Pane alla birra e semi di sesamo – trasloco la mia vita

 

Pane alla birra e semi di sesamo

Lily Allen – LDN

 

“E’ buio perché ti stai sforzando troppo.
Usa la leggerezza nel sentire, anche quando il sentire è profondo.
Lascia che le cose accadano e con leggerezza affrontale.
Getta via il tuo bagaglio e procedi.
Sei circondata da sabbie mobili che cercano di risucchiarti nella paura,
ecco perchè devi camminare con tanta leggerezza.”
Aldous Huxley – L’isola

Nel concepire un ideale possiamo presumere quel che vogliamo, ma dovremmo
evitare le impossibilità.
Aristotele
Sto traslocando.
trasloco tutta la mia vita.
ci è voluto molto: molto tempo, molto coraggio, molta disperazione, molto amore, molta tolleranza.
sopratturro  mi ci è  voluto MOLTO con ME.  c’è voluto molto per capirmi, per decidermi, per portarmi via da lì.
e allora ho cominciato ad inscatolare le mie cose.
21 anni di vita in quella casa.
un sogno che è diventato realtà per poi sgretolarsi impietosamente e rovinosamente.
ma la vità è così. si cambia, si volta, si gira pagina.
si chiudono cicli, perchè bisogna chiuderli, controvoglia o no bisogna chiuderli.
e io impacchetto. impacchetto sogni, ricordi, pezzettini di vita.
scelgo quale pezzettini portare, trovo cose dimenticate, bigliettini dentro ai libri, banconote (#ognitantounagioia 😎 ), orecchini perduti, accenti caduti per errore.
inscatolo e vado, carico, scarico, sistemo.
e tutto diventa nuovo e vecchio insieme.
la parete rosso Pompei del soggiorno della casa nuova,  il colore è stato discusso amorevolmente con mio fratello che era per il bianco (si faceva prima dice lui), la parete prende vita accanto al tavolo di legno, agli oggetti trapiantanti da una casa all’altra.
e mi ritrovo a girare per le stanze “vecchie” come in trans, guardo tutto per cercare quello che ho lasciato, come si fa quando si lascia una camera di albergo.
lascio in quella casa il mio gelso, il mio moro, l’albero che tutte le mattine mi dà il buongiorno con le fronde che fregano sulla finestra della cucina, lascio il sole fra la nebbia sugli olivi, lascio anni di risate ma anche di lacrime. voglio lasciare il dolore, lo voglio perdere per strada.
ho deciso che lo impacchetto, lo carico sulla mia vetturetta e lo scarico nel cassonetto al Castello. lo lascio lì, che nessuno lo trovi e se lo prenda, lo lascio lì perchè sia distrutto per sempre dentro un inceneritore.
e ogni giorno la sento meno mia, meno necessaria, meno indispensabile questa casa che ho tanto amato.
ma piano piano la casa nuova si popola, prende forma, nasce.
trasloco tutta la mia vita.
torno a casa.
Sabato torno a casa.
E adesso parliamo di cose serie, parliamo di pane.
Pane alla birra? e basta? no, sia mai, mettiamoci anche due noci e un po’ di semi di sesamo!!!

 

Pane alla birra e semi di sesamo

Pane alla birra e semi di sesamo

Ho cambiato modo, essendo sotto stress con il trasloco, fra scatoloni, quello che non ho e quello che ho, ho trovato questo sistema, fra uno scatolone e l’altro, seguite la ricetta…..

 

Print Recipe
Pane alla birra e semi di sesamo
Un pane soffice, veloce e saporito, una ricetta "facile" e "veloce"
Tempo di preparazione 2 ore
Tempo di cottura 55 minuti
Tempo Passivo 6/8 ore
Porzioni
Ingredienti
Tempo di preparazione 2 ore
Tempo di cottura 55 minuti
Tempo Passivo 6/8 ore
Porzioni
Ingredienti
Istruzioni
  1. sciogliere il li.co.li in una ciotola con 250 g. di acqua, aggiungete le farine setacciate insieme, la birra fino ad ottenere un impasto morbito e quasi appiccicoso. NON impastate , mischiate liquidi e solidi. a questo punto coprite l'ìmpasto con un panno e lasciatelo riposare per dieci minuti.
  2. adesso ogni venti minuti fate delle pieghe nella ciotola: con una "marisa" portate dall'esterno all'interno la pasta in maniera circolare. ripetete queste pieghe per 4 volte e poi lasciate lievitare coperto nella ciotola fino al raddoppio: con questo clima caldo in 4 ore la lievitazione sarà al punto ottimale.
  3. rivoltate su una spianatoia l'impasto e formate: sempre con pieghe dall'esterno verso l'interno e serrando al centro, come lapirlatura di un panettone in modo che il pane si rinforzi. depositate l'impasto formato su una leccarda da forno coperta da carta forno e lasciatelo lievitare nel forno SPENTO con LA LUCE ACCESA per un'altra ora o fino a che non sia lievitato.
  4. incidete il pane facendo dei quadratini: deve essere inciso ma non tagliato fino in fondo. cospargete la superficie con i semi di sesamo.
  5. infornate a forno già caldo a 220°C con una teglia vuota sul fondo. dopo aver infornato buttate dei cubetti di ghiaccio sulla teglia vuota in modo che si crei vapore cuocete per 15 minuti a 220°C, 35 minuti a 180°C e altri 5 minuti con il forno fessurato. lasciate raffreddare il pane su una griglia in modo che prenda aria anche la parte di sotto.

Pane alla birra e semi di sesamo

questo pane va nella raccolta delle ricette itineranti orfane di Panissimo…..

aspetto anche le vostre!!!

 se cercate come far nascere un lievito o come gestire la pasta madre, liquida – li.coli- o solida 

date un’occhiata qua

 

Pane alla birra e semi di sesamo

Pane alla birra e semi di sesamo

Print Friendly, PDF & Email

ti potrebbe interessare anche

22 commenti

  1. E inutile che ti scrivo qua tu sai. Ti dico solo che anche se sembra difficile pian piano oltre alle pareti comincerai a dipingere di nuovi colori anche le stanze del tuo cuore Sandra, ne sono certa.
    Un abbraccio

  2. I saluti alla vita passata e le ripartenze verso qualcosa di nuovo sono sempre difficili, sconvolgenti, fanno sempre paura. Ma d’altra parte le novità portano sempre speranza, energia, e anche eccitazione per qualcosa di nuovo.
    Il mio mood in questo periodo è terra di siena ma approvo totalmente il rosso pompei, bellissimo. Come è bellissimo questo pane. Mi sto immaginando una poltrona nel giardino girata verso il tramonto, con a fianco un tavolino, un bicchiere di birra, questa pagnotta, e una caciotta. Intera, da gustare staccando i pezzi a mano, niente fette con il coltello. E tanto silenzio.
    Il paradiso 🙂

  3. Mi sono emozionata a leggerti … ti immagino tra quelle stanze e il tuo dolore diventa il mio dolore. Il ricordo di quando ci sono passata anche io a lasciare la casa vecchia, per venire in questa nuova. Fatta di nuovi colori, nuovi mobili, ricordi solo miei e della mia bambina, che era allora. Ti leggo e quel dolore torna fuori, lasciandomi un nodo in fondo alla gola e gli occhi che si velano. Passa tutto Sandra, passa tutto. Presto ti sentirai nuova a rinata in quella casa, in cui torni. Forse tu lì ha altri ricordi, spero meno dolorosi. Il pane è favoloso. Anche io uso spesso il tuo stesso metodo, meno faticoso e sempre con ottimi risultati. Ti posso mandare uno stritolo gigantesco? Spero di vederci presto, ne avrei proprio voglia.

  4. Come prima cosa, di slancio, ti abbraccio. Un abbraccio d’empatia, di comprensione, di complicità. Poi ti guardo, zitta. Secondo me, gli occhi a volte dicono tanto e di più… dentro c’è tutta la consapevolezza di quel che si sta facendo, che fa male, che non è facile, che pulsa e rimbomba, ma è necessario. E non agli altri… ma a noi stesse. Sono strappi e serrature chiuse che però si portano dietro respiri ampi, aria nuova, spazi da ri-conquistare, mattoni da usare, cuore da far ri-battere.
    Non aggiungo altro… mi siedo, prendo l’olio, taglio delle fette di pane, metto via l’orologio e l’aspetto con te l’arrivo di una stagione diversa che può stupire… ne sono convinta! 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Pane alla birra e semi di sesamo

Print Friendly, PDF & Email
Print Recipe
Pane alla birra e semi di sesamo
Un pane soffice, veloce e saporito, una ricetta "facile" e "veloce"
Tempo di preparazione 2 ore
Tempo di cottura 55 minuti
Tempo Passivo 6/8 ore
Porzioni
Ingredienti
Tempo di preparazione 2 ore
Tempo di cottura 55 minuti
Tempo Passivo 6/8 ore
Porzioni
Ingredienti
Istruzioni
  1. sciogliere il li.co.li in una ciotola con 250 g. di acqua, aggiungete le farine setacciate insieme, la birra fino ad ottenere un impasto morbito e quasi appiccicoso. NON impastate , mischiate liquidi e solidi. a questo punto coprite l'ìmpasto con un panno e lasciatelo riposare per dieci minuti.
  2. adesso ogni venti minuti fate delle pieghe nella ciotola: con una "marisa" portate dall'esterno all'interno la pasta in maniera circolare. ripetete queste pieghe per 4 volte e poi lasciate lievitare coperto nella ciotola fino al raddoppio: con questo clima caldo in 4 ore la lievitazione sarà al punto ottimale.
  3. rivoltate su una spianatoia l'impasto e formate: sempre con pieghe dall'esterno verso l'interno e serrando al centro, come lapirlatura di un panettone in modo che il pane si rinforzi. depositate l'impasto formato su una leccarda da forno coperta da carta forno e lasciatelo lievitare nel forno SPENTO con LA LUCE ACCESA per un'altra ora o fino a che non sia lievitato.
  4. incidete il pane facendo dei quadratini: deve essere inciso ma non tagliato fino in fondo. cospargete la superficie con i semi di sesamo.
  5. infornate a forno già caldo a 220°C con una teglia vuota sul fondo. dopo aver infornato buttate dei cubetti di ghiaccio sulla teglia vuota in modo che si crei vapore cuocete per 15 minuti a 220°C, 35 minuti a 180°C e altri 5 minuti con il forno fessurato. lasciate raffreddare il pane su una griglia in modo che prenda aria anche la parte di sotto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.