Peperoncini piccanti in agrodolce

Nell’orto sono rimasti solo i peperoncini piccanti a campanella – ma di quelli piccanti – che stanno continuando a maturare. Ieri sera mentre gironzolavo li ho visti, sono così carini da vedere che mi è venuto voglia di raccoglierli e di cucinarli. Sono stata indecisa fino all’ultimo, poi ho avuto un’illuminazione. AGRODOLCE.

I peperoni, dal produttore al consumatore!

Ho fatto la prova con una piccola quantità, stasera vado con il resto. Sono molto semplici da fare, direi semplicissimi. Al solito, ci vuole un po’ di sottofondo, ieri sera avevo la televisione…. Lavate accuratamente i peperoni, magari teneteli anche un po’ nell’acqua in modo che perdano tutta la terra che si infiltra fra i petali. Asciugateli un po’ e lasciateli distesi. Nel frattempo prendete la “ragazza”, la pentola a pressione, e metteteci dentro un po’ di olio extra vergine di oliva, uno spicchio di aglio e una foglia di alloro. Quando è caldo buttate i peperoncini e fateli sfrigolare a tutta velocità, si devono soffriggere velocemente e non ammosciare. Sale, un cucchiaio raso di zucchero e due cucchiai di aceto di mele. 30 secondi e chiudete il coperchio della ragazza a pressione. Dal fischio 3 minutini e spegnere tutto. Sono ottimi sia caldi che freddi. Hanno un unico difetto: ci vuole il pane per poter ammortizzare il piccante…. e, non sono proprio dietetici .
Vi lascio con un po’ di foto che ha fatto la 14enne arrabbiata…….

Con questa ricetta partecipo al contest di per un pugno di capperi

che scade il 31.01.2012

Ragazzi buon appetito e buona vita!
Continue Reading

La torta alla Nutella

Ieri, mentre io e padre stavamo finendo di mettere nella serra le nostre amate piante grasse, senza dire niente a nessuno l’adolescente ha provveduto di suo iniziativa a fare una torta alla NUTELLA.

La cosa comincia così: sono andata a prenderla al rientro da scuola alla stazione (cosa che di solito non succede perché sono al lavoro a quell’ora)  e ci siamo fermate alle 14.00 a fare un po’ di provviste per il pranzo al supermercato. Ci siamo divertite, ci basta poco, un fuoriprogramma e noi ci si diverte. Ci piace stare insieme a bisticciare, discutere e ridere insieme, siamo fatte così: moooooolto simili io e la mia ragazza. Tornate a casa ci siamo buttate sulla pizza appena comprata e poi abbiamo fatto un caffè. Niente dolce, a pranzo, perlomeno a pranzo niente dolce! Poi esco e con il 1/2 pompelmo do inizio alle 7 fatiche di Ercole per mettere a riposo nella serra le piantine grasse. Sono diventate enormi, le agavi,  E N O R M I! Per spostarle ci vuole un possente omaccione, io non ce la faccio proprio. Finito di sistemare tutte le piante siamo rientrati a casa, non prima di aver fatto un giretto per vedere se Alcione fosse nei paraggi……..Non è tornato……
Appena messo piede in casa ci assale un profumo di Nutella micidiale…… e, eccolo, il dolce della 14enne adolescente! Bello e buono, vi assicuro. Che dire, buon sangue non mente!!!

La ricetta della pupa:
si usa il contenitore della yogurt come unità di misura

  • Uno yogurt intero da 125 gr. 
  • 3 bicchierini y. di farina
  • 1 cucchiaio di farina di maizena 
  • 3 bicchierini y. zucchero
  • 1 bicchierino y. di olio di semi 
  • 3 uova 
  • scorza di arancio 
  • 2 cucchiai di Nutella 
  • un pizzico di sale 
  • 1 bustina di lievito per dolci

Montare a neve gli albumi dell’uovo e lasciarli da una parte. Montare bene i tuorli con lo zucchero, aggiungere la farina, la maizena, l’olio di semi, lo yogurt e il pizzico di sale e la scorza grattugiata di arancia. Continuare ad amalgamare con dolcezza. Quando il tutto è amalgamato aggiungere i 2 cucchiai di Nutella passati nel microonde e mischiare ancora in modo che il composto acquisti un colore omogeneo marroncino.
Per ultimo il lievito e poi le chiare con il mestolo di legno per non smontarle.Tortiera da 26 foderata di carta forno, 40′ di forno ventilato a 190° gradi, controllate…. Per vedere se il dolce è pronto usare uno stuzzicadenti: se infilandolo nel dolce esce asciutto  è cotto. Spolverata di zucchero a velo e via, il nostro è arrivato appena alla cena!!! Si potrebbe usare un po’ di panna per guarnire……..si, si potrebbe.

Buona vita a tutti zuccherini!

Continue Reading