Siena 2, il mio menù e il mio ristorante….

Buena Vista Social Club

a Siena, serata cubana di cucina e musica, peccato che in realtà il tempo ci ha giocato un brutto scherzo e i Buena Vista Social Club non abbiamo potuto suonare.

siamo arrivate in tarda mattinata per un giro di ricognizione, per conoscersi di persona dopo tante chiacchere telefoniche e tante mail. il ristorante era accogliente, raccolto, ordinato. 
ci hanno accolte tutte  con un sorriso. conduzione familiare: padre, madre, figlio e fidanzata del figlio oltre ai camerieri e cuochi. ci eravamo sentiti per telefono, accordati per mail, avevo inviato le ricette. 
arrivo e trovo già tutto pronto. eseguito alla lettera, perfettamente centrato, secondo ricetta. 
sono arrivata impaurita, sono uscita dal ristorante La Finestra con un sorriso enorme e molto molto più tranquilla. ho conosciuto tutti, persone cordiali, gentili, sorridenti.
il ristorante è tranquillo, con un bel tarrazzo coperto con tavolini, gode di un’ottima vista sulla torre del Mangia (Piazza del Mercato è esattamente dietro Piazza del Campo, due minuti a piedi, non di più), ha una bella visuale sulla citta, si apre su una enorme piazza (appunto la Piazza del Mercato)  che si affaccia sulla valle  e lo sguardo puo’ spaziare verso l’orizzonte. 
mi sono sentita a casa. la cucina vera, quella toscana, con carni di cinghiale, carni alla piastra,
le meravigliose patate arrosto dello chef Fabio che mi raccontava che sono diventate famose ai corsi di aggiornamento per l’uso del forno (ultramoderno)…

“le porto quasi a cottura nel forno, deve essere una buona qualità di patate però, con i profumi e  l’olio extra vergine, quando sono quasi cotte le tolgo dal forno e le metto nell’abbattitore… le surgelo e al momento di servire le finisco di cuocere e di dorare sempre in forno” ….
signori, le patate arrosto del ristorante La Finestra sono qualcosa di unico. croccanti fuori ma soffici come fossero una mousse dentro, e questo solo per dirne una su come si cucina a La Finestra! carne di prima scelta, ingredienti genuini, ricette della tradizione senese e italiana, cucina fatta con il cuore insomma!
per il menù cubano ci eravamo sentiti e risentiti ma se devo essere sincera non mi aspettavo una così completa collaborazione, si sa, le cucine sono “gelose”…. invece ho potuto decidere, impiattare, fotografare con la collaborazione e l’aiuto di tutto il personale. 
ringrazio di cuore per questa bella esperienza che mi è stata offerta con semplicità e serenità, spero la cosa si possa ripetere!
abbiamo scelto come apertura delle chips di platano fritte con salsa di avocado e salsa piccante. 
il primo piatto è un piatto tipico della cucina cubana, il piatto nazionale. 
la cucina cubana ha subito influenze antiche, creaole, indiane, cinesi, latino americane. ma è soprattutto una cucina povera, ricca di frutta meravigliosa, di profumi e di spezie. 
Moros y cristianos è il piatto tipico dell’isola e rispecchia perfettamente tutte le influenze avute…
in realtà un piatto di riso thai cotto con carne di maiale e fagioli neri, semplice e povero. 
noi lo abbiamo un po’ rivisitato giocando con le consistenze e con i colori. abbiamo giocato a fare gli chef ma il sapore era stupendo! 
si cuoce il riso thai insaporito con olio, aglio, cipolla, alloro e pepe nero in brodo di carne. si frulla il tutto fino ad ottenere una crema bianca aggiungendo eventuale brodo per portarla alla giusta  cremosità.   si cuociono i fagioli neri con tutti gli aromi soliti, aglio, alloro, salvia e chicchi di pepe nero e anche con questi fagioli si ottiene una crema condita con olio extra vergine di oliva. bisogna fare anche una crema con i peperoni rossi che sarà una perfetta guarnizione e darà ulteriore sapore alle due creme.  impiattare le due creme a specchio e guardine con crema di peperone e dadini di pancetta rosolata alla piastra, olio e pepe grattugiato. nella sua semplicità è un piatto veramente gustoso. 
per secondo filetti di maiale cotti alla piastra, sigillati in modo che il sugo della carne rimanga all’interno e renda la stessa morbida e saporita, conditi con una riduzione di sugo di carne aromatizzata alla menta e addensata con maizena che andrà a coprire sia i filetti che la concassè di ananas…. le patate ve le ho raccontate prima!

per finire la torta di cocco e cioccolato guarnita con crema al lime e pepe nero di cucube insieme alla frutta esotica caramellata alla cannella…..
ancora ringrazio la Confcommercio di Siena che ha reso possibile questo connubio fra blogger e ristoranti, il Consorzio Agrario, tutti i ristoratori che si sono “prestati” ad ascoltare le nostre idee ed io in particolare ringrazio il ristorante La Finestra, Fabio, Carla, Eugenio e Leda  che mi hanno  anche gentilmente ospitato nell’Hotel I Tufi  e mi hanno fatto sentire come a casa!
Print Friendly, PDF & Email

ti potrebbe interessare anche

39 commenti

  1. Che bella carrellata. Penso che l'abbinamento bendato con la Finestra sia stato invece un incontro fantastico, tu eri la persona giusta e la sintonia si è vista. Quello che mi dispiace di più è che non abbiate potuto muovere i piedini a tempo di salsa….mannaggia alla pioggia!
    Ma la tua serata è stata una fra le più belle di tutto il calendario.
    Ti abbraccio forte e grazie ancora Sandrina!
    Pat

    1. la Confcommercio è in debito con noi, ora glielo dico alla Luisella: a noi ci manca un concerto!!!!!!
      è stato tutto perfetto Patty, e in quanto al tempo….. beh, quello ancora fa esattamente come vuole lui e quindi!!!
      un abbraccio enorme

  2. Bella Sandrina mia…ma come si fa a stare dietro a tutto e non passare di qui per tutti questi giorni? Scusami…però il tuo menu aveva bisogno di un po' più di attenzione…vorrei tanto affondare un dito in quella torta fantastica al sapore di cocco e sgranocchiarmi le patate speciali dello chef!
    Ti abbraccio tanto!!!!!!

    1. ti perdono, ultimamente anch'io non ce la faccio più a seguire tutto e mi ci arrabbio parecchio però! ma ci sono le ferie, dai che ci riprendiamo con quelle!

  3. Tutto magnifico, complimenti per la tua bravura credo tu abbia talento da vendere e davvero un ristorante con la tua cucina sarebbe un successo.
    Baci.

    Sei tu nella foto collage ?

    1. nella foto c'è la cameriera che si era messa in allegria "cubana"…… mi piacerebbe sai mettere su una trattoria….

  4. quanto avrei desiderato provato quel piatto di riso thai con la carne di maiale! deve essere stato molto buono!
    e quanto avrei desiderato di vederti magari all'opera! che bella iniziativa cara Sandra, grazie per avercela raccontato (e fatto rosicare.. ^_^).
    un abbraccio grande Sandra!!

  5. Grande Sandra, quanti bei ricordi hai evocato con la musica dei Buena Vista, e questi profumi cubani che mi pare di risentirli!!
    complimenti per il bellissimo post, e le colorate e ben composte fotografie, ma anche per tutto il lavoro e l'inventiva nella preparazione!
    un abbraccio
    Dany

  6. Non un menù.. un sogno! Che meraviglia! Sandrina, una portata meglio dell'altra! Bello, bello e ancora bello sentirti serena tesoro…! <3 TVB

  7. le tue parole mi hanno fatto letteralmente venire l'acquolina in bocca, cara Sandra.
    E' come se avessero dato consistenza alle immagini. ricette da provare! Tutte.
    A presto.
    GiuseB

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.