(quasi) involtini primavera ma gluten free

Tutto l’amore che ho, Jovanotti
e un addio speciale a Gabriel Garcia Marquez 
che mi accompagna da quando
a 17 anni ho avuto la fortuna di leggere
100 anni di solidudine
ma….
i giganti non muoiono mai!

senza glutine
senza carne
con la verdura
con il riso
con pazienza
con passione
buoni
come tutte le cose fritte
ma nell’olio d’oliva
leggeri come un battito 
d’ali
saporiti e profumati
assolati, in queste giornate
in cui sembra tornato l’inverno,
in queste mattine fredde e pungenti
ma pulite e terse che si vede 
oltre
il sole,  riscalda leggero
e porta allegria
voglia di fresco, di croccante, di profumato 
di leggero ma buono, come
l’aria frizzante di Aprile, 
come il sole che sfiora le cime delle acacie 
in boccio, 
come il vento che fa ondeggiare 
l’erba sulle colline come onde del mare
o inaspettati abitanti dei prati che si 
fermano in mezzo di strada ad annusare l’aria
e tu devi aspettare che si decidano
ad andarsene… 
per 6 involtini primavera
100 g. miscela di farine Coop, senza glutine
100 g. di farina di riso 
2 zucchine
2 carote
1/ porro 
cavolo verza
cavolo cappuccio
olio extra vergine di oliva
miscelare le farine e impastarle 
con acqua e un filo d’olio.
con pazienza fino ad ottenere una 
pasta omogenea ed abbastanza elastica
dividere la pasta in 6 pezzi 
più o meno uguali 
stenderle aiutandovi con il mattarello 
e tanta farina sotto e sopra 
cercando di fare delle sfoglie 
rettangolari 
in un padella far appassire le verdure:
olio evo, porro tagliato sottile, 
le carole e le zucchine a listarelle, 
i cavoli sempre molto fini.
aggiustare di sale e pepe e lasciar cuocere 
per pochi minuti, la verdura deve rimanere croccante 
dividete la verdura sulle sfoglie 
e chiudete a pacchettino
per sigillare usate il solito trucco 
di bagnare le parti da incollare con un filino 
di acqua.
friggere per un paio di minuti per 
parte in  olio di oliva e mettete a scolare 
su carta assorbente
servite caldi accompagnate 
da salsa di soia SENZA glutine, 
che io non avevo ma si trova in commercio 
tranquillamente e con un po’ di verdurine fresche 
naturalmente questo è per 
l’appuntamento del venerdì con le amiche di 
auguro una serena Pasqua a tutti,
io oggi ho intenzione di fare i Panini di Ramerino….
se non sapete che cosa sono non vi rimane che aspettare il post!
Print Friendly

ti potrebbe interessare anche

36 commenti

  1. Bellissima ricetta e bellissime foto… mi sembra di sentirne il profumo… Mi segno tutto e la rifarò sicuramente nei prossimi giorni.
    Grazie!!! P.s. La luce nelle fotografie di questa ricetta è proprio quella della primavera che sta arrivando… la riconosco! 😉 Complimenti!!! ely

  2. Guardo le foto della tua campagna e mi sembra di essere a casa mia…i fichi piccini piccini sono un amore!
    Ma che ti sei inventata? Gli involtini primavera della Sandra…favolosi tesoro!!! Altro che take-away cinese

    Baciotti ed augurissimissimi…

    1. di cinese c'è un po' poco ma boni erano boni Silvia!!!!
      i fichi piccini, si sta ad aspettare che diventino grandi e succosi per farci di tutto….
      ma chi non vive in campagna si perde queste piccole gioie, peccato per loro!

  3. belli belli questi involtini… ho fatto varie prove, sono sempre affascinata da quei fantastici fagottini… complimenti, e pure gluten free!
    Tanti auguri Sandrina, buona Pasqua e un abbraccio forte!

  4. Altro punto in comune: i 100 anni letti a 17 anni anche io!
    Che brava a fare gli involtini: è un pezzo che mi frulla in mente di farli ma mi manca l'ingrediente principale…il tempo!!!
    Sono qui e vengo da te a mangiarmi i pandiramerino…tutti!

  5. Che bellissime foto..sempre di stare in paradiso O_O ti invidio un po', se apro la mia finestra vedo la ferrovia 🙁
    Ottimi questi involtini, mi hanno già fatto tornare fame 😛
    Buona Pasqua tesoro mio <3

    1. vivere in campagna ha i suoi pro e i suoi contro: per esempio adesso c'è l'erba da fare almeno una volta la settimana, da spazzare le foglie e le more dei gelsi, da raccogliere i fiori caduti del glicine…. ma i leprotti in mezzo alla strada la mattina alle sette…. quelli sono i PRO!
      Buona Pasqua anche a te Consu!

  6. Ciao Sandra, sono contenta di conoscere il tuo blog e che dire Wow!!adoro gli involtini primavera e il fatto che siano gluten free mi ispira!per alcuni anni non ho potuto mangiare glutine e per quanto dura ho imparato ad apprezzare e a scoprire modi diversi di cucinare e di mangiare!!li avessi qui davanti li spazzolerei in un batter d'occhio! Complimenti e buona Pasqua! Sara
    ps se fa piacere ti aspetto nel blog che ho creato con una mia amica (pancettabistrot)!

  7. Allora , tanto per cominciare , ti devo dire che questo post apre il cuore !!!!!! Gli involtini , quasi primavera , sono favolosi !!!!
    Il sole , le piante , i fiori e anche il coniglietto , troppo bello !!!! Grazie per la dedica a Gabriel Garcia Marchez che sara' sempre nel mio cuore .
    Ti auguro una Pasqua felicissima !!!!!

  8. Sandra riscrivo le tue parole perchè nn ne potrei trovare di migliori
    "è un po' lo stesso "sentire" il nostro…."
    e non serve aggiungere altro…se non…grazie (sempre!!) per il meraviglioso post
    una canzone di lorenzo per un addio speciale…e proprio qst notte leggevo le parole che
    lorenzo ha dedicato al grandissimo Marquez
    eh sì è un po' lo stesso sentire il nostro

    i panini di ramerino, buonissimi!!
    buona pasqua!

  9. ma tesoro questi sono per me….la gallina arriva, svolazza da te e si gode un pranzo di sole, chiacchiere e confidenze…ti abbraccio tesoro

  10. Ecco! Io adoro gli involtini primavera ma non ho mai provato a farli in casa.. Ci ho pensato troppe volte ma, chissà perché, mi intimoriscono un sacco 🙂
    è l'occasione giusta per provare visto lo stupendo risultato 🙂
    Un bacio!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *