Siena


pappa al pomodoro

comunque andrà sarà stata un’avventura….
così dicevo nel mio ultimo post parlando di Siena. e avevo un po’ di paura, un reverente timore verso quello che avrei dovuto fare.
invece sono stati giorni assolutamente meravigliosi. leggeri e pieni novità, interessanti di sapori scoperti, di grandi incontri, di persone conosciute.
lo sapete che è difficile anche per una logorroica come me mettere in fila le parole?
e’ stato travolgente, ecco.
vogliamo parlare del Consorzio?
siamo state accolte, coccolate, viziate, rimpinzate con ogni genere di leccornia a km zero, ci hanno riservato un trattamento da signore e noi ce la siamo godute.

la pizza più buona del mondo!
le mie compagne di avventura, che non conoscevo di persona e che si sono rivelate assolutamente umane e non marziane, meravigliosamente vere. 
Lucia, Ti cucino così, con il suo splendido cucciolo che ci ha fatto ridere e sorridere spesso e volentieri, la Giulia, Rossa di sera, persona a dir poco splendida, Marina, La Tarte Maison, dolce e delicata, simpatica e accattivante. poi c’era lei, la Patty nazionale, la meraviglia delle meraviglie.
ragù bianco di cinta senese
ritornando al  Consorzio Agrario di Siena, alla Bottega di Siena: mi è sembrato di essere Pinocchio che entra nel paese dei balocchi. farina, pasta, pane, salumi, formaggi, vini, birre, carni e verdure tutte a km zero, tutte curate nei minimi particolari.
Roberto  Neri che ci accoglie con un sorriso immenso ci dice:

ho fatto l’orafo per una vita e sono finito qua per passione….

e la passione esce, esonda dalle sue parole. la passione per le cose vere, per le cose fatte con amore, per un modo di voler fare le cose in maniera “normale” e non industriale. perchè oggi noi parliamo di grande distribuzione, di catene alimentari e magari non ci rendiamo conto di quello che acquistiamo dentro le nostre belle scatoline colorate.
al Consorzio di parla di filiera alilmentare, si parla di un cerchio che si chiude.
dalle sementi vendute, alle coltivazioni dei cereali, all’allevamento degli animali, alla stagionatura dei salumi e a quella dei formaggi “perchè il tempo fa la differenza”.
e sentire la parola “sogno che si avvera”,  detta dal direttore, a proposito di poter seguire passo passo ogni fase di lavorazione dei prodotti, sapere con che cosa vengono nutriti gli animali, come vengono allevati, come viene lavorato ogni litro di latte, beh, lasciatemelo dire, fa un certo effetto. abbiamo assaggiato prodotti unici, salumi e formaggi d’altri tempi, fatti proprio di TEMPO, quello giusto per far arrivare il sapore e renderlo unico e inimitabile, per renderlo speciale. 
ringrazio lo chef, splendido e meraviglioso nella semplicità delle ricette che ci ha presentato.
 

chianina frollata 40 giorni….

 
ringrazio il consorzio per averci fatto conoscere la farina Verna, il loro fiore all’occhiello. una farina antica, di quelle montane, farina d’alta quota. spighe alte due metri, colore scuro, un’onda di sole che si muove nel vento delle montagne toscane per produrre un grano eccellente. certo, non ha la resa di una sementa modificata geneticamente (ogm) ma volete mettere? farina a basso contenuto di glutine, farina di un colore non perfettaemente bianco, che da un pane che sembra quasi integrale ma di un profumo, di una consistenza perfetti. ho assaggiato, riassaggiato e ancora assaggiato il pane, la pasta fatti con questa farina meravigliosa. la mia passione per i lieviti ha trovato “pane” per i suo denti! ho già in preparazione un pane a lunghissima lievitazione. 
e poi c’è stata lei, Siena. Siena in tutto il suo medioevale splendore. Piazza del Campo, con le prospettive irreali e la Torre del Mangia, i vicoli, le contrade, i giardini segreti nascosti all’interno del cuore di Siena. Abbiamo godoto di profumi, sapori, ci siamo inebriate di immagini e pazienza se un po’ è anche piovuto. Unica nota negativa: hanno rimandato il concerto dei Buena Vista Social Club per mal tempo…. io quei giovani signori  li ascoltavo volentieri dal vivo!
giardini segreti

ancora un grazie al Consorzio per la magnifica accoglienza riservataci.

Consorzio agrario di Siena
Via Pianigiani, 9 – 53100 – Siena

Tel. Centralino:0577 230.1
Fax Centrale:0577 230.225
 
 
Print Friendly, PDF & Email

ti potrebbe interessare anche

56 commenti

  1. Ciaoooo Sandra! Sempre in pista e all'opera eh! Dal tuo entusiasmo di capisce che è stata una bellissima esperienza! E poi Siena è proprio favolosa e sempre un po' magica! Un bacione a te!

  2. che bello che bello che bello…un pezzettino di te lucido e spendente ora c'è, sarà vicino a mille altri…guarda che meraviglia hai fatto, avete fatto! Bacio

  3. Sndra aspettavo il tuo reportage e ora aspetto le ricette; fantastica esperienza. Grazie per averci rese partecipi. Tu eri in rappresentanza di molte di noi che non hanno potuto esserci. un baciotto

  4. Ciao Sandra!! Un week end così godurioso, immersa nel bello e nel buono non puó che averti tirato su il moralle alle stelle e ne sono felice.
    Che bella esperienza e costruttiva, io amo ascoltare i racconti delle persone che producono e lavorano nel settore agro-alimentare e ristorazione, si imparano sempre cose interessanti.
    Sono super contenta per te!
    Baci!

  5. Sandra dirti quanto è stato bello conoscerti e condividere questa esperienza (e le mie rovinose cadute!) con te non ti renderebbe giustizia, sei tanto di più… e come immaginavo le tue parole hanno saputo trasmettere l'entusiasmo che abbiamo respirato quella sera.
    Attendo le sperimentazioni con la farina mia guru del lievitato! Mille baci

    1. esperimento in corso, prossima pubblicazione del pane toscano con la farina Verna…. sentissi che profumo!!!!
      a presto prestissimo… ricordati che l'appuntamento è per la consegna del gatto alla Rossa!!!
      baci

  6. E io non ho parole per dirti quanto sono felice per te, ci voleva questa bella esperienza! :)!
    Ma quante cose buone e belle, non saprei scegliere… e che begli angoli di Siena che ci hai mostrato..
    Bello Sandra, tutto bello!!
    Tanti baci

  7. Sandra lo avevo detto che sarebbe stata un'esperienza meravigliosa e che tu te la saresti cavata egregiamente… le immagini parlano da sole.. e il tuo racconto dettagliato le arricchisce di tutto il resto… spero un giorno di abbracciarti anch'io… sei una donna straordinaria.. e ne ho sempre di più la conferma.. Ti abbraccio:*

  8. Sandrina aspettavo il tuo ritorno e questo post per sapere com'è andata.
    Ti sento serena, riposata e felice; ti sento custode di un piccolo tesoro che sicuramente darà tanti bei frutti.
    E' la passione che ci fa muovere, emozionare e perseverare………

    1. è stato bellissimo Antonietta, lo sai, alle donne di emozione come noi certe cose ripagano di mesi di attesa e attenzione…. grazie cara!
      baci

  9. Siena è davvero stupenda e poi quella chianina…ma cos' era!!?!!? La pappa al pomodoro….quella poi l' ho riconosciuta subito….queste esperienze aprono il cervello…si diventa più ricettivi e fanno bene anche all' autostima….sei davvero forte Sandra!!!
    Aspettami che appena ti vedrò ti stritolerò per un bel quarto d' ora e poi ho davvero voglia di sentire la tua voce!!!
    Un bacio e notte che sono distrutta!!!

    1. con quella meravigliosa chianina lo chef Massimiliano ha fatto una tartarre condita con olio e sale grosso e appena una goccia di limone: uno spettacolo Gabila, si scioglieva in bocca! vai a letto, si, che fai le levatacce per fare le foto!
      baci

  10. Ecco, aspettavo giusto il tuo resoconto e sapevo che sarebbe stato colmo di entusiasmo; me lo sono letto gustando parole e immagini, immaginando profumi e sapori e, ovviamente, invidiandoti un po'.
    Claudette

    1. ho cercato di raccontare quello che le mie sensazioni hanno raccolto. l'entusiasmo era scontato: davanti a tutto quel ben di Dio io non sapevo da che parte girarmi… davvero, il paese dei balocchi!
      un bacio tesoro

    1. credimi, fra la pasta fatta con il grano macinato a pietra e il ragù…. un giulebbe, avrei voluto non finissero mai anche se eravamo pieni di cose buone come otri!

  11. Sandra sei magica. Mi piace come scrivi e quello che scrivi. Tutti gli amici del Consorzio saranno felici ed onorati di questo racconto, della tua passione racchiusa dalle tue parole, dalla tua visione stupenda di una vita semplice.
    Ti ringrazio per essere venuta, per aver partecipato a questa idea con un entusiasmo che ormai ti contraddistingue. Sei una meravigliosa persona cara la mia Sandra.
    A presto sono sicura! Pat

    1. guarda che io sono timida e divento rossa se mi fai tutti questi complimenti! è stato un onore, un piacere e un divertimento poter partecipare. sappi che se hai bisogno di qualche altro "sacrificio" io sono pronta a sacrificarmi per il bene del blog! un abbraccio tesoro, a prestissimo, spero!
      p.s. meraviglioso il consorzio! fatto il pane con la verna…. uno spettacolo!

  12. Si si si tutte queste belle parole…ma voglio sapere come è andato il tuo menu!!!! 🙂
    Scherzo ovviamente…voglio sapere tutto di questa avventura, non vedo l'ora di vederlo brillare nei tuoi occhi, questo tutto! Perchè avrai rapito e immagazzinato le cose meravigliose viste ed imparate per rimandarle a noi, quaggiù, che pendiamo dalle tue labbra! Sei unica Sandra, bellissime le foto!
    Ti voglio bene!

    1. per il menu' dovrai aspettare almeno un altro paio di giorni, il post è in incubazione! grazie folletto! un bacio

  13. Sandra…che invidia!!!!!! Bellissima esperienza, bellissime amicizie e bontà divine quelle che vi siete gustate!!!! Avrei tanto voluto essre presente alla tua immagino meravigliosa serata. Baci Manu.

  14. Ciao!!!
    Ho seguito la vostra bellissima avventura con vero interesse e…lo confesso…un pizzico di invidia Sandra!!
    Siena è una bellissima città, e il tuo reportage anche!!!!
    ..per le leccornie DOPPIO SLURP…ecco adesso c'ho fame anche se ho appena pranzato..ma che sarà?
    Un abbraccio Sandra!!! Roby <3

    1. sarà che siamo di appetito? anch'io ho sempre fame e quando vedo le foto sui blog….. buona giornata Roberta!

  15. Ahihaihai, che voglia mi hai fatto venire Sandrina! Lo conosco il Consorzio, una vera gioia per tutti i sensi e persino per l'intelletto, è un po' che non capito in quella vecchia affascinante città ma merita sempre sempre, tanto più avrebbe meritato venerdì, quando era illuminata da tante stelle, tu la più grande!!!!
    Un abbraccio!

    1. peccato non sei venuta! sarebbe sta una sorpresa meravigliosa!!! comunque, il consorzio merita anche più di un giretto!

  16. 'Perchè il tempo fa la differenza'.. con tutto, persino con il cuore. Ed è stato tempo buono, tempo per te. Tempo per stare bene, per sentirti migliore. Per dividere la vita e i suoi rumori con altre anime speciali.. senza che facciano più timore. Perchè il tempo ti ha donato un sorriso e tanta luce.. perchè oggi ti lascio un abbraccio, felice di ritrovarti così. Ti voglio bene, Sandrina.
    Questo racconto è stupendo, come i posti che avete visitato e come la bellissima Siena. Quella pizza la sto sognando…! <3 🙂 Smuuuackk!

    1. com'è che le tue parole sono sempre così azzeccate e meravigliose Ely? mi sei mancata, si mi sei proprio mancata dolcezza! tvb un monte!

  17. che prodotti e che piatti invitanti, posso solo immaginarli… ma quando andrò a Siena, passerò qui a prendermi l'indirizzo.
    Quanto è vero che il valore del tempo e dei prodotti fatti con amore sono impagabili. Cerco sempre nel mio piccolo di rivolgermi a produttori che hanno ancora questi valori, anche se non vivo nella Toscana ricca di eccellenze. Ognuno nel piccolo, nella sua zona può trovare dei produttori virtuosi, chi cerca trova..
    Grazie per la succulenta condivisione!
    Su

    1. Cincia: ma dove ti trovo io se ti cerco? su google+ sei tutta privata!
      roba dell'altro mondo comunque: abbiamo assaggiato una mortadella di cinta senese che era un giulebbe!
      baci

  18. non sai quanto aspettavo il tuo racconto!!!!
    qst mattina volevo quasi scriverti per chiederti come era andata a Siena, poi nn volendo disturbare ho cercato di resistere ed eccoti qua 🙂
    un'esperienza splendida!!! foto, musica, parole per portarci con te nella bella Siena, adoro qst città e la prox volta che andrò passerò sicuramente al Consorzio
    grazie Sandra!!!!

    1. ho dovuto raccogliere le idee e farle sedimentare tante sono state le cose Chiara! davvero splendido, credimi. per noi che cerchiamo sempre cose nuove nel mondo dell'alimentazione è stato davvero come essere nel paese dei balocchi! abbiamo assaggiato salumi e formaggi meravigliosi, si sentiva il tempo davvero dentro, il tempo, l'attenzione, l'amore come quello che noi mettiamo nelle nostre semplici ricette.
      e si, devi passare al consorzio… pecorino di latte crudo erborinato, per esempio. o il pane, o la pizza o la carne…. tutto!
      baci cara

    2. sai che anche io faccio come te! quando vivo esperienze belle, ricche, profonde ho bisogno di un po' di tempo per rielaborlarle, per assorbirle,..non so spiegarlo ma tu hai capito benissimo 😉
      pecorino di latte crudo…solo questo vale il viaggio!!!
      baciiii a te

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *