Panini all’olio con li.co.li e gli ultimi scampoli d’estate

 

per le orecchie, a tutto volume, grazie
 
dal faro di Piombino in un giorno di mezzo sole

 

 

Le cose belle della vita spettinano

Il mondo è pazzo,
è decisamente pazzo:le cose buone ingrassano,
le cose belle costano,
il sole che ti illumina il viso, fa venire le rughe.

E tutte le cose veramente belle di questa vita, spettinano:

Fare l’amore spettina,
ridere a crepapelle spettina,
viaggiare, volare, correre, tuffarti in mare, spettina.
Toglierti i vestiti spettina.
Baciare la persona che ami spettina.
Giocare spettina.
Cantare fino a restare senza fiato spettina.
Ballare fino a farti venire il dubbio
se sia stata una buona idea metterti i tacchi alti stanotte
ti lascia i capelli irriconoscibili…

Quindi ho deciso che ogni volta che ci vedremo
avrò sempre i capelli spettinati!
Tuttavia non dubitare
che io stia vivendo il momento più felice della mia vita,
è la legge della vita:
sarà sempre più spettinata
la donna che scelga il primo vagoncino sulle montagne russe
di quella che scelga di non salire…
Può essere che mi senta tentata
di essere una donna impeccabile,
pettinata ed elegante dentro e fuori.
Questo mondo esige bella presenza:
pettinati, mettiti, togliti, compra, corri, dimagrisci,
mangia bene, cammina diritta, sii seria…
Forse dovrei seguire le istruzioni
però quando mi ordineranno di essere felice?
Forse non si rendono conto
che per risplendere di bellezza,
mi devo sentire bella…
la persona più bella che possa essere!
L’unica cosa veramente importante:
quando mi guardo allo specchio,
vedo la donna che devo essere.

Perciò, ecco la mia raccomandazione a tutti donne e uomini:
abbandonati,
mangia le cose più buone,
bacia,
abbraccia,
balla,
innamorati,
rilassati,
viaggia,
salta,
vai a dormire tardi,
alzati presto,
corri,
vola,
canta,
fatti bella,
mettiti comoda,
ammira il paesaggio,
goditela
e soprattutto lascia che la vita ti spettini!

Il peggio che può succederti
è che sorridendo di fronte allo specchio
tu debba pettinarti di nuovo!

(Anonima)

Io sono sempre stata per la vita “spettinata”.

Io sono quella che si è sempre buttata in imprese titaniche, quella ottimista fino allo sfinimento, quella che se c’è da partire si parte, lo spazzolino da denti me lo porto sempre in borsa.
Io esco per fare la spesa e mi ritrovo al mare a prendere un caffè.
Io sono quella che “domani è un altro giorno”, e lo sapete bene, io voglio vivere e non  sopravvivere,  e ci ho sempre provato e sempre continuerò a farlo.
Mi piace mangiare bene, mi piace il buon vino, mi piace la compagnia e mi piace ridere a crepapelle, mi piace correre e viaggiare lenta, mi piace il freddo ma anche il caldo, mi piace il mare, mi lamento ma quando mi sveglio in piena notte e non riesco a dormire trovo quelle ore assolutamente deliziose, come se fossero rubate al sonno per fare qualcosa di buono. Avete visto di recente l’alba? Adesso che si avvicina l’inverno arriva veloce, in un momento i colori appaiono dal buio della notte e tutto si svela.
Mi piace vivere, e mi piace vivere bene, non con molti soldi ma con molti amori, con molte passioni, con molti affetti. Che la lietezza sia con noi!

E questi sono i

panini all’olio fatti con il mio li.co.li.

(e sono soddisfazioni) per gli ultimi scampoli d’estate in questo ottobre ancora assolatio.

 

 

Ingredienti:

500 gr. farina  tipo 0
100 gr. farina di kamut
300 gr. abbondanti di li.co.li. rinfrescato 3 volte e bello attivo
sale integrale siciliano
acqua q.b.
olio extra vergine di oliva
Fate gli pseudo-rinfreschi del licoli e quando il ragazzo è bello attivo impastate con le farine che avrete setacciato e mischiato insieme con un bel pizzico di sale integrale. Impastate bene, se lo fate a mano metteteci amore.
Io impasto sempre a mano, mi rilassa e mi rimette in pace con il mondo e con la vita. Sentire il glutine che si scioglie sotto le mani, vedere formare tutte le bollicine dall’aria che entra e si insinua fra le farine e l’acqua mi da una gran bella soddisfazione.
Aggiungete 5/6 cucchiaio di olio  evo e continuate a impastare aggiungend acqua al bisogno.
Formate una bella palla e incidetela in modo che lieviti meglio. Mettetela a lievitare almeno per 4/5 ore.
Io adopero il forno vuoto con la luce accesa, funziona che è una bellezza! Quando l’mpasto sarà lievitato, piu o meno deve essere raddoppiato, dividetelo in pezzi e modellate velocemente delle baguette lunghe una 30 di cm o comunque qualunque altra forma vogliate.
Rimettere a lievitare questa volta dovrebbe bastare un’oretta circa.
Prima di informare spolverare con sale e spennellare con olio extra vergine. In forno a 200à per 15 minuti circa.
Farcibile come preferite, io ho optato per prosciutto salato del Casentino, pecorino e insalta….
Print Friendly, PDF & Email

ti potrebbe interessare anche

39 commenti

  1. Tralascio il commento sui gustosi panini e ti faccio tutti i miei complimenti per ciò che hai scritto sulla vita spettinata! Mi ha consigliato di passare da te Alice di Paneamoreceliachia e devo dire che ha fatto benissimo, ti seguo! Veramente intenso, non posso che condividere ogni tua parola.
    Viva la vita spettinata!

    1. Alice mi fa anche pubblicità? che sia benedetta la Grande Alice!!! grazie cara di esserti aggregata all'allegra combriccola, ora vengo a conoscerti!
      … così mi spettino!!!
      baci

  2. Il tuo pane è BELLISSIMO! E questo post è davvero la quintessenza della vitalità! 🙂
    Buona serata!

  3. Bellissima, me la copio e la mando via mail alle mie amiche più care!!!
    Lo auguro a te, una vita spettinata di piaceri, e goderti le albe più belle (io sono pigra al mattino, dovrei puntare la sveglia apposta per godermi un'alba come si deve con la fotocamera).
    Non ho esperienza con li.co.li e lievito madre, ma posso immaginare quanto i tuoi panini siano genuini, perfetti dopo un salto al mare (a Piombino ci sono passata 🙂
    La foto dal faro di Piombino è incantevole: per i colori, per la composizione, e mi pare di riconoscere l'isola d'Elba, dove ho dei bei ricordi di un weekend primaverile in torpedone, con i miei genitori, avevo 13 anni.

    buona Domenica!!

    1. Era una bella giornata di luce, non c'era foschia e si vedeva …. lontano….. e noi eravamo spettinate!!!
      Alla vita Dany!"!!

  4. Tesoro mio bellissimo, quanto sei VIVA! ti sento nelle parole, in tutto! e lo sai che pure io sono una dalla vita spettinata….io sono spettinata per definizione! Leggere le tue parole mi va sentire viva ed energica 🙂
    Ti adoro…ed è ancora troppo poco :*
    ti posso abbracciare forte fortissimo?

  5. a te le brume di fine ottobre ti fanno un baffo Sandrina!
    a proposito di spettinature: ma quanto sono belli i sorrisi spettinati dei seinni senza denti e come ridono quando glielo dico 🙂

    1. Amanda, con tutti quei "unosi, unono", quelle finestrine di sorriso….. hai fatto sorridere anche me stamani, grazie dottora!
      A NOI le brume di fine ottobre di fanno un baffo, siamo troppo forti!
      un bacio

  6. Ti amo ❤! Mi piace il tuo spirito e questa tua gran voglia di VITA pura, semplice ma decisamente VERA!
    Non voglio aggiungere altro se non che spero di conoscerti di persona un giorno, vorrei 'rapirti' e tenermi nel cuore un po' di questa tua straordinaria energia ❤

    Ho letto di questa li.co.li ma non conosco devo informarmi anche perché se escono questi panini meravigliosi non posso aspettare, impastare rilassa anche me!

    Tanti baci dall'elfetta del bosco che con il cellulare non riesce più a loggarsi 🙁

    Cami
    Una V nel piatto ❤

    1. Cami, io mi faccio rapire, da te mi faccio rapire ma sono ingombrante ricordatelo…..
      Il li.co.li lo devi fare, è una forza della natura in quanto a lievitazione! Pasta madre liquida in poche parole….. se vai sul post linkato ci sono spiegazioni e un sacco di alri link da cui io ho attinto per farlo nascere…. prova dai!
      A proposito di cellulare: la Holly ieri ha finito di "masticare" il mio. Ora quando schiaccio il tasto del menù scatto le foto, non torno più indietro perchè il tasto è morsicato fino in fondo (si vede il canino)…. aveva nemmeno due anni!!!!!!
      un bacio e buon fine settimana elfettina mia!

    1. Senti Sandra,
      ma …mangiando questi tuoi panini spettacolari ci si spettina?
      Se "SI" voliamo subito lì da te e ci facciamo spettinare!
      STUPENDO il tuo post ..spettinato.
      Un bacio le 4 apine

  7. Ottimista fino allo sfinimento proprio no, però mi piace mangiare bene e bere buon vino, cucinare per noi e per gli amici, leggere un bel libro e ascoltare buona musica, ascoltare il rumore delle one e il silenzio della montagna, godere delle giornate estive all'aperto e rifugiarmi nel calore di casa quando – come oggi – piove e si sente arrivare l'autunno….spettinata sempre, anche perchè ci sono così tante cose più belle e di soddisfazione da fare che non ho tempo pere elaborate acconciature
    A presto, Claudette

    1. Spettinati si nasce, non si imparaad esserlo… spettinata sempre e anche ottimista: un pessimista non vede e non sente quello che hai descritto sopra, no proprio non lo sente!
      Buon fine settimana Claudette!

  8. Io vengo, mi unisco al tuo banchetto e celebro con te la vita spettinata. Io il pettine non lo ho. Ho i ricci, pettinarli fa male e la giornata non può iniziare con dolore. Pertanto da quando ho cominciato ad essere autonoma ho deciso che la mia vita sarebbe stata spettinata, di corsa e incasinata.
    Una vita dove tutto si può fare, e se non riusciamo a farlo oggi forse lo faremo domani o mai se questo è ciò che deciderò.
    Bellissimo il tuo post.
    Me lo salvo perché mi piace un sacco.
    ciao sandra e buon we
    alice

  9. Qui e` prevista neve e gia` se ne sente l'odore….ma una fuga al mare per un caffe` la farei davvero…..magari vado sul Neckar….
    intato pranzo con uno bel panino……
    francesca

    1. Neve? Qui oggi piove ma ieri eravamo ancora a mezze maniche….. certo che bisognerebbe proprio prenderlo un bel caffè insieme io e te!
      Ciao Francescacara

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.