un mare di gusto con Palamita & Friend – ravioli alla curcuma ripieni di mare

 

pescatori di palamita

 

il 5, 6 e 7 maggio io sarò a San Vincenzo, alla manifestazion UN MARE DI GUSTO, Palamita & Friend.

lo so, che c…., direte voi, ma essendo io una foodblogger immensamente nota e influencer d’eccellenza sono stata scelta….. ha ha ha! ringrazio tutti gli organizzatori, tutto S.Vincenzo per avermi invitato, sarà un fine settimana intenso, bellissimo, avrò modo di conoscere tante persone e di ritrovare vecchie amiche, insomma davvero una grande e bella emozione.

se poi parliamo di cibo, in questo caso di palamita, beh, lasciatemi andare a godere di questo bel mare, dei suoi frutti sapientemente cucinati e lasciatemi immergere nella bellissima costiera toscana.

quindi mi, ci, faremo coccolare da questo bel mare, da questa bella gente e dalla palamita….

 

e per un mare di gusto un raviolo semplice semplice

 

 

ravioli ripieni DSC_0766

Ravioli alla curcuma ripieni di mare

ingredienti:

per la pasta:

  • 300 g. di farina di semola di grano duro rimacinata a pietra
  • 1 cucchiaino di curcuma in polvere
  • 1 g. di lievito di birra
  • acqua q.b.

per il ripieno:

  • 3 patate medie
  • 1 spicchio d’aglio
  • 1 ciuffo di prezzemolo
  • 1 filettino di palamita
  • sale, pepe e noce moscata
  • 100 g. di burro

ravioli ripieni totano DSC_0764

Preparazione:

  • setacciare la farina con la curcuma, sciogliere il lievito di birra in un bicchiere di acqua tiepida ed impastare la farina
  • aggiungere acqua fino ad ottenere un impasto morbido ma elastico
  • far riposare in frigorifero avvolta in pellicola trasparente per almeno trenta minuti
  • lessare le patate e passarle con il passapatate un paio di volte in modo da eliminare grumi eventuali
  • tritare finemente il prezzemolo insieme allo spicchio di aglio
  • saltare in padella con un filo di olio la palamita insaporendo il filettino con uno spicchio di aglio in camicia che poi toglierete, sale e pepe
  • impastare insieme le patate, il trito di prezzemolo ed aglio e il filetto di palamita
  • stendere la pasta abbastanza sottilmente (il lievito di birra farà in modo che rimanga elastica)
  • depositare un cucchiaino abbondante di ripieno e formare i ravioli
  • in una padellina far sciogliere il burro fino a che non diventa quasi scuro, aggiungere la noce moscata grattugiata e il pepe
  • lessare i ravioli in abbondante acqua salata e scolarli bene prima di versarci sopra il burro fuso

 

ravioli ripieni totano DSC_0760

 

bene, vi aspettiamo tutti a San Vincenzo allora!!!

05/06/07 maggio 2017

La palamita, nome scientifico Sarda sarda, è un pesce di mare appartenente alla famiglia Scombridi molto diffuso nel Mediterraneo. È un pesce azzurro. In dialetto siciliano è detto “palamitu”. Ha poche spine e carni molto gustose e compatte molto simili allo sgombro. È un pesce che costa poco e che si presta a svariate preparazioni, soprattutto al forno, al cartoccio magari con pomodorini di tipo Pachino. Le sue carni sono adatte ad essere conservate sott’olio come quelle del tonno rosso. Possiede qualità organolettiche simili a quelle del tonno, ma le sue carni sono più saporite. È ricchissima di Omega 3.

Tratto da: http://www.alimentipedia.it/palamita.html

Print Friendly, PDF & Email

ti potrebbe interessare anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *