salsa maionese vegan: senta lattosio, senza uovo. QUESTO POST E’ VIETATO AI MINORI DI 14 ANNI.

si, questo post è vietato ai minori di 14 anni per l’alto contenuto di parole non troppo eleganti che conterrà.
perchè in realtà sono un po’ inca@@ata, un po’ delusa, un po’ tradita, un po’ disgustata.
perchè  per due giorni sono rimasta fuori da facebook e quando rientro trovo un fiume in piena di ca@@ate, insulti, pettegolezzi, cattiverie.
soprattutto odio gratuito elargito a piene mani, buttato in faccia al mondo insieme a una stizzosa ostilità e una invidia da far paura.
ma secondo voi ma perchè la gente deve sempre essere così stron@a con il prossimo?
sputano sentenze senza conoscere gli accusati, prendono per il cu@o, come se loro fossero gli unici a saperlo fare, parlano di ironia come se solo loro fossero portatori sani di auto-ironia.
chi ha seguito la diatriba sa di cosa parlo.
a me personalmente facebook non  è mai piaciuto, ci sono entrata due anni fa per necessità: mia figlia 16enne era al campeggio da sola con le amiche e io di nascosto, senza dir nulla a nessuno, controllavo i suoi accessi per avere segni di vita.
ma ripeto, non mi piace.
mio malgrado, pur cercando di non pestare i piedi a nessuno,  mi sono ritrovata a farmi sputare addosso tanta di quella mer@a che la metà sarebbe bastata. d’altra parte erano persone irreprensibili: col ca@@o, erano emeriti stron@i e pure boriosi che davano sapore al sale e si definivano persone di sani principi.
sono su facebook e ci resterò perchè ho un bel gruppo, le bloggalline, ho panissimo, ho tante amiche vere, reali, vive e non fasulle ma che fatica! che fatica assurda restare in un tale letamaio di persone. e se i miei post vi risultano insulsi, privi di attrattiva non mi leggete e cancellatemi pure dalle vostre amicizie, credo che riuscirò a sopravvivere comunque.

delusa? si tanto.

tradita? si, altrettanto, ho visto dei like a dei post che mi hanno fatto sentire tradita.

disgustata? si, da quanto possano essere maligne e cattive le persone.

e tutte le volte il mio carattere mi frega, io sono tenera, io non vedo la cattiveria negli altri perchè nel mio modo di essere non esiste. io non ho invidia per chi è più bravo di me, cerco di imparare, di capire. io non voglio salire pesticciando gli altri, non mi piace, non mi è mai piaciuto.
non mi piace essere presa in giro, per quello non prendo in giro gli altri per principio, e cerco di non disturbare nessuno.
PERO’.
però c’è un limite alla sopportazione.
ultima e forse più importante di tutte: ma vi pare che nella vita ce ne siano pochi di problemi veri e reali? ce li dobbiamo anche inventare? bah…!

scremiamo, scremiamo gli amici, lasciamo quelli veri, quelli intimi quelli “normali” e non le serpi, quelle che devi star attenta a come metti le virgole perchè se si offendono ti fanno vedere i sorci verdi.
e con questo #solocosebelle da qui in avanti, alla faccia di facebook!

ancora una ricetta vegetariana (oddio, ricetta è una parola grossa), volendo vegan ma anche no. volendo senza lattosio, senza uovo, senza glutine di conseguenza
mi sono imbattuta in questa ricetta sul web la scorsa settimana, quando avevo un avanzo di carne bollita da riutilizzare e volendo preparare un “pesce finto” (non ridete delle foto, è uno dei primi post del blog, potrei anche cancellarli tanto sono brutti!): volevo però alleggerire la maionese almeno dal colesterolo dell’uovo. non riesco a ritrovarla adesso, la vorrei linkare ma proprio non riesco a ritrovarla. ringrazio di cuore comunque il signore che l’ha postata  in rete anche se non mi ricordo…
la preparazione è semplicissima, quasi imbarazzante e, cosa non da poco: NON IMPAZZISCE MAI!!!
e si che io sono strana con le maionesi, su tre volte 1 la sforo sempre, pur seguendo alla lettera la ricetta della mia amica Cristina che dice non la sbaglia mai….
comunque, questa è veramente veloce, pratica e anche buona

50 ml di latte 
si puo’ usare sia il latte vaccino che il latte di soia:
il risultato è quasi identico
125 ml di olio:
io ho usato 100 ml di olio 
di semi di girasole spremuto a freddo e 25
ml di olio extra vergine di oliva
1 cucchiaino di succo di limone o di aceto di mele
facoltativi: 
semi di senape pestati – 1 cucchiaino
o 1 cucchiaino di salsa di senape 
curcuma – 1/2 cucchiaino – per colorare 
mettete tutti gli ingredienti nella tazza del
frullatore ad immersione e frullate: 
15/20 secondi saranno sufficienti per 
una bella salsa profumata e 
colorata 
che la lietezza sia con noi 
Clarissa Pinkola Estes, una parte della lettera 
Spingete lo sguardo oltre la vostra prua: vedrete milioni di barche, di anime coraggiose, che navigano con voi. E se le plance tremano a ogni onda in questa tempesta, vi assicuro che prua, timone e albero maestro vengono da una foresta più grande di voi.   Legname forte, durevole, fatto per resistere ai venti, alle correnti, per tenere salda la rotta, avanti tutta, nonostante tutto.           Sempre, nei tempi bui, si tende a arrovellarsi su quello che non va, quello che resta ancora da riparare. Non dateci tutta la vostra attenzione. Si tende, allo stesso tempo, ad accasciarsi al pensiero di ciò che è al di la della propria portata, a tutto ciò che non si può fare. Non dateci troppo peso. E’ come sprecare il vento senza stendere le vele.        C’è bisogno di noi, sappiamo solo questo. Incontriamo resistenza, ma incontriamo anche coscienze più grandi di noi che ci danno il benvenuto, ci amano, ci guidano e le riconosciamo, al primo sguardo. Non hai detto che ci credevi? Non hai detto che avresti prestato ascolto a qualcosa di più grande di te? Non hai chiesto una guida? Non ricordi che essere guidati significa accettare un destino al di fuori di noi stessi?           Non sta a noi riparare il mondo, tutto di un colpo. Ma sta a noi allungarci a riparare quel pezzetto di mondo che riusciamo a raggiungere. Ogni cosa piccola, determinata e calma che può fare una coscienza per aiutarne un’altra, per sostenere un piccolo pezzo di questo povero mondo sofferente, aiuta immensamente. Non possiamo sapere quale azione, fatta da chi, realizzerà la massa critica che cambierà la rotta, determinando un cambiamento durevole.          Perché il cambiamento sia profondo è necessario accumulare azioni su azioni, aggiungere, aggiungere ancora, perseverare. Sappiamo che non è necessario l’aiuto di ogni singolo essere umano sulla Terra per portare pace e giustizia. Basta un gruppo piccolo, determinato, che non si arrenda alla prima, alla seconda, né alla centesima tempesta.




Print Friendly, PDF & Email

ti potrebbe interessare anche

47 commenti

  1. non so di che diatriba tu stia parlando, ma la maionese vegetariana mi piace, io la faccio vegan con lo yogurt di soja e piace pure al consorte che non ama la soja, ma non dirglielo sennò divorzia…ti rubo la citazione finale, perché è splendida

  2. Facebook è ne' più, ne' meno che la vita reale, sono le persone a fare la differenza e allora viva le belle persone!!!
    Sandra, mi sei preziosa… mia nuora ha una coppia di amici vegani e spesso li ha a cena, ora con le tue ricette posso esserle d'aiuto…….grazie, bella persona!!!!

  3. Sandra, l'importante è andare avanti! Io non ho dato peso più di tanto, è gente povera e inutile, tutto scorre! Che friggano nella loro invidia, noi andiamo avanti a piume dritte 🙂
    Meglio la "ricetta" della tua maionese, credimi!! 🙂
    bacio

  4. Graditissima questa tua ricetta Sandra, grazie mille!
    (Noto con piacere che la maggioranza dei commenti di questo post sono di persone che NON hanno un account fb e fra queste ci sono anch'io, vorrà dire qualcosa? 😉
    Un abbraccio grande!

  5. Anche se virtuale sei una carissima amica, piena di amore per il prossimo e sopratutto per il creato.Condivido tutto il tuo post dalla a alla z, facebook nasce per uno scopo utile, scambiarsi testi universitari in rete…….ecc, l'hanno ridotto in un porcile per tutti i motivi che spieghi tu nel post.
    Ormai su quella specie di network condivido solo il food con molte difficoltà.Le lobby sono tante e molti si credono dei Padreterni, ma L'amore vince sempre.
    Sigamos adelante

  6. ehhh c'è tanta pochezza in giro… certe persone si commentano da sole.
    ho letto che ormai ti è passata: BENE! non meritano il tuo malumore ed il tuo malessere.
    ti abbraccio forte …ti vengo a cercare su FB, allora!!!! 😉
    ciau stellina

  7. Non so cosa sia successo per farti tanto incavolare, ma penso che a volte non vale la pena arrabbiarsi, è tempo perso.
    Prendo nota di questa salsa maionese.

    Clarissa Pinkola Estes 🙂

  8. Ho fatto anch'io dei tagli drastici su facebook, e non mi interessa nulla se mi toglieranno amicizie o like.
    Non sopporto coloro che si vantano di avere tutto e poterne avere ancora di più, in un momento difficile per tutti; non sopporto chi sputa sentenze sulle scelte di vita degli altri e pure quelle che devono far sapere a tutti, ogni minuto della loro esistenza.
    Mi trovo bene con pochi, a cui mi sono affezionata e mi piace seguire, ridere e scherzare con loro.
    Come dici tu, Fb non è "necessario" , possiamo vivere benissimo anche senza. Chi crede nella tua amicizia, saprà comunque come trovarti in rete!
    Maionese superba! la uso spesso anche per fare l'insalata russa che adoro!
    bacioni! MARI 🙂

    1. ultimamente su fb ci sono tante rivalità, tanti arrivisti, come se avere un like ti cambiasse la vita, o come se avere 1000 fans sia una questione di vita o di morte. io lo uso per stare in contatto con le persone che mi interessano e non per fare macelleria sociale. facciamo loro Mari, noi ci bastiamo da sole, giusto? io lo so che devo tenere d'occhio e coltivare, il resto puo' andare a farsi benedire!

  9. sta faccia libro ora so perché non ci sono, e dopo averti conosciuta so che alla mia Sandra proprio non si può volere male, perciò Carciofona "non ti curar di loro ma guarda e passa" come diceva il Vate

    1. ma non è mica fb che sbaglia, è che le donne sono sempre invidiose delle altre donne e si devono starnazzare addosso.
      ma io passo e non mi curo di loro, non ti preoccupare!

  10. Tesoro, tu sei una persona splendida, speciale, matta, hai un cervello in continuo fermento capace di partorire parole belle, soffici, vellutate, dense…, hai un cuore che traspare in ogni pensiero che colori, nelle immagini che scolpisci, nei sentimenti che racconti…. hai un'ironia capace di alleggerire le ostilità del quotidiano che ci fagocita… le tue ricette sono favole che si gustano a sensi aperti.

    SI PUO' SAPERE CHE CAXXO CI STAI A FARE SU FEISBUC??????

    ehm… scusami, so che ci stanno praticamente tutti, e qualcuno si offenderà, quindi non aggiungo altro, diciamo che sono scappata da lì dopo pochi mesi che ero stata quasi costretta ad aprire un profilo, mamma mia mi sono spaventata a morte!!!!
    lassà sta' :))))

    ti abbraccio forte Donna speciale :-*

    1. comincio da te che con tutti questi compliementi (e lo sai che se mi chiami matta tu lo prendo per un complimento) mi lusinghi e vado in brodo di giuggole. si dovuta entrare per forza Tam, ho resistito per anni ma adesso non ne ho potuto fare a meno.
      ma devo dire che ho anche trovato delle belle persone a dispetto di tutto!!!
      sei tu speciale!!!
      un abbraccio enorme a tutto il condominio!

  11. Sandra, mi spiace sentirti così arrabbiata…e poi per diatribe "virtuali"….
    Non ne vale la pena. Non vale la pena che ti rodi per certe cose.
    Sono dell'opinione che chi sparla dietro alle persone è perchè non ha il coraggio di parlare faccia a faccia.
    Dimentica e ricomincia dalle tue cose belle!!

    1. lo so che non ne vale la pena, ma secondo me è una cosa da condividere perchè è bene saperle certe vigliaccate!!!
      comunque oggi è un altro giorno e per fortuna il mio carattere è così volubile che si è già dimenticato la tristezza di ieri!
      solo cose belle!!!!

  12. Ciao Sandrigna, ma cosa capita? Concordo con la maggior parte dei commenti che mi hanno preceduta: non dare ascolto, importanza e forza a chi insulta o perseguita gratuitamente. Il mondo è pieno di frustrazione e invidia. Ne avevo appena parlato sul mio blog dei commenti incredibili a certi articoli, quando si va sul personale si può arrivare alle più grandi bassezze: non ti immischiare!
    Al momento rimango nel mondo pacato dei blog e non sono su Facebook, ma non è detto che un domani "per lavoro" o simili non lo farò, è una piazza può essere utile, ma si è più esposti e vulnerabili. Ci ho pensato, Sandra, secondo me se "sei odiata" è perché stai diventando famosa, non c'è dubbio: sei una Grande cara, ne son certa!
    un abbraccio
    Su

    1. siamo in sintonia io e te allora!
      figurati, dopo dieci minuti io non mi ricordo più niente, la bellezza dell'essere volubili è questa!!! ah ah ah!!!!
      io ci sono dovuta entrare, su fb, tu resisti, resisti, resisti!!!!
      p.s. ora poi che stia diventando famosa questa la vedo dura ma mi fa piacere sapere di avere amici come te

  13. Cara Sandra, non so cosa sia successo su fb perché ci vado veramente di rado, ho aperto un profilo solo per via del blog, per condividere i post di tanto in tanto. Ho una moltitudine di "amici" fasulli, tanti dei quali a volte incontro per strada e nemmeno salutano… non mi è mai piaciuto ed infatti frequento davvero POCO. E' un ricettacolo di falsità, di gente che si nasconde dietro ad un profilo. Non faccio di tutta l'erba un fascio, ovviamente, c'è tanta gente "normale" per carità.
    Ma non dobbiamo farci toccare e intristire (per non dire altro) da commenti e cattiverie espresse sui social. Comunque, come Sugar, anch'io "speravo" in un post afrodisiaco… uff… 😉
    Dai, fammi un sorriso! Io intanto ti rubo la ricetta strepitosa!

    1. no no, noio rimaniamo come siamo, pure e linde come anime fanciulle! alla faccia di fb e di tutte le perfidie che ci sono sopra!
      :O)

  14. Non appartengo a nessun gruppo. Per mia libera scelta. Ma la vicenda mi ha fatto sorridere e riflettere sul fatto che un luogo che dovrebbe essere deputato alla libertà, quale internet, diventa invece peggio di Alcatraz.Vorrei un mondo dove ognuno possa essere libero di fare o di chiamarsi come più gli piace. Un mondo dove l'ironia regni senza scatenare prese per il chiuppolo, un mondo dove posso chiamarmi Culotorto e non ricevere giudizi da nessuno.La vicenda mi ha lasciata basita e sai perchè tra l'altro?Non ho capito i termini della questione.sarò stupida, ma ad un certo punto mi è sembrato solo un dar fiato alle trombe. Cosi…il maledetto facebook è un'arma da maneggiare con cura. Io ne ho portato le ferite a lungo e per questo ho scelto di non far parte di nessun gruppo in particolare. Le offese sono volate e anche pesanti e mi è dispiaciuto per voi. Lasciate correre Sandra.Continuate per la vostra strada. Ho scritto un post in merito. E mi hanno fatto notare giustamente che la libertà consiste si nel fare e dire quello che vogliamo (nel rispetto degli altri) ma tale libertà consiste anche nel giudicare gli altri. Ecco a me sta parola fa paura.Nel mio piccolo cerco di non farlo. ma mi hanno fatto notare che la mia è solo utopia ^_^
    Comunque la ricetta te la RUBBBO visto che sarei dotata anche io di adolescente vegan, intollerante al lattosio e che sta trasportando pure la "su mamma" verso questo mondo.Dice che esere vegan è essere in pace col mondo. In effetti da quando pratica è meno incazzosa. …non è che magari questa potrebbe ssere la soluzione per tutto questo livore?
    Un abbraccio!!

    1. ha ha ha!!!! magari la mia fosse poco incazzosa!!! ha preso tutto da me di carattere, lunatica, integerrima e intollerante alla stupidità!
      lo so Monica, lo so che fb è una gabbia di matti. ma il mio carattere mi fa sempre sperare che non tutto sia una pappa di robaccia, io cerco sempre di vedere il buono (e vogliamo parlare di utopia????) nelle cose e nelle persone ma prendo sempre delle tramvate in fronte clamorose. ma non mi riesce a cambiare. si vede che sono proprio così!
      scambiamoci ricette vegan per le pupe da qui in avanti!
      un abbraccio

    2. Ma non t'azzardare proprio a cambiare.Ce ne fossero di persone abituate a vedere solo il bello e il buono…sai che posto sarebbe il mondo!Ma che ne so Sandrì io penso che ognuno abbia le proprie ragioni, i propri trascorsi per comportarsi o parlare in una determinata maniera e io non sono nessuno per sbeffeggiarlo…M a questo punto viva l'utopia e ce vojo morì utopica ^_^.Sandra poi ti contatto in privato perchè vorrei chiederti qualcosa in più sull'alimentazione delle nostre pupe… non ero pronta ad una svolta vegan e ho sempre qualche timore di farle mancare qualcosa dal punto di vista nutritivo. Indipercuiposcia mi fido assai di te, preparati ad una valanga di domande!
      Baci baci

    3. io veramente ci avrei anche provato a farmi un po' meno ingenua ma proprio proprio non ce la faccio!
      io sono fuffy1964@gmail.com, mi sono fatta una cultura vegetariana e vegan nell'ultimo anno, ti aspetto cara mia!

  15. Hoohhh ma che caspita Sandrina, non è da te farti intortare da degli imbecilli! Non dargli la soddisfazione di vederti arrabbiata! ..non ti curar di loro ma guarda e passa! Bellissimo il brano che hai messo dopo la favolosa ricetta che mi copierò subitissimo!
    Ti mando un mega bacione!
    ciaoooo

    1. voglio provare con una percentuale più bassa di olio, tu come la fai Fede?
      abbraccio enorme e ancora congradulazione per la tua vittoria!

  16. E' buona davvero? Ho passato la mia prima estate senza vitello tonnato ( che amo spasmodicamente), dopo aver scoperto la mia allergia all'uovo, e non ho osato ripiegare su questa che avevo trovato in rete.
    Buona serata
    Francesca

    1. Francesca, tu lascimi sperimentare ancora un po': secondo me si puo' adoperare ancora meno olio e viene bene lo stesso. ma comunque anche così è veramente deliziosa!

  17. Su FB non ci sono nemmeno io, per scelta; di cattiverie è pieno il mondo (basta girare le spalle un attimo e in ufficio ti infilzano, basta non frequentare il giro delle vicine di casa perfette e scopri che ti sparano addosso) e anche se lo so rimango male lo stesso.
    Il Blog invece mi ha regalato piccolo momenti di amicizia e di condivisione con persone che non conosco di persona ma con le quali mio piace stare.
    Un abbraccio,

    Claudette

  18. oh cara Sandra…
    che è successo??? hai fatto bene a sfogarti ma proprio mi spiace sapere che ci sono state cose brutte!
    non ho facebook…devo dire "per fortuna"?
    a volte mi chiedo se ho il prosciutto sugli occhi…vedo intorno solo persone amiche…ma forse non è così.
    bisogna saper distinguere gli amici veri!

    grazie anche per il brano alla fine del post…ho come l'impressione di essere ancora ferma alle prime righe: spreco il vento senza stendere le vele!!!!

    interessante la ricetta. ultimamente ci stai facendo scoprire un sacco di ricette alternative!!!!!

    per il resto….avanti tutta!!!!!!!!!!!!!! 🙂

  19. Non ci credo! Ora prendo latte e olio e ci provo… Solo per vedere se è vero che esce quella maionese lì!
    L'invidia fa brutti danni e per qualche motivo sono danni che sfociano spesso su fb… Un strumento abusato dagli idioti. Capisco lo sfogo, ma sai che c'è? Non si meritavano un post tutto loro!
    PS… E io che mi aspettavo usi afrodisiaci di questa maionese!

  20. Cara, mi spiace, purtroppo i social sono un ricettacolo anche di persone non proprio a modo . . . io non ho facebook per partito preso, certo mi perdo tante cose ma non mi importa!! Devo fare questa maionese al marito, devo!! Un abbraccio e fregatene!!

  21. Un weekend su fb veramente da dimenticare….ho letto anch'io le assurde discussioni e le accuse lanciate così ad un gruppo, facendo di tutta l'erba un fascio….dev'essere gente che davvero perde di vista la vita reale per attaccarsi in modo così veemente sui social, per qualche minuto di popolarità….Ma noi freghiamocene!!
    Perfetta la maionese vegan , leggera e gustosa. E troppo simpatico il pesce finto 🙂
    Baci
    L.

  22. Guarda io sarà che ho tanti ma tanti problemi, sarà che ho un carattere che ho imparato a fregarmene di quello che dice la gente, sarà che secondo me le cose gravi sono altre … insomma me ne sbatto le balle! Si può dire? tanto il post è vietato ai minori di 14 anni! Lascia stare tesoro, alla fine ti fai solo il sangue amaro e "quelle" gongolano. Credo che ignorarle sia l'arma migliore. Punto. E sai che quando una donna dice punto 🙂 Invece molto interessante la tua versione vegan della maionese. Un bacio amora

  23. Sandra….ma che ci importa ? Che poi, i social sono lo specchio della società in cui viviamo. Io cerco di non lasciarmi mai coinvolgere da certe cose/persone, che per me non esistono proprio…è di una tristezza infinita parlare senza conoscere, giusto per dar fiato alle trombe, per un po' di visibilità…siamo persone serie, donne e uomini animati da passione e onestà..e soprattutto, la mattina possiamo guardarci allo specchio con serenità…ed è solo questo che conta !
    E ora, fammi assaggiare questa maionese…sei bella amica <3

    1. infatti Mary, non ci importa niente ma a volte le cose almeno vanno fatte presenti. perchè ci sono persone veramente sgradevoli che pensano di essere indispensabili e dispensatrici di verità indiscutibili e io…. io sono così, almeno glielo devo dire che non mi piacciono proprio per niente queste cose.
      il resto è come dici tu, io la mattina mi guardo alla specchio serena e contenta.
      bella tu

  24. Pilacchi… lo sai che anche io (che non ho commentato un post in bacheca, nè da noi, nè da nessuno, nè tanto meno ho scritto della mia amarezza) avevo pensato di scrivere un post deluso, non incazzato come il tuo, ma solo perchè il mio stato d'animo è più triste che arrabbiato… ma poi lascio perdere.. a che pro? Quella non mi conosce e sputa sentenze, mi devo mettere anche io al suo livello? Per carità: la qualità principale dell'imbecille è quello di trascinarti sul suo terreno e renderci pari a lui… Quindi svolta, siamo donne mature e alla faccia dei commenti inutili e non richiesti andiamo avanti… La maionese è bellissima… immagino che sia venuta così spumosa per via di giramenti vari… 😀 Ti bascio forte bella donna!!

    1. la maionese è montata a suon di inca@@ature!!! ha ah aha! Patty, lo sai che io devo sbollire altrimenti scoppio e dopo… dopo sono come nuova, intonsa, pronta per una nuova avventura!
      ma come mi sei mancata porca zozza! (tanto è un post vietato ai minori)

  25. Tesoro mio, ma che è successo? Sai che io a Facebook "non partecipo" quindi scusami se mi sono persa qualcosa. Sono comunque assolutamente solidale e concorde. Facebook è in gran parte un letamaio, un'assurda vetrina per chi non ha niente da mostrare e come te io ci sono per necessità, ma resta un comodo strumento per contattare in velocità le persone care e una di quelle sei certamente tu.. ♥
    Ah, la ricetta, tanto per concludere il post vietato, è una filata. Bravissima come sempre!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.