Coratella di agnello rifatta alla fiorentina

coratella d'agnello rifatta alla fiorentina
Coratella di agnello rifatta

NON STORCETE IL NASO!

chi non ama le interiora, per consistenza o sapori marcati, puo’ direttamente non leggere il post o la ricetta, sempre che non siate comunque curiosi, per chi invece è un’amante della cucina povera antica questo post sarà bellissimo!

io vengo da una famiglia tradizionale, matriarcale, dove cucinare era una cosa seria, si cucinava non solo per sfamare, ma per accudire, coccolare.

mia nonna era un’amante sfrenata delle interiora e ho imparato tante ricette da lei. avevamo poi, io e lei, una passione viscerale atavica per il cervello di manzo fritto: lei lo cucinava in maniera meravigliosa!

ma tornando alla Coratella di agnello rifatta alla fiorentina vi racconto che cosa si intende per coratella: il cuore, i polmoni, l’esofago, il fegato e la milza dell’animale. Va da se che deve essere carne freschissima e di origine controllata.

quindi non storcete la bocca e leggete la ricetta della Coratella di agnello rifatta alla fiorentina, studiatela e cominciate a cercare la coratella per replicarla che è semplice e gustosa e, cosa di non poco conto, economica e saporita!

Coratella di agnello rifatta

Coratella di agnello rifatta alla fiorentina

Coratella di agnello rifatta
Print Recipe
Coratella di agnello rifatta
Per "coratella di agnello" si intende le interiora dell'agnello: cuore, polmone, esofago, fegato, milza ecc. ecc.
Istruzioni
  1. Per prima cosa lavare e sgrassare bene la coratella: togliete il grasso in eccesso e dividete la coratella per tipo (polome, cuore ecc. ecc.) e lavatela in acqua fredda corrente. Tagliate a pezzettini ogni ingrediente tenendoli divisi perchè hanno una differenze cottura.
  2. Affettate la cipolla e l'aglio a fettine sottili, sminuzzate gli aghi di rosmarino e tre o quattro foglie di salvia, aggiungete qualche grano di pepe nero e soffriggete il tutto in una casseruola con abbondante olio extra vergine di oliva. Appena la cipolla diventa trasparente aggiungete il polmone tagliato a piccoli pezzi e lasciatelo cuocere per cinque minuti fino a che si sgonfia. A questo punto aggiungete il cuore, sempre a piccoli pezzi, e lasciate cuocere per altri 5 minuti aggiustando di sale.
  3. Appena il cuore comincia a cambiare colore sciogliete in mezzo bicchiere di acqua il concentrato di pomodoro e aggiungetelo nella casseruola. Continuare a cuocere per circa 15 minuti aggiungendo acqua se necessario. Quando la carne sarà tenera aggiungere il fegato e la milza in piccoli pezzi, aggiungete anche il succo del mezzo limone e lasciar cuocere a fuoco vivo per 5 minuti controllando che non si attacchi sul fondo della casseruola.
  4. Togliere dal fuoco e aggiungere il tuorlo precedentemente salato e sbattuto insieme alla panna, amalgamare con la carne fino a sciogliere completamente l'uovo. Servire ben calda con fette di pane toscano abbrustolito.
Coratella di agnello rifatta
Print Friendly, PDF & Email

ti potrebbe interessare anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.