primavera e pane integrale con 1 gr. di lievito di birra

bellissimo video
questa la conoscete
da ascoltare a tutto volume e cantarla con il mestolo

eccola. sta arrivando. arriva piano piano e tutto si risveglia e ribolle di vita. fiori, fiori da tutte le parti, profumi, idee, pensieri, colori.
tutto che esplode in un meraviglioso inno alla vita  a questa nostra terra, a questo favoloso piccolo puntino nell’universo.

comincio a sentirmi un po’ più “fresca” anch’io, nonostante i miei 48 anni suonati, ma mi riprendo un po’ di brio e un pò di luce, un po’ di profumo di fiori  e un po’ di voglia di cantare.
e arriva la voglia di  nuovo, di luce, di sole, di aria aperta e pulita.
benvenuta primavera, anche per quest’anno, benvenuta!

pane integrale con 1 gr. di lievito di birra

 … e con tutto questo rimescolamento di fiori, di sole e di calducciu  io ieri sono tornata a casa dal lavoro con un chiodo fisso in testa: il pane integrale. 
sono diventata esigente, sono diventata uggiosa, come avrebbe detto la mia nonna, una volta che hai assaggiato il “tuo” pane integrale quello che si compra non regge il confronto. non gli lega nemmeno le scarpe, insomma.
ore 15.45, di corsa come sempre prendo 500 gr. di   farina integrale bio del Molino Chiavazza   e non avendo rinfrescato il licoli cerco il lievito di birra nel frigorifero. sciolgo 1 gr., e dico un grammo, in una tazza di acqua tiepida e aggiungo una punta di cucchiaino di malto di mais. comincio ad impastare. mentre impasto mi metto le cuffiette e mi ascolto la musica sopra indicata. ho impastato, mi sono fatta prendere dal ritmo e ho impastato, e impastando  dovevo cantare a voce alta (stonata come una campana ma priva di pudore) perchè mi vedo scendere la furios che mi dice:
il babbo mi ha mandato a vedere se era tutto a posto…..
ho sorriso, continuato a cantare e continuato ad impastare: ooohhhhhhhhhhh! ma che razza di terapia meravigliosa l’impasto del pane con la musica nelle orecchie! altro che shopping, ragazze, io voto per l’impasto musicale! 
l’impasto è rimasto magnificamente morbido sotto le mie mani, calduccino e ben amalgamato. ho resistito alla tentazione di metterci olio e burro e ho fatto un giro di pieghe, ho formato una pallina, spolverato una ciotola di plastica e inciso la superficie. tutto in forno con la luce accesa e ben coperto. 
verso le 19.00 sono andata a curiosare e ho trovato la pallina più che raddoppiata!!!! 
la forza delle farine, senza dubbio la forza delle buone farine.
ho diviso in due e fatto un paio di giri ai filoncini, li ho compressi, pizzicati e ancora girati intorno a se stessi.
li ho messi sulla placca del forno, spolverati di farina e lasciati a fare la seconda lievitazione dentro al forno con la luce accesa. 
ore 21.30 i filoncini si erano “baciati”, segno evidente di una certa lievitazione. ho acceso il forno statico a 180° e fatto cuocere per 35 minuti circa. 
quando il timer ha suonato ho tirato fuori i pani e ho piecchiettato la crosta per sentire se erano cotti: perfetti.

ma la soddisfazione più grande è stato quando la furios scendendo dalla sua camera ha chiesto

mamma, ma hai fatto un dolce?

no, non era il dolce, era il profumo della farina integrale del pane, una delizia, una stupendezza, una meravigliosità, una perfezione assoluta.
si sa che io sono un’amante del pane, ma questo è veramente spettacolare,  la giusta piccola dose di lievito di birra per un risultato perfetto…. vi invito a provare.

ingedienti
500 g. farina integrale 
1 gr. lievito di birra fresco
acqua q.b.

Print Friendly, PDF & Email

ti potrebbe interessare anche

51 commenti

  1. Ciao! grazie per la visita al nostro blog! complimenti per il tuo panetto integrale, davvero perfetto per forma e consistenza! una di quelle preparazioni che si adatta sia per essere spalmato di confettura, sia per accompagnare salumi e formaggi!
    bacioni

  2. Susina mia…quanta stupendità!! mi ti vedo a impastare con le cuffie…sei uno spasso!!!
    Tutto il pane, ma in particolare quello integrale, una volta che te lo fai da sola, impossibile comprarlo! a me l'intergale comprato mi sembra finto, insapore.

    Il tuo mi sa, poi, che ha una crosta davvero croccante, come piace a me.
    Brava tesoro! :*

    1. e che vuoi fare, la panitudine mi ha presa e non mi abbandona…. stamani ho impastato farina di segale con un grammo di lievito. stasera vedo che ne esce fuori, poi vi faccio sapere!
      ciao bella susina mia!

  3. Devo provare prima o poi a fare il pane musicale poi.. sicuramente da provare! A te è venuto benissimo!
    prendo una fettina del tuo intanto!
    a presto!!

  4. bellissimo mi piace molto che ci sia poco lievito, io ne uso poco ma non ho mai osato così poco, bravissima e buona domenica

    1. si, il miele… te lo immagini il pane ancora caldo e sopra il miele di quello buono? ottimo!!! baci grossi!!

  5. ma dove abiti che vedo già dei fiori ?
    da me appena le gemme ci sono!
    ma che bello quel pane….
    guardi mai pane amore e fantasia su sky?
    fanno delle ricette incredibili!

    1. nelle colline del valdarno fiorentino Nadia, qui si comincia davvero a vedere che è primavera! si che guardo pane amore e fantasia, a volte ci sono idee geniali!
      baci

  6. Mi manca un dato, quanta farina hai usato? Un kg o mezzo chilo ?
    Con mezzo kg di farina sono arrivata ad usare 5 gr di lievito, ma so che si può ancora diminuire, per questo essendo curiosa perché voglio provare mi forniresti il dato mancante 😉

    Io adoro la primavera, non vedevo l'ora che arrivasse <3

    1. 500 g. Camiria, hai ragione non avevo messo il peso della farina! ho corretto, grazie tesoro. ma il prossimo giro 1 kg sempre con un grammetto di farina..! baci

  7. Sandrì che meraviglia, le foto, la primavera, il dolce pane!!!! Mamma mia un grammo di lievito…. chapeau! Io quando faccio cosa che contemplano lievito in quantità microscopiche sono tesa fino a quando non vedo che l'impasto si smuove un pochino… ma lui lo sente e mi strizza l'occhiolino dal forno!
    Sei la masta lievitaia! Un bascio!!!!

  8. Che immagini meravigliose sandra! un inno alla primavera… foto che toccano il cuore come questo pane che ci hai regalato oggi.. ma che brava che sei con i lievitati… sempre preparazioni fantastiche! una più bella e intrigante dell'altra… bravissima:*

  9. L'impasto a suon di musica è terapeutico. A vederlo vien di prenderne una fetta e mangiarlo così senza niente o con un po' di olio extra vergine di oliva buono.

    1. Io l'ho fatto Fr@, apena sfornato, ancora fumante e profumoso con la marmellata di ciliegie fatta da me….. una cose inenerrabile!!!
      baci

  10. Che brava Sandra!!! Io adoro questo pane, anche se lo faccio con la macchina del pane per praticità non posso negare che l'impasto a mano da tutta un'altra soddisfazione. Più buono anche. E poi mi ha fatto sorridere la "terapia dell'impasto". Per me è lo stesso, ogni volta che mi sporco le mani in cucina poi mi sento meglio, felice anzi! 🙂
    Un caro saluto e buona primavera!

    1. Silvia, la terapia dell'impasto va provata, assai meglio di un antidepressivo, direi quasi uno … stimolante!!! buonissimo il pane integrale, sto pensando che non posso proprio farne a meno, mai più!
      baci

  11. Benvenuta primavera.. ma ti prego, resta! Continui ad andartene e a noi toccano altri giorni di pioggia e gelo 🙁 Il tuo pane è fantastico e davvero unico, amica mia!! TVB, adoro le pagnotte integrali <3

    1. ma prima o poi si fermerà alla fermata del tram, salirà sopra e allora sarà solo tutto un fiore e un tiepido calore solare! e noi aspetteremo insieme, eh Ely? tvb

  12. L'impasto musicale…mi piace! Bellissima idea! La nostra primavera si fa attendere più del dovuto ma…ce la faremo ad aspettarla e dopo ci sembrerà ancora più profumata!
    Ti abbraccio Sandra! :*

  13. WOW! Pane fantastico davvero! Ultimamente sto impastando con farina integrale ed è buonissimo! Altro che dolce: pane appena sfornato: cosa c'è di più dolce?
    Mi piace tantissimo l'impasto musicale! Troppo bella!
    Sai che sono riuscita a fare un pochino di lievito madre? Dai picchia e mena, ce l'ho fatta! Grazie a te per gli spunti 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.