Panini di farina di farro ripieni di ‘nduja e la forza della natura …….deli nostri blog

mentre vado al lavoro in questi giorni variabili

Io sono ingorda, ingorda di notizie, di cose nuove, di sapere e
vedere…. e così tutte le mattina apro blogger e mi guardo tutti vostri
post nuovi in ordine di pubblicazione… e mi passano gli occhi di
fuori! Vorrei vederli tutti, vorrei commentarli tutti: una bambina in
un  negozio di chicche, quella è la descrizione che mi si addice quando
guardo le novità dei vostri blog.
E sono veramente incontenibile
quando vedo qualcosa che mi piace e non riesco a trattenermi dal
commentare….. ancora. una bambina fra le caramelle……. che ci
volete fare, sono fatta così. Quindi, per festeggiare i miei 100 followers
avevo progettato tutto: faccio un bel post con un 100 enorme e poi, il
giorno dopo faccio un altro post con la spiegazione. Niente, sabato
mattina la mia adsl ha dato forfait. Ha deciso che per tutto il giorno
mi averebbe dato solo un po’ di alternanza per poi spegnersi
definitivamente verso le 16.00 del pomeriggio fino a domenica mattina
che ha ricominciato a fare si e no….. ma io domenica non ero
dell’umore visto le fate che erano passate da casa mia la sera prima …..  capite a me!
 
Avevo già preparato il post, ve lo copio-incollo qui sotto fra virgolette……… miei cari amici vicini e lontani!?!

” Questa foto l’ho scattata ieri mattina  alle 08.00 circa mentre me ne andavo al lavoro: ho pensato che la natura è davvero una forza….. e che, certo anche noi blogger siamo una forza!!! Prendete per esempio quelle figliole dell’MTC: non  sono forse  una forza della natura?
E’ una marchetta, dite?  No, è una certezza! Ho pubblicato la ricetta della torta frangipane per partecipare al concorso del mese di Aprile: 138 passaggi sul mio bloggino in poche ore  e neanche a farlo apposta  una delle pagine più cliccate è stato il post della torta frangipane. Ora non sto nella pelle ad aspettare la fine del mese per vedere come se la caveranno per scegliere il vincitore……
Ora, sarà anche una marchetta, ma io sono proprio contentadi farla!
Non ditemi che voi partecipate ai contest solo per sfida: la sfida più grande è farsi conoscere, farsi “trovare” da altre/i bloggeristi come noi, un po’ all’acqua di rose, assolutamente autodidatti e un po’ arruffati,  quindi, non vi stupite quando festeggio i 6000 passaggi (che sono diventati già più di 70007500 e vanno come le palle di fuoco!) e non vi stupite nemmeno ora che vi dico che sono arrivata a 100 followers…..
Ieri  sono rimasta basita, apro il diario e che vedo?  100 followers…. mi ha rimesso in palla la giornata!
Che volete, io sono una personcina semplice, mi piacciono le cose piccole e che qualcuno giudica non degne di nota: ma pensate voi che al mio primo post  io mi sarei immaginata 100 followers? Ma non ci ho neanche pensato! Non era un pensiero che girava nella mia testolina… quindi, ben vengano  l’MTC e quelle figliole e tutti gli altri amici che ho trovato attraverso il mio blog….. e non ve li posso mettere tutti perchè sarebbe un’elenco lungo e  laborioso,  ma, credetemi: mi avete regalato tanti sorrisi e tanti momenti sereni….
grazie a Lo e alla mia  Holly che ci ha fatto “incontrare”, grazie a Pia  che è stata la mia prima “amica” di web, grazie a Arianna  che ha avuto la pazienza di assecondarmi e sorreggermi nella Singolar tenzone e vi assicuro che non deve essere stato facile arginare tutti i miei dubbi, grazie a Bruna  che mi segue con amicizia e che mi regala un sacco di commenti bellissimi, grazie a Angela che ha uno dei blog più originali che io abbia mai trovato e che fa le opere d’arte con il pane, grazie a Pasquale e a Franco   che sono sempre presenti e che mi hanno sempre “incoraggiato” con le sue belle parole, grazie a Giardigno65  che è tanto dissacrante quanto illuminante a volte, grazie a Patty meravigliosa come le sue ricette, e Francesca  che anche se non lo sa la seguo sempre con impazienza e aspetto i suoi post con la curiosità di una bambina piccola, e a Ivana  che è un vulcano e grazie ad altre e tante amiche e amici e che non posso continuare a inserire: PROMESSO, faccio un’altra puntata con i miei blog più … più, non me ne volete ma non posso citarvi tutti, siete troppi e tutti ugualmente belli ed importanti!
E’ una marchetta?  Bene, pensate un po’ quello che volete, io sono così: mi piace dire quello che SENTO e con il blog ci vado a nozze.

E dopo tutta questa filippica, penserete giustamente, che ci viene a raccontare? Ce li dice o no questi  panini di farro ripieni? Eccoli, sono proprio qui sotto….

Al solito ho usato il latticello che “avanza” dalla formazione del labne.
Ho usato la farina di farro in egual misura con farina tipo 00 del Molino Chiavazza e farina integrale:

  • 150 gr. farina integrale 
  • 150 gr. farina tipo 00
  • 150 gr. farina di farro
  • latticello c.ca 250 ml
  • lievito di birra 15 gr. 
  • 1 cucchiaino di miele
  • olio extra vergine di oliva
  • 5/6 fettine di scamorza dolce
  • un paio di fette di ‘nduja  

Il procedimento è lo stesso: mischiate le farine e sciogliete il lievito nel latticello che avrete intiepidito e a cui avrete aggiunto un cucchiaino di miele. Amalgamate il tutto e lavoratelo per un po’ in modo che risulti morbido ed elastico. Aggiungete un filo d’olio e dell’acqua se necessaria. Lasciate riposare il pane per 3 ore in un luogo caldo e umido (io uso l’interno del forno elettrico SPENTO ma con la LUCE ACCESA). Dopo che il lievito avrà fatto il suo effetto rimpastare velocemente il pane e dividerlo in forme (quelle sono a vostro piacere, potete anche farne una sola) e stendete la pasta: spalmate la ‘nduja e appoggiateci sopra la scamorza. Richiudete il tutto in modo che sembri un pane. Fate le incisioni con il coltello sopra quella che diventerà la crosta del panino, spolverate di farina e infornate: 200° per una ventina di minuti e poi controllate voi se bastano.

Questa è una seconda versione, la prima la trovate qui .
Ci era talmente piaciuto che ieri ho avuto voglia di rifarlo: e non ci ha deluso neanche questa volta!”

Quindi, la ricetta ve l’ho postata anche se meglio tardi che mai e vi ho spiegato anche il 100…… Vi lascio a qualche foto singolare…… ma non troppo!

Tutti insieme appassionatamente:   la Holly, la Piera – davanti alla porta – i 2 mici nuovi della Piera e la Bat-Man, la micia nera più pazza del mondo…. Esempio di come si può convivere pacificamente fra razze diverse…. scusate se è poco!

Guarda che se mi arrabbio…….”  Ovvero,  lezioni di autodifesa….

  ^_^   

Non mi aspetto commenti di ringraziamento, chiederei una cosa a chi passa da qui e legge: come commento lasciatemi un ^_^ …… vediamo che succede……. esperimento…….rischioso? ….. staremo a vedere….. ora vado a fare la cena altrimenti stasera non si mangia……mi devo staccare da questa tastiera, è la mia logorroitudine…….aiuto!!!!!!!!!!

Print Friendly, PDF & Email

ti potrebbe interessare anche

20 commenti

  1. Complimenti per i tuoi buoni e belli panini!
    Sono felice che tu abbia raggiunto i 100 follovers, e vedrai quanto aumenteranno ancora!!! ::)))
    E poi un bacino sul naso agli amici a 4 zampe! Io ho 5 gatti e un cane e vivono d'amore e d'accordo!
    ciaooo stella buona giornata
    ti abbraccio

  2. Congratulazioni per i 100 followers ! e vedrai come cresceranno ancora, te ne meriti tanti di più 🙂 lieviteranno come la tua bella pagnotta…
    wow che bei paesaggi andando al lavoro!! E fortissimo il micetto piccolino che sfida il cane, ha già capito come funziona il divertimento!!

    1. Grazie tesora, non so se me li merito ma quelli che ho mi piacciono tanto! E davvero non avrei mai pensato…… I gattini: sono stupendi così effervescenti e curiosi!!!! Non è che te ne manca uno vero?
      Me ne avanza uno nero probabilmente…… Ciao topina, a presto!

  3. Hei ma allora io non la fo la polla obbediente , parlo anch'io! Che post! bellisssimo è così che bisogna ragionare è vero tutti ci vogliamo far trovare e partecipiamo ai contest per questo, ma tutto ciò da solo non basta ci vuole anche un pò di passione, sentirsi simili a qualcuno, ritrovarsi e con tante di voi mi sta succedendo
    un abbraccio grosso grosso

  4. cavolo!!!!! che scenari mozzafiato.. io per andare a lavoro prendo la metro.. ecco se qualcuno volesse la foto di un paio di fermate.. ma non credo.
    e che pane signora mia!!!!!!! siccome te lo invidio troppo, ti copio e lo rifaccio, cos almeno posso darci il morso che agogno da qui….

    1. Signorina pici e castagne! Mi era rimasto il tuo commento incastato nelle spam, non riuscivo a pubblicarlo! Si comunque se vuoi puoi mandarle a me le foto della fermata dell'autobus: qualcosa mi ci invento!!! I panini sono da fare, credimi, sono proprio da godersi tutti!!!! Ciao cara!

  5. Grazie a te per la tua incontrollabile esuberanza!!! :o) Belli i tuoi amici a 4 zampe tutti insieme appassionatamente! A presto! Ciaooooo

  6. Forbidden colors è stata la colonna sonora del mio più grande amore: quello attuale! Ciao Pat, è meraviglioso trovarsi con interesse in comune non così "comuni"…… grazie!

  7. Cara Sandra, Forbidden colors è stata la colonna sonora di uno dei miei primi primi post. Adoro questo autore, è di una intensità che non si può spiegare ed ogni suo pezzo è in grado di commuovermi. Ho usato i suoi pezzi per diversi post. Lo ricordo sempre con devozione, è un maestro. Fantastiche le foto dei tuoi animaletti…il pane non lo faccio vedere a mio marito altrimenti mi costringe a farlo con la forza!
    Un grande abbraccio carissima! PAt

  8. ^_^: ci avrei scommesso che non riuscivi a stare zitta!!! Sei proprio come me, se mi dicono di fare una cosa faccio esattamente il contrario e poi parlare….. chiudere la bocca a me è praticamente impossibile! Mi piace!!!!!

  9. ^_^…ma uffa non posso dire niente…uffissima…nemmeno baomiao ai mici e a Holly…uffa ma guard acome sei mi fai fare i capricci ecco
    p.s. io so che qui è un incrocio di cose e persone belle, pisquana!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.