Panissimo, la fine di un ciclo

 ghiaccio DSC_4452

la vita è un ciclo, non so se vi è mai capitato di pensarci.
tutto arriva, sparisce, ritorna. ciclicamente.
e così siamo giunte alla conclusione che Panissimo è arrivato a fine ciclo,  dopo quasi quattro anni di onorata carriera.

questo è il post di chiusura della raccolta.  per i prossimi mesi saremo in stand-by, abbiamo qualche idea in cantiere, vediamo che succederà.

 

Signori e Signore,

io, Barbara, Terry, Maria Teresa ed Elisabetta

vi salutiamo e vi ringraziamo per tutte le vostre meravigliose ricette,

per tutti i vostri meravigliosi pani, per tutte le volte che avete inserito

una ricetta nella nostra raccolta.

speriamo di non perderci di vista!!!!

 

intanto però inserisco la mia ultima ricetta nell’ultima raccolta: volete fare altrettanto?

pane senza glutine ai semi

pane glutenfree2

 

come primo esperimento di sensa glutine (primo esperimento serio almeno) questo pane non è venuto proprio malaccio, forse un po’ troppo serrato, dovrò lavorare sull’idratazione e poi un po’ poco lievito di birra: provvederò a perfezionare la ricetta!

è anche vero che non mi piacciono i mix preparati di farine che si trovano in giro, me li faccio da sola, del resto lo faccio per i pani “normali” e perchè quindi non dovrei farlo con le farine senza glutine????

 

ingredienti

120 g. farina di riso
120 g. farina sorgo integrale
60 g. farina di quinoa
50 g. farina di tapioca
50 g. amido di mais
50 g. amido di patate
12 g. di lievito di birra – suggerisco di provare con 15/18 g.
6 g. agar agar (non avendo lo xantano: dove cavolo si compra questo xantano?????)
300 g. di acqua temperatura ambiente – dipende sempre molto dalle farine

semi misti: semi di canapa, semi di lino, semi di zucca, di girasole,  avena, sesamo e papavero….
1 cucchiaio colmo per ogni seme mischiato insieme

 

2  cucchiaini di miele di castagno

 

 

pane glutenfree 3

 

 

preparazione

 

  • setacciare le farine
  • mischiare i semi (toglierne un paio di cucchiai per la guarnizione prima della cottura) ed unirli alle farine
  • sciogliete il lievito di birra in un bicchiere di acqua tiepida con i due cucchiai di miele
  • cominciare ad impastare aggiungendo prima il  lievito sciolto, poi un filo di olio evo e poi l’acqua
  • impastare fino ad ottenere un impasto morbido ed omogeneo: impastate bene che più si impasta e meglio è
  • preparare la forma e lasciarla lievitare coperta nel forno SPENTO ma con la LUCE ACCESA fino al raddoppio: tre ore abbondanti per me
  • cospargere la crosta con i semi rimasti e fare un’incisione
  • cuocere in forno per 10 minuti a 250°C, per altri 30 minuti a 180°C e poi ancora 10 minuti con lo sportello del forno fessurato (un mestolo di legno è un ottimo attrezzo per questa manovra)
  • lasciate raffreddare il pane sopra una griglia, in modo che prenda aria anche da sotto e poi…. buon appetito.

 

 

pane glutenfree 1

 

questo è il mio ultimo pane per l’ultima  raccolta di Panissimo……

 

 

e poi però questo “esperimento” lo porto anche dalla mia STEFANIA….

Con questo post partecipo al #GFCalendar 
con il miele del mese di febbraio di Gluten Free Travel & Living 
con la partecipazione di Cristina di … Per Incanto

 

Print Friendly, PDF & Email

ti potrebbe interessare anche

21 commenti

  1. Mi dispiace moltissimo anche non partecipavo sempre ma era un modo di ricordarmi sempre di voi e allora mi mettevo a panificare… il termine panissimo mi piaceva molto!! sono certa che ritornerete in modo esplosivo con qualcosa ancora di più bello! ve lo auguro veramente :)con affetto e stima Selene

  2. Peccato ci mancherete e ci mancherà questa splendida raccolta.
    Spero ci sarà qualcosa in futuro che potrà colmare questo vuoto 🙂
    Felice di aiutarvi se vi servirà una mano per altri progetti.

  3. Sono curiosa anche io! 4 anni sono tanti ma se dici che qualcosa di nuovo stai preparando attendo!!!! Un pane meraviglioso davvero, è lievitato benissimo, il mio problema con le farine senza glutine è la lievitazione! Un bacione e ti seguo anche io con piacere in questo nuovo spazio! Baci

  4. Già, la vita è un ciclo, giustamente quello che inizia prima o poi finisce e magari inizia qualche altra cosa ma che peccato, adoro panissimo, allora mi sbrigo, sto preparando un dolce lievitato, voglio provare a mettere ancora una ricetta!
    E questo tuo pane, è bellissimo e riesco ad immaginare il sapore delizioso che deve avere, caspita, bravissima, un pane 100% senza glutine deve essere tosto da gestire!!
    Un abbraccio!!

  5. Mi auguro che in ballo ci sia qualcosa di speciale tanto da riuscire a consolarci della perdita di questa raccolta. Siamo veramente dispiaciute, noi del condominio.
    Un abbraccio ❤

  6. tesoroooooooo. Io ti amo. Purtroppo non ho potuto portare un pane che avevo fatto perché il blog è in standby… ma aspetto di riprendere le file, e aspetto che riprenda panissimo.
    grazie per questo pane e lo xantano te lo do io! <3

  7. Certo, vederlo scritto nero su bianco fa una certa impressione, però la vita è così … un ciclo che si chiude e magari poi se ne apre un altro, fratello del primo ma completamente diverso, chissà. Anche i pani senza glutine adesso mi fai … brava ma … quanto lievito di birra hai messo alla fine? Manca negli ingredienti. Tanti baci amora

  8. Nooooo….che brutta notizia! Amavo questa raccolta e non sai che dispiacere sapere che non esisterà più 🙁
    Grazie x la compagnia di questi anni e complimenti x questo ultimo pane…vi voglio bene <3

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *