Passata di fagioli zolfini con cialde al peperone

ascoltate, per meglio cucinare

Ancora Mariangela Prunotto e i suoi prodotti, ancora Arricciaspiccia…..
Questa volta con la più classica delle ricette fiorentine, una rivisitazione della minestra di fagioli.
Per i piatti poveri sono d’obbligo gli ingredienti migliori. 
Io ho usato i fagioli zolfini , tipici della campagna del  valdarno fiorentino. Gli zolfini sono piccoli, quasi rotondi e hanno un gusto speciale, ho usato olio extra vergine di oliva (di nostra produzione, raccolto e spremuto a freddo), farine biologiche, acqua depurata, la salsa di peperoni di Mariangela Prunotto…..
 I fagioli me  li sono cotti da sola, negli ultimi anni è diventato uno dei  piccoli complimenti che mi faccio e che faccio anche alla mia famiglia, raramente acquisto legumi in scatola che come sappiamo sono comunque pieni di conservanti. Un trucco per avere fagioli e ceci in scatola fatti in casa? Appena cotti i legumi, ancora bollentissimi mettere in barattoli di vetro (recuperati qua e la) sterilizzati e chiuderli bene. Capovolgere i barattolini e lasciarli freddare a testa in giù. In questo modo potrete conservare per qualche settimana i vostri legumi cotti.

gli ingredienti per 4 persone:

per la cottura dei fagioli
500 gr. di fagioli zolfini
1 spiccio d’aglio
1 ciuffo di salvia fresca
2 pomodorini 
chicchi di pepe nero
sale grosso
olio extra vergine di oliva
Dovete mettere in bagno i fagioli in acqua fredda per almeno 12 ore, se sono di più anche meglio.
Io di solito li cuocio nella pentola a pressione per fare prima e risparmiare un po’ di energia…. Metteteli nella ragazza a pressione con un po’ di olio, due pomodorini aperti a metà, un bel ciuffo di salvia fresca, uno spiccio d’aglio in camicia, qualche chicco di pepe nero  e un po’ di sale grosso marino integrale. Dal primo fischio bastano 20 minuti con questi fagioli piccoli e rotondi. Se volete conservarne un pochini seguite le istruzioni sopra per il sottovuoto o congelateli in una vaschetta….Fate in modo di avere abbondante acqua di cottura che vi servirà per  la passata.
per la passata di fagioli
400 gr. di fagioli cotti con la loro acqua di cottura
 + 1 ramaiuolo per guarnire
olio extra vergine di oliva
sale integrale siciliano
pepe nero di cubebe

Fate insaporire i fagioli in una padella con un filo di olio, due cucchiai di pomodori passati e uno spicchio di aglio che toglierete appena prima di frullare il tutto. Fate sobbollire i fagioli insieme alla sua acqua di cottura, assaggiate di sale e lasciate cuocere ancora per 5/10  minuti. Togliete l’aglio e passate tutto con il mixer ad immersione. Potreste anche passare al passatutto per ottenere una crema ancora più liscia ma perdereste tutte le proprietà della buccia del fagiolo…… meglio qualche scaglietta in più secondo me. Aggiungete a vostra descrizione dell’acqua di cottura se vi sembra troppo compatta.


per le cialde di farina di semola
50 gr. di farina di semola di grano duro rimacinata
50 gr. farina tipo 0
mezzo cucchiaino di cremor tartaro 
acqua tiedipida q.b.
 Setacciate le due farine insieme e il lievito, aggiungete nella fontana piano piano l’olio e l’acqua tiepida e impastate. Impastate, non andate a prendere la planetaria, impastate a forza di braccia e di energia umana, è poca cosa, un pugno di farine e un po’ di olio. Impastate fino ad ottenere una bella palla morbida ed elastica e lasciatela riposare una decina di minuti. Poi stendete la pasta molto sottile, quasi come fosse pasta fillo, sottile sottile. Tagliatela a losanghe o in qualunque altro modo vogliate, ungete un piatto da micronde con un olio in cui avrete sciolto un paio di cucchiaini di salsa di peperone, appoggiateci sopra le losanghe di pasta e spennellatele ancora un po’ con lo stesso olio. Io le ho cotte nel microonde, programma combinato micro+grill: 3 minuti e le delizie sono pronte. 
Mia figlia assaggiandole mi ha chiesto dove le avevo comprate, dato che non mi aveva visto farle perchè impegnata in una lunga ed estenuante conversazione telefonica con una sua amica: dice che erano veramente deliziose….
 A questo punto impiattate: in una ciotola deponete un mestolo di passata di fagioli, alcuni fagioli interi sopra, una punta di salsa di peperoni, un filino d’olio buono e una spolverata di pepe se vi va. Appoggiate una cialda in ogni ciotola di  passata e lasciate il vassoio delle altre sul tavolo, saranno gradite
  

con questa ricetta partecipo al contest di Arricciaspiccia e Mariangela Prunotto  Dolcemente salato

decide il vincitore assoluto lo   cheff Claudio Sadler…..

Print Friendly, PDF & Email

ti potrebbe interessare anche

15 commenti

  1. Ricetta molto invitante! Se imparò a farla riceverò sicuramente molti " mi piace" !!e proverò anche a conservare i legumi grazie al tuo suggerimento!
    Se continuò così diventerò una cuoca!
    Buon week end!

  2. Sandra! Caspita! La salsa ai peperoni è un omaggio dell'azienda Prunotto e non rientra nei 4 prodotti per il contest :(! C'è scritto nel regolamento, ma forse ti è sfuggito!
    Comunque sia questa ricetta è deliziosa! Adoro i legumi e questo abbinamento è super!
    Mi spiace tanto! Mettila sulla pagina di Prunotto su FB, ne saranno felicissimi 🙂
    Grazie mille!!!
    Ema

  3. La ricetta è da favola e le foto ….le foto mi fanno sognare: che splendide ambientazioni!! Credo di avertelo già detto ma … è un immenso piacere passare da te, mi sento prorpio accolta con un abbraccio e un buon profumo di casa!!
    Buona giornata, carissima!!
    Claudia

  4. Devo assolutamente comprare i fagioli zolfini, noi amiamo tutti i tipi di legumi e da quando abbiamo scoperto i fagioli tondini li amiamo alla follia. Ho visto i zolfini, ma devo recuperarli perché sono curiosa di conoscere il loro sapore.
    Anch'io ho sempre conservato i legumi in barattolo quando cotti in grandi quantità, l'autoproduzione sempre e comunque!
    Adoro questa ricetta che va' benissimo anche per una calda cena vicino al camino 😀

  5. Buoni i zolfini…la prossima volta che vado dal civaiolo, li prendo anche io! E grazie per la dritta sui legumi cotti: è una vera novità!
    E che dire di questa passata di fagioli con le cialdine croccanti? Ottime!

  6. Per questo contest sto vedendo delle ricette davvero meravigliose come questa! Eccezionale anche le sfoglie così leggere e friabili!!!! Un bacione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *