Specchio, specchio delle mie brame: qual’è la cucina solare più bella del reame?

Fantasia di cous cous e peperoni croccanti

Ho deciso, stamani ho deciso.
 In questa mattinata umida di fine maggio, sembra novembre anche oggi, la mia meteopatia sta peggiorando…. mi si arruffano i pensieri e i sentimenti insieme a questo vento e a questa pioggerellina fitta fitta, mi si incrinano i  “sentire”, annuso l’aria come fa la mia Holly e mi lecco una lacrima che scende solitaria, sfuggita alla mia cocciutaggine di non voler piangere. Ma stamani è una mattina da lacrime, ma non quelle dolorose, stamani è una mattina da lacrime malinconiche e …. piene di nostalgia…. stamani mi scappano anche le parole, sono arruffate anche loro…. Ho dormito quasi tutta la notte abbracciata al calduccio con il mio 1/2 pompelmo, siamo tutti e due un po’ “guasti” oggi, lui ha la tosse e un po’ di frebbiciattola e io uno dei miei soliti attacchi di sinusite, così che lo stare abbracciati e scambiarsi le energie fa meglio di una scatola di antibiotici…..secondo me.

Ma ho deciso che il prossimo tormento che infliggerò a Lui è questo: il forno solare.
Stamani presto sono passata dalla mia gallina 2nd life preferita, la Lo, e ho pianto un po’ anche con lei per la sua perdita. Poi mi ha attirato l’attenzione la sua marmellata solare.…. vi dico un segreto: la Lo è un vulcano di idee meravigliose….. un po’ arruffate come le mie,  ma meravigliose….
E allora, per sviare questi pensieri arruffati e malinconici, queste lacrime cadute e cadenti mi sono buttata sul pratico…. stiamo cambiando gli infissi di casa, vecchi e decrepiti di legno che fanno letteralmente acqua da tutte le parti quando piove e fanno da phon quando tira vento: basta scegliere la misura…..
Ora mi segno il link e martello subito il mio 1/2 pompelmo, subito subito per non perdere tempo. Lui ha le MANE d’oro e di sicuro il progetto stuzzicherà il suo ingegno….. speriamo….

Quindi, spero che una delle prossime volte che cucinerò questo cuos cous con i peperoni possa farlo nel forno solare…..

 

La lista della spesa x 6 persone

  • 1 peperone rosso
  • 1 peperono giallo
  • 1 peperone verde
  • pinoli
  • olive verdi e nere 
  • capperi sotto sale 
  • un mazzetto di basilico 
  • olio extra vergine di oliva
  • 350 gr. di cous cous precotto 

Mettete a bollire dell’acqua salata per cuocere il cous-cous.
In una ciotola capiente mettete la semola e copritela con acqua bollente salata  condita con  un filo di oli. L’acqua deve essere appena sopra la semola e non troppa. Coprite la ciotola con un panno e lasciatela tirare.
In una grande padella mettete abbondante olio ma non troppo, tagliate a listarelle i peperoni e fateli friggere nell’olio caldissimo. Si devono quasi abbrustolire per diventare croccanti. A fine cottura aggiungete una bella manciata di capperi dissalati, le olive verdi e nere e i pinoli a piacere. Aggiustate di sale.
Con i rebbi di una forchetta sgranate il cous cous e conditelo con i peperoni  e le foglie di basilico tagliate a striscette.
Alla radio, in questo momento stanno dicendo di una forte scossa di terremoto nel modenese, abbiamo avvertito la coda anche qui 10 minuti fa…. speriamo che non ci siamo morti e feriti, speriamo che non ci siano, abbiamo già perso troppo materiale umano, basta….. se questo pianeta mi potesse sentire gli chiederei di avere pietà di noi (quella che noi non abbiamo per lui)…..

Con il mio cous cous, con Pimpo e la Piera e con tutti i miei pensieri arruffati vorrei partecipare al contest di
Fior di rosmarino 

scade il 03 giugno 2012

Ve lo ricordate, tutti, che domani è un altro giorno? Si? Fate i bravi….

p.s.  li vedete questi due bellissimo gattoni?

Piera e Pimpo abbracciati a dormire

Print Friendly, PDF & Email

ti potrebbe interessare anche

14 commenti

  1. E' già solare cucinato tradizionalmente il tuo couscous, chissà come sarà poi 🙂
    Anche qui abbiamo avuto una primavera fredda e piovosa, ma da 3 giorni pare giunta l'estate dal caldo che fa e non siamo abituati!!
    Che teneri i mici cosi abbracciati, spero che un giorno lo facciano anche i nostri Maya e Sciarpy: l'ha accettato bene dal suo arrivo, e dormono a "contatto" di schiena ma non si sono mai abbracciati, è lei la schizzinosa.. 😉

    1. Ogni micio ha il suo carattere: noi abbiamo BatMan, la micia nera, che soffia a tutti NOI COMPRESI in fase preventiva. Prima ci soffia e poi viene a chiedere croccantini….

    1. Francesca: perdonami… ho eliminato il tuo bellissimo commento…. perdonami, perdonami perdonami! Sono una sciocchissima!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.