Piccoli timballi di riso…. timballini insomma….

Da mangiare ascoltando
Nina Simone – Here come the sun

Chi mi segue sa che io sono per il recupero, sempre.
Non amo buttare via il cibo avanzato e, siccome in casa mia non amano il cibo avanzato, cerco sempre di fare in modo che non avanzi. Ma se succede…. mi ingegno per presentarglielo in maniera diversa, per camuffarlo, lo mimetizzo con trucco e parrucco e glielo propongo come nuovo.
E’ il caso di questi mini timballi di riso, resuscitati da un’insalata di riso avanzata dalla sera precedente.
Unico neo è che ci vuole un po’ di forno (con tutti questi mostri africani io cerco di non scaldare la casa, o almeno il meno possibile): 5 minuti di microonde e 1 minuto per la gratinatura….. può andare….

Per 6 monoporzioni occorrono:

c.ca 300 gr. di insalata di riso avanzata
3 uova intere
un goccio di latte 
parmigiano grattugiato
sale e pepe
olio extra vergine di oliva
pangrattato

per il pesto di scarola:


5 o 6 foglie esterne di insalata scarola (o qualsiasi altro tipo che non sia lattuga)
3 pomodorini secchi 
alcune mandorle pelate
sale e peperoncino
aglio (facoltativo9
olio extra vergine di oliva.

Sbattete le uova con il sale e  aggiungete il latte. Amalgamate con il riso e una abbondante grattugiata di parmigiano. Con l’olio ungete bene le cocotte che andrete ad usare e riempitele con l’impasto. Spolverate con un po’ di pan grattato e un filino d’olio.
Nel microonde per 5 minuti alla massima temperatura e poi ancora un minuto al grill per dorare la crosta.
Potete lasciare il timballo nelle cocottine o toglierlo come abbiamo fatto noi.

Adesso preparate il pesco sminuzzando tutti gli ingredienti con la lama di un coltello in modo che rimangano piuttosto grossolani (a me piace di più ma se preferite potete mettere tutto nel mixer e farlo fino fino) e aggiungete l’olio, il sale e un po’ di peperoncino.
Questo pesto, povero e fatto di scarti di insalata, ha un solo difetto: necessita di essere mangiato con il pane fresco….. e non si smette più!

Print Friendly, PDF & Email

ti potrebbe interessare anche

18 commenti

  1. Questo pesto è proprio interessante …e i timballini? graziosissimi..e le indicazioni del micronde…da farti un monumento!!! troppo caldo..anche 'sto Minosse non scherza! baci!

  2. Ma sai che io adoro cucinare cosi`….con quello che c'e` e che non si butta…E` una sfida contunua a tirar furi qualcosa di commestibile dal fraigo!…fantastici entrambi i timballini ed il pesto!
    Francesca

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.