solo il blog, la crema di mascarpone e panna con frolla al limone e zenzero

musica per l’ascolto 

ho cominciato per caso con il blog.
due anni e qualche mese fa, dopo erranti e deliranti cavalcate su vari food blog del web si faceva strada dentro la mia testolina l’idea che si, beh, forse potevo anche provare a dire qualcosa, a fare un blog tutto mio.
e così, quasi per sbaglio sono “passata” a dare un’occhiata a blogger.
la prima volta sono scappata via,   quasi impaurita,  la seconda volta mi sono guardata intorno senza farmi notare troppo,  la terza mi ci sono sentita un po’ più a mio agio e  alla fine mi è scappato il dito su NUOVO BLOG e…. mi sono  ritrovata a cercare un nome che mi si confaccesse almeno un pochino.

io poi sono fatta così, male, ne sono consapevole: aspetto mesi prima di partire, sogno, architetto e penso e poi quando ci sono mi lascio prendere dall’emozione e faccio tutta un’altra cosa, d’istinto, di pancia.
e così è andata. mi dovevo chiamare     io sono Sandra,   ma siccome c’era chi era arrivato prima di me e, non me ne voglia, ma qualche strafalcione se l’è preso, mi sono chiamata    sono io Sandra.
e c’era un motivo.
era un’affermazione di identità, di esistenza, era una dichiarazione di PRESENZA al mondo intero.
eccomi, ci sono, ce l’ho fatta, guardatemi tutti.

poi mi fu fatto notare, gentilmente, che era forse un po’ egocentrico….
e lì per lì credetti a questa cosa e cambiai il titolo in  indovina chi viene a cena?


e che ce ne frega?  direte giustamente voi? no, così, era per fare due chiacchere…. ma ho ricambiato idea e mi chiamo di nuovo  sono io, Sandra, questa volta con la virgola.
perchè le parole, le virgole, i punti e virgola e i due punti fanno spessore nella scrittura. o no?
punto. a capo.

e adesso sono qui che cerco di inventarmi un logo (sono testarda e ho deciso che provo da sola), un’impaginazione diversa, una facciata nuova insomma.
perchè io sono sempre in continua evoluzione, in movimento perenne, in mutamento sempre.
in questi giorni mi sono riguardata i primi post.
la tentazione di fare una tabula rasa è stata forte ma ho resistito.

ma sono contenta, di strada ne ho fatta tanta.
nel modo di scrivere, nelle fotografie, nella consapevolezza del cibo, nelle ricette.
l’unica cosa che non è cambiata è la passione: quella c’era anche allora ed è rimasta tutta, anzi forse è aumentata.
ecco, ho sproloquiato abbastanza ma mi sentivo di condividere questi pensieri, lo so, sono logorroica ed esosa a volte, ma che l’ho aperto a fare ‘sto blog se non per raccontarvi quello che mi passa per la testa?
per le ricette?
e che saranno mai le mie ricette, meglio leggere le bischerate che scrivo!
sono solo Ricette per la Lietezza dello Spirito in fondo!

questa è l’ultima ricetta per Mangiare Matera, oggi è l’ultimo giorno utile.
non avevo fatto niente come dolce.
non era cosa, non era bello non offrire un dolcino a chi tanto è stato carino con me.

ringrazio di cuore Teresa di Scatti Golosi, Mangiare Matera e Vero Lucano che mi hanno inviato

questa splendida farina di semola di grano duro  Senatore Cappelli.

solo crema di mascarpone

alzi la mano a chi non piace la crema di mascarpone…bene, non vedo mani alzate. 
io la adoro. 
è il mio cibo comfort, il mio rifugio dolce, la mia passione. 
ma siccome devo sperimentare la crema di mascarpone non è rimasta fuori dagli esperimenti, anzi!
questo doveva essere un tiramisù, è diventato solo una cremina con poca base di frolla di farina di semola   limone e zenzero …. ma anche la panna….

per la frolla al limone e zenzero 






150 g. farina tipo 0 
150 g. di semola di grano duro 
Senatore Cappelli 
120 g. di burro
80 g. di zucchero
1 uovo intero  + 1 tuorlo
1 pezzettino di radice di zenzero
zeste di 1 limone di Sorrento 
non trattato
miscelare le farine e lo zucchero, unire il burro  e sbriciolare bene con le farine. grattugiare sia la scorza del limone che la radice di zenzero insieme alle farine. aggiungere le uova e
impastare fino ad ottenere una massa che metterete in frigo a riposare avvolta nella pellicola per almeno un’oretta.
per la cottura stendere la  pasta alta almeno 1/2 cm. e formare dei biscottini di forme varie. 
sapendo che non tutti mi sarebbero serviti ho fatto dei biscotti rotondi con una nocciola come decorazione per mangiare nell’attesa o mentre scorre il giorno.
10 minuti di cottura a forno ventilato a 200°C. 
lasciate freddare fuori dal forno su una griglia per non farli inumidire.
considerate che vi servirà 1 biscotto e 1/2 per ogni coppetta…. il resto…. fate voi!

per la crema di mascarpone e panna

4 cucchiai di mascarpone freschissimo
2 cucchiai di panna da montare
4 uova intere
4 cucchiai di zucchero semolato
granella di nocciole
scagliette di cioccolato fondente
vino dolce liquoroso
per prima cosa separate i tuorli dagli albumi e in una ciotola montate a neve quest’ultimi con un pizzico di sale.
adesso i tuorli insieme allo zucchero: deve risultare una spuma quasi bianca alla fine della montatura.
aggiungete piano piano il mascarpone e la panna e continuate a mischiare con le fruste. 
incorporate con un mestolo di legno  gli albumi montati cercando di non smontare il tutto.
sbriciolate grossolanamente la frolla e adagiatela sul fondo della ciotolina e spruzzateci 
sopra qualche goccia di vino liquoroso. 
coprite con la crema di mascarpone e qualche scaglietta di cioccolato.
fate un altro strato con la frolla, inumidite e coprite con abbondante crema di mascarpone. ancora uno strato e poi coprite di crema 
 e 
guarnite con granella di nocciole e scagliette di cioccolato fondente e
qualche zeste di limone.
a volte le cose semplici sono le migliori.

Print Friendly, PDF & Email

ti potrebbe interessare anche

42 commenti

  1. Ciao Sandra mi affaccio da te e scopro un blog stupendo e incredibili foto…..
    ora girello un po' "in casa tua" e' tutto cosi interessante 🙂
    Ilaria

  2. Infatti a chi non piace il mascarpone? A me piace un casino!! Molto goloso il tuo dolce, così completo anche di biscotto me lo papperei al volo.
    Cara Sandra ho visto che negli ultimi tempi cambiavi sempre qualcosa all'arredamento della tua casetta, ti avevo anche fatto una domanda qualche tempo fa, in merito a questi cambiamenti ma non hai risposto. Ogni volta che entravo era cambiato qualcosa. Io, al contrario di te, sono molto abitudinaria e cambio molto malvolentieri tutto quello che ho intorno, blog compreso. Infatti mi devo ancora abituare al "vestitino" nuovo del mio. Mi piace comunque il tuo blog, anche le foto in testata mi piacciono. Mi piace tutto, così come mi piaci tu tesoro. Un baciotto

  3. mi fai ridere, mi hai fatto ridere. Scrivi proprio come sei e quando ti leggo mi immagino che sei li davanti a me! Auguri anche io ho fatto il compliblog! e ti posso dire una cosa? hai fatto bene a non cancellare i primi post, è da lì che siamo partite! io uno o due sì te lo confesso, ma il primo più brutto l'ho lasciato. LA frolla con zenzero e limone?!?!!?? che bell'idea tesora, e poi se lo sai le creme con il mascarpone mi fanno stordire da quanto mi piacciono. un bacio begli occhi di gatta! mony***

  4. La crema al mascarpone è buonissima, ma la frolla con la semola è molto intrigante e bisognerà provarla assolutamente!
    Una buona continuazione per questa meravigliosa avventura da blogger cara Sandra. Un abbraccio!

  5. ma è 1 esplosione di bontà!!! deve essere squisito…. complimenti per il blog…bravissima…belle ricette!!!
    a presto…

  6. Meno male che hai deciso di cliccare su APRI-BLOG.
    Cara Sandra sei una risorsa, ci hai arricchito oltre che con le ricette anche con i tuoi sani principi.
    """"""""""""""e adesso sono qui che cerco di inventarmi un logo (sono testarda e ho deciso che provo da sola), un'impaginazione diversa, una facciata nuova insomma""""""""""""""""
    Incredibile, il mio e il tuo blog hanno sempre i loghi che ballano, io forse ci sono quasi riuscito, ma se ti serve una mano non c'e' problema 🙂
    Con questa crema di mascarpone e panna con frolla al limone e zenzero, dovrebbe essere tutto facile 🙂
    A presto

  7. Tesora, ma una volta i Dead Can Dance, poi i POrtishead, ma io ti lovvo (e penso, stordita ma leggi più spesso che musica metet la Sandra!)
    La crema al mascarpone fa sognare, e i sapori che hai unito sono equilibrati e non troppo "tanti".
    Bella lei, la Sono io, Sandra 😉
    Mi fai morire ed è bello quando divaghi.
    Un abbraccio forte e chiaro.
    Lou

  8. Mi fai morire. E sei bravissima, in tutto. Il tuo approccio a blogger è stato molto simile al mio più o meno, scopro ora, nello stesso periodo.
    Hai fatto bene a cambiare nome, se quello è stato il primo che ti è venuto in mente ci sarà un motivo no?
    Comunque è vero, la punteggiatura è molto importante 🙂
    Baci!

  9. ma tu sei proprio sicura di essere sandra e di non essere tam??? no, perché a me cominciano a venire dubbi :))))))
    intanto, siamo fatte male uguale :))
    poi siamo logoirroiche uguale 🙂
    poi architettiamo uguale :)))
    poi, amiamo le cose grandi grandi (le foto, per esempio:)))
    poi, ieri ho fatto delle foto, dei cioccolatini su una scacchiera…con fanti e re!!! (questa, è incredibile!!!)
    poi, adoro lo zenzero!!
    io sono tam???? mah…. vado a chiedere un po' in giro eh?
    bacione!!!

  10. Sono io,Sandra mi piace tanto perché è personale ed unico e sull'indovina chi viene a cena "e che ce ne frega?" mi hai fatto morir dal ridere!
    Sandra questi bicchierini sono golosissimi e la foto con gli scacchi mi stra piace, da un senso di profondità unico.
    Buona giornata
    Enrica

  11. Quanto mi piacciono i tuoi "sproloqui"..forse perché mi ritrovo perfettamente nelle tue parole..x me è stato proprio come te! Mi piace che tu sia in continua evoluzione alla fine il vestito del tuo blog è importante ma quello che amo di + di te è la tua spontaneità e la passione che riesci a trasmettere, ecco, quello non deve cambiare, mai!
    Confesso che una mano alzano c'era..era la mia..non mi odiare ma io detesto il mascarpone (a differenza di mio marito che ci farebbe il bagno..) ma quella frolla limone e zenzero mi ha letteralmente conquistata 😀
    Un bacio Sandrina <3
    la zia consu

    1. come non ti piace il mascarpone? ecco.ho trovato il tuo difetto allora… perchè mi parevi parecchio perfetta!!!!
      baci grossi

  12. Voglio assolutamente provare la frolla con la semola!!!! Che goduria…puro piacere per il palato e comfort per la mente…vai avanti così che sei fortissima…e bravissima a cucinare!!!
    Bacioni
    Silvia

  13. ma lo sai che me lo sono sempre chiesta il perché il tuo blog si chiamasse diversamente dal tuo url…dico ben?!?!!?!? O ho detto una boiata? Bhe comunque io non so chi fosse quel tizio che ti suggerì di cambiare nome, hai fatto bene a ritornare alle origini, lo credo veramente e stasera festeggio con te questo ritorno di fiamma…..! poi i bicchierini sono una goduria, anche io oggi mascarpone a casa ed ho cercato fino alla fina di ignorarlo ma non ci sono riuscita…è una droga, mi attrae come una calamita ed io adesso vorrei essere sotto il tuo tetto a ridere davanti al camino ( ce l' hai?…non so perché ma credo di si!) con questi bicchierini! Aspettami che arrivo……

  14. Adoro la canzone che hai scelto per l'ascolto!
    La ricetta fa gola mentre per quanto riguarda il blog è bello poter fare delle continue metamorfosi;amare e a volte odiare qualche post che si vorrebbe cancellare ma che poi lo si lascia come a testimoniare i molteplici cambiamenti!
    buona serata!
    Bacio

  15. Noto da alcuni settimane che stai sperimentando nella parte alta del tuo blog.
    Un bicchierino, si fa per dire, della tua crema al mascarpone lo prenderei con piacere.

  16. Mi fa piacere che siamo, ancora una volta in sintonia. "Sono io, Sandra" benvenuta e bentornata anche se non sei mai andata via…
    Limone e zenzero in un solo biscotto? Crema al mascarpone con nocciole e ciocco? Ma tu mi vuoi tutta "ciccia e brufoli"?????
    Isab.

  17. E' sempre bello riuscire ad esternare e condividere quello che ci frulla per la testa. Poi, credo che quello del blog sia un processo importate per chi, come noi, ci crede davvero…e quindi, a me ha fatto molto piacere leggere queste tue righe 🙂
    E ora, lasciami godere di questi bicchierini , FANTASTICI ! …e di strada, continuerai a farne ancora tanta…perché sei proprio brava ! Ti abbraccio <3

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.