

Scusate ragazze e ragazzi mi piacerebbe segnalarvi uno degli ultimi libri che ho letto e chi mi è molto piaciuto

Se amate il genere noir il libro fa per voi, noi lo abbiamo letto molto velocemente nonostante le c.ca 500 pagine. Carrisi secondo il mio modestissimo parere scrive in una maniera molto piacevole, le pagine scorrono velocemente e la trama intricata e mai scontata è degna di un giallo da serie A. Non vi rimane che leggerlo….

Continue Reading

Chi guarda il cielo nell’acqua

foto presa in prestito dal web

 

Chi guarda il cielo nell’acqua,
puó vedere i pesci tra le
foglie degli alberi!
(Marie von
Ebner-Eschenbach)

E così è stato, noi abbiamo visto i pesci SUGLI ALBERI IERI!  Perché?, perché all’ultimo controllo della mia amica Angela dopo  il suo doppio intervento al seno abbiamo avuto la “sorpresa” di sapere che un nodulo che era monitorato e che ci faceva un po’ paura è…..sparito! 
E non sono quindi pesci fra le foglie degli alberi? Ogni tanto le notizie belle devono arrivare, per forza. Quindi ora si parte con la chemioterapia, la radioterapia e tutto il resto, faticosa ma necessaria…..tutte vitamine, come diciamo noi per sdrammatizzare: Angie, anche oggi le vitamine? Non è che diventerai troppo forte alla fine? 
E lei ci guarda con quegli occhioni dolci e ci sorride sorniona come per dire “vinco io, anche questa volta vinco io!” ….

foto presa in prestito dal web


E insieme si progettano cene, risate e gite al mare per ipotecare un futuro che per un attimo abbiamo temuto di perdere…….


Alla mia amica, l’altra mia anima che gira per il mondo, con un affetto che si rinnova ogni giorno forte e genuino come è lei….
 

Continue Reading