Panissimo #33

PANISSIMO nuovo italia 750

 prima di partire a leggere MUSICA……
I WONT YOU BACK
musica per L’IMPASTO,
perche impastare a tempo di musica di musica è tutta un’altra storia!

eccoci, siamo arrivati a settembre, abbiamo finito anche le ferie e con le ferie è finito anche il “caldo afoso” e si puo’ riaccendere il forno!!!

quindi, tutti pronti per la  nuova raccolta, e siccome siamo stati in ferie ad agosto potete inserire in questa raccolta anche le vostre creazioni di agosto appunto!

quindi,
ricette nuove di SETTEMBRE 2015
e ricette datate AGOSTO 2015

inserite
QUA SOTTO,
NELLA RANA BLU!

  rana bluCLIKKA  SU QUESTO LINK PER INSERIRE LE TUE RICETTE

 

 

Inizio io, con una mia ricetta di farina bianca

“Fruste” di pane all’olio toscane

 

fruste blog 1

 per 4 fruste

100 g. pasta madre rinfrescata

400 g. farina tipo 0 macinata a pietra
100 g. farina tipo 00
200 g. circa di acqua
1 cucchiaino di zucchero
1 cucchiaino di sale fino marino
50 g. olio extra vergine di oliva

sciogliere la pasta madre con metà acqua
aggiungere le farine setacciate insieme allo zucchero e al sale
impastare con la planetaria e il gancio a vel.2 per
qualche minuto aggiungendo piano piano le farine
aggiungere acqua quanto basta per ottenere un impasto morbido e plastico
continuare ad impastare per almeno altri 5 minuti alternando le velocità da 2 a 6
lasciar riposare per 10 minuti nella ciotola della planetaria e poi rivoltare
l’impasto su un piano infarinato
a questo punto potete divertirvi un po’ “con le mani in pasta”
io adoro impastare e in questa fase, quando la massa è così plastica
è una vera delizia
lasciare lievitare l’impasto al caldo dentro al forno spento avendo cura
di incidere una x sopra
al raddoppio della pasta dividere in 4 o 5 parti,
a secondo della dimensione che vorrete ottenere per le fruste
allungare ogni parte e fare le pieghe a libro
a questo punto arrotolate la pasta su se stessa formando
un bastoncino cercando di tenerlo “stretto”
mettetelo a fare la seconda lievitazione in un panno infarinato,
tenendo fra una frusta e l’altra una piega di tessuto infarinato
ci vorranno almeno un altro paio di ore di lietazione
con delicatezza rivoltare la frusta sulla leccarda del forno infarinata
e incidete in diagonale un paio di righe
spennellate con olio evo miscelato con un pochino di acqua
cuocete per 10 minuti a 250°C, per 15 minuti a 180°C e altri 5/10 minuti
con il forno fessurato

 

 

fruste blog 2

ve lo dico che sono buonisseme con la mortadella?

o con pomodoro e mozzarella e magari un pizzico di basilico?

ve lo dico, ve lo dico

ma anche con una marmellata o una crema di nocciole…. insomma, uno puo’ diventare dipendente!

FORZA RAGAZZI, INSERITE!!!

 

 

fruste blog 3

vi ricordo che questo fine settimana a Pontassieve ci sarà

COOCSTOCK

 

Logo Cookstock

se venite magari ci troviamo per le vie del borgo …..

buon cibo, buon vino e un sacco di altre cose

Salva

Print Friendly, PDF & Email

ti potrebbe interessare anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *