AMARE: INFINITO presente del verbo. Triangolini di pane con farina integrale di semola di grano duro Monte Sante Marie con semi di papavero

 

Triangolini di farina integrale di semola di grano duro Monte Sante Marie con semi di papavero

 

 

FUTURIBILE

Kurt Cobain, Across the universe

“..Amore senza limite e senza fine che splende
Attorno a me come un milione di soli
Continua a chiamarmi per l’universo
Jai guru deva om”
Jonn Lennon

 

 

E dei sentimenti non e’ cosi’ facile liberarsi come delle idee: queste vanno e vengono, ma i sentimenti rimangono.
Alberto Moravia

Ho passato mesi avvolta nella nebbia dei sentimenti: quelli perduti, quelli nuovi, quelli ritrovati.
alla fine ho accettato che i sentimenti, come dice  Moravia, rimangono.
non puoi smettere di voler bene ad una persona, forse modifichi quel modo di voler bene, ma non puoi smettere.
come non puoi scegliere a chi voler bene.

perchè le persone te le trovi sulla strada della vita, che siano figli, genitori, amori, amici.
e sta a te collocarli nel giusto posto “dentro alla tua vita”, scegliere a che categoria di amore appartengono.
ma una cosa la devi sempre tenere bene a mente: non puoi smettere di voler bene.
per quanto quella persona ti possa deludere, per quanto quella persona ti possa fare male (nei limiti del lecito), per quanto quella persona ti faccia incazzare, comunque…. impossibile smettere di volergli bene.
perchè se “ami” una persona la ami per quello che è e non per quello che vorresti che fosse. se ami una persona la ami con tutti i suoi difetti, anche se sono grandi, e non ti importa quanto male possa averti fatto, la ami e basta.

puoi prendere le distanze, si, questo lo puoi fare, puoi allontanarti ma non puoi non amare più.
bisognerebbe solo ricordarsi che comunque l’amore è quel sentimento che ci tiene vivi, che ci mantiene curiosi, che ci fa scoprire, che ci fa andare avanti, sempre e comunque, non la rabbia, non la vendetta, non la cattiveria….
non abbiamo ancora capito che siamo tutti connessi, non con il web  ma siamo tutti connessi su questo pianeta vivente e quello che ci tiene insieme è l’amore e non la guerra.
chissà quando riusciremo a capirlo, forse prima che il sole si spenga…. speriamo.

HO ACCESO IL FORNO……..

Panini semolato e semi DSC_6767

Triangolini di pane con farina integrale di semola di grano duro Monte Sante Marie con semi di papavero

Farciteli come vi pare, fateli vegetariani, vegani, carnivori, con tutte le salse che volete: sono comunque buoni!

 

Panini semolato e sem DSC_6758

Ingredienti:

 

 

Panini semolato e sem DSC_6762

Preparazione:

  • setacciare le farine mischiandole bene insieme
  • cominciare ad impastare la farina insieme al licoli, 400 g. circa di acqua e una generosa dose di olio evo
  • impastare per almeno una decina di minuti aggiungendo gradualmente l’acqua restante: dovete ottenere un impasto molto mordido, quasi appiccicoso
  • inserire metà dei semi che avete scelto ed impastare per almeno altri dieci minuti
  • lasciar riposare per un’oretta circa in una ciotola coperta con pellicola trasparente e poi inserire in frigorifero. il mio impasto è stato circa dodici ore nel frigo ma questo lo deciderete voi in base alle vostre esigenze di “cottura”
  • togliere l’impasto dal frigo e lasciarlo acclimatare per circa 30 minuti e poi dividere in 4 filoncini stretti e lunghi: da questi filoncini taglierete i vostri triangolini
  • lasciate lievitare al caldo per almeno un’altra ora o fino al raddoppio
  • cospargete la superficie dei panini con un’emulsione di olio evo e acqua e spolverati con i semi
  • cuocere per 10 minuti a 250°C e poi abassare a 180°C per altri 10 minuti o fino a quando la crosta non comincia a colararsi
  • farcire a piacere

 

con questa ricetta partecipo al contest Impastiamo insieme ideato da Paola e Floriana dei blog Cucinando con Paola e Semi di Vaniglia

ricette salate

 

 

Panini semolato e sem DSC_6765

 

inserito nelle RICETTE ITINERANTI  di Panissimo che trovate a questo link

 

Print Friendly, PDF & Email

ti potrebbe interessare anche

4 commenti

  1. Buongiorno cara, scusa se non sono passata prima a commentare..sto aiutando papà in azienda agricola..tra poco si avvicina la vendemmia e addio cucina 🙁 i panini li adoro! Buona giornata!

  2. Dopo queste riflessioni, accendere il forno era d’obbligo!
    Dai Sandrina, la forza che hai dentro non è ancora uscita tutta fuori, sei una leonessa ma ancora non lo sai ^_*
    Un abbraccio e buon we <3

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *