S.O.S. dal frigo ….. e pastafrolla all’olio d’oliva perchè dovevo fare la crostata








mi sono incaponita.
sapete quando vi alzate la mattina, anzi, per essere sincere, quando ve ne andate a letto la sera con in testa un’idea sapendo che non avrete pace fino a che non sarà stata fatta?
ecco, la foto sopra è la mia idea di ieri l’altro, il mio chiodo fisso, il mio pungolo per tutto il giorno:
io dovevo fare una crostata con la marmellata di albicocche!!!!
c’è chi vuole milioni, chi sogna amori, viaggi, vestiti ecc. ecc.: io mi accontento di fare una crostata.
ma quando mi incaponisco sono peggio dei serpenti: mi faccio schiacciare la testa ma faccio quello che devo fare….. e così, arrivando a casa dal lavoro di corsa e arruffata (tutte le mie belle piume arruffate!!!) butto la spesa sul tavolo, mi cambio e mi metto comoda e apro il frigorifero. il burro. non ho comprato il burro. non ho il burro. Aaaaaahhhhhhhhhhhhhh! ma io la DEVO fare la crostata oggi: non mi reggo per un altro giorno, questi (gli altri abitanti) mi scaraventano nel recinto di Holly….
che cosa si fa in queste occasioni? si va su internet, si va in cerca di idee. accendo il mac mentre mi inalbero ancora di più per aver dimenticato il burro… cosa cerco? pastafrolla, pastafrolla senza… burro….
eccola, una pastafrolla quasi vegan, una pasta frolla senza burro…. salva per un pelo!!!
segno la ricetta (non mi ricordo il blog di provenienza e chiedo perdono) e procedo:

gli ingredienti

450 g. di farina tipo 0
125 g. zucchero semolato
1 pizzico di sale 
2 albumi
(i tuorli mi erano serviti per un’altra cosa)
35 g. olio extra vergine di oliva 
(l’olio toscano ha un saporone, tutto mi pareva troppo…)
40 gr. olio di semi di girasole 
acqua tiepida se necessita
(per me no)
1 1/4 cucchiaino di cremor tartaro
 tortiera da 28 cm.
200 g. c.ca di mamellata di albicocche 
(fatta da me me medesima)

poi la cosa va da se: setacciate la farina con lo zucchero e il lievito e cominciate ad aggiungere gli oli e gli albumi. se necessità bagnatevi le mani con l’acqua tiepida per dargli maggiore consistenza. formate una palla e mettetela in frigo avvolta nella pellicola per una mezzoretta. 
imburr…. ungete la teglia e spolveratela di farina, dividete la pasta frolla lasciandone un po’ per le guarnizioni e distendete la restante sulla teglia con le mani. fate aderire bene ai bordi e tagliate la parte in eccesso. 
aggiungete la marmellata (a me è stato detto che ne avevo messa troppa… ma chi li accontenterà mai questi!), fate le strisciette e guarnite. in forno a 180° per 18 minuti dico 18, ne uno di più ne uno di meno – nel mio forno, voi tenetela d’occhio non si sa mai. evitate di cuocerla troppo perchè la pasta frolla tende a diventare…. croccante e non va bene per una crostata!!!
credo che questa ricetta per la pasta frolla andrà a sostituire quella ufficiale con il burro e tutte quelle uova intere:  veramente da provare per credere…..

colgo l’occasione per lanciare una nuova rubrica…… S.O.S. dal frigo

…vi vedo.
…vi sento anche.
…lo avete pensato: questa è grulla davvero… ora lancia le rubriche nemmeno fossero frisbee!

nooo, avete pensato male… è andata così….

la mia dottora preferita qualche giorno fa mi ha provocato.  lo fa apposta,  mi stuzzica. non gli basta più farmi inca@@are solo socialmente o politicamente… adesso mi istiga anche in cucina!
sentite un po’ che idea che ha avuto. dice lei, l’Amaaanda ,la micacotichessa:


ma perchè visto che hai tutta questa fantasia non lanci una rubrica tipo SOS dal frigo per aiutare i poveri derelitti che aprono il frigo e ci trovano cose “strane” rimaste dentro? 

e mi lascia nella mail una serie di ingredienti (accozzati ad arte secondo me per farmi impazzire) che poi vi presenterò trasformati.
l’idea mi piace, mi stuzzica, mi intriga.
allora, lei ha detto che collabora: non so se per collaborare lei intende dirmi tutte le volte quello che ha nel frigorifero e farmi fare il menù al posto su, ma se così fosse sappi, cara la mia dottora, che non sono d’accordo… allora facciamo così

  • intanto si scrive anche sul tuo blog di questa iniziativa così rompono le scatole anche a te
  • poi si dice che devono scrivere a te, sosdalfrigo@gmail.com,  e che tu filtrerarai una per settimana le richieste (se mai ci saranno)
  • poi io faccio il lavoro grosso,  ma tu scrivi il post e lo si pubblica a blog unificati…… come? non ti sento? che dici? non stavi mica brontolando vero? aaaaaahh!
  • esponete questo banner: obbligatorio visto quanto è carino il canetto 

  • potete diventare nostri followers, che non ci dispiacerebbe avere sei fedeli lettori in più 
  • e poi rimaniamo al vostro buon cuore che ci leggerete e che non vorrete essere troppo cattivi con me….

oltre agli ingredienti del frigo, per gentile concessione della dottora,  io potrò aggiungere, e cito fedelmente:

“si possono aggiungere ingredienti non da frigo purché siano farina,
zucchero, olio, sale, qualche spezia ma non di quelle strane che si fa
fatica a trovare

aprite il frigorifero e divertitevi a scrivere all’Amanda  (sosdalfrigo@gmail.com) e far diventare matta me…..

p.s. non infierite troppo, per favore…..

Print Friendly, PDF & Email

ti potrebbe interessare anche

30 commenti

  1. AHAHAHHAHArgh! il burro, mi capita con mille cose, allora la mamma internet (o la nonna vera) dà sempre i consigli giusti.. grandissima:) segno la ricetta e ricambio con quella della zuppa super inglese… passa da me ho fatto anche le foto step by step:) besos

    1. che non verrò a vedere la tua zuppa inglese step by step? non mi tengono lontana nemmeno se mi legano le mani dietro la schiena!!!

  2. Ma tu sei veramente un vulcano di idee…questa poi, mi piace proprio: Ma io sono pericolosa, nel mio frigo inglese ci sono cose strane, sei pronta per la prova internecional?
    Intanto prelevo il banner e ci penso.
    Buon fine settimana

    1. non fare la cattiva Valeria: te ne prego!!!
      ma io ti aspetto, lo sai che le sfide le adoro!
      un abbraccio grande e buona domenica!

  3. LA frolla all'olio d'oliva è una gran figata. Dovrei farla più spesso e non come SOS dal frigo, ma perché probabilmente il mio colesterolo ringrazierebbe visto che sono una divoratrice di crostate insieme a mio marito.
    Però l'idea della rubrica è di un ganzo pazzesco…proseguila ti prego.
    Un bacione cara la mia Sandra,
    Pat

    1. l'idea è di quella pazza della mia dottora preferita, spero di farcela a farle tutte….
      e alla faccia del colesterolo: io gli ho dichiarato guerra, se vuole puo' andarsene da un altra parte, io resti qui!
      baci tesora!

  4. Nuooooooooo la pasta frolla senza burroooooooo! Se ci vedevamo domani mi dovevi portare una fettina! E' l'unica che posso mangiare!!! 🙂
    Comunque come fissazione anche io sono come te, magari non solo per la cucina…diciamo un po' per tutto…ultimamente mi sono presa anche un uomo da quanto mi ero fissata 🙂
    Ti bacio tesoroooooo!

  5. Io sono come te..se ho in mente di fare una cosa, mi ingegno e la faccio costi quel che costi!!!!
    La crostata è bellissima e chissà che buona!!!
    Bella la rubrica..a me capita spesso di inventare le ricette con quel poco che offre il frigo, quindi ti invierò presto un SOS!!!
    Buon WE cara <3
    la zia Consu

  6. Ahahaha, Sandra, non posso non riconoscermi in questo racconto…..quando mi metto in testa una cosa non c'è verso eh, la devo fare a tutti i costi! 🙂
    Non sempre va a finire bene ma quando succede come con questa frolla, mamma mia che soddisfazione!
    Sei un vulcano, ora anche S.o.s. dal frigo, ma come fai?
    Baci super!

    1. a volte non succede…. a volte si butta via tutto, è capitato ma, quando come in questo caso succede che va bene…. e sono soddisfazioni!!!
      non lo so come farò con sos dal frigo: l'Amanda dice che sono ipertattiva… sarà mica vero? nnnnaaaaaaaaoooo!
      baci bellezza!

  7. Mamma mia che capocciona…. io che ho la tenacia di un fuco avrei ripiegato su una pasta al sugo…. Sei stata bravissima e la rubrica mi piace moltissimo! Un bascione!

    1. Patty!!! la mia cuoca preferita…. testona come una serpe, avrebbe detto la mia nonna… non mollo fino alla fine… di solito!
      baci

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.