Il labne …..ovvero il formaggio spalmabile come il “wASHINGTON”????

Ho scoperto il  LABNE grazie a un contest, quello di Lamponi e Tulipani    e grazie a Martina che ci delizia sempre con tutte le sue ricette. Siccome il mio bambino 18enne è ghiotto di formaggio spalmabile (tipo quello che compriamo sempre che ha il nome di una città statunitense per non fare pubblicità!) ed è uno dei pochi modi con cui mangia la frutta,  immaginate la mia meraviglia quando ho scoperto che si poteva fare in casa!!!
Meraviglia delle meraviglie! Ci ho provato subito……
Gli ingredienti:

  • 500 gr. di yogurt intero non zuccherato 
  • 1 cucchiaino di sale
  • un colino
  • una ciotola con i bordi 
  • un canovaccio di cotone bianco

Devo dire che ero un po’ scettica ma sbagliavo, la Martina è una maga in cucina!
Quindi, ho adagiato sulla ciotola il canovaccio aperto e ci ho versato sopra lo yogurt a cui avevo già aggiunto il sale e mischiato bene. Ho chiuso il canovaccio e l’ho legato con uno spago lasciando il filo lungo per poterlo agganciare in modo da lasciarlo sospeso per sgocciolare bene. L’ho appeso come da foto con la ciotola sotto nella mia cucina alle 3 del pomeriggio e l’ho messo in frigo la sera verso le 11 prima di andarmene a letto. Per tenerlo sospeso in frigo ho usato un colino. Vedrete quanto siero cola da subito nella ciotola. Il siero è il famoso latticello…. ci si possono fare un sacco di cose e qui di rimando sempre da Martina che ha già sperimentato questi panini bellini bellini per la nostra gioia e per non sprecare mai niente.

Il giorno dopo ho avuto la sorpresa di trovare davvero il formaggio spalmabile dentro il canovaccio!

E siccome sono irrimediabilmente golosa e non so aspettare neanche un attimo mi sono fatta una bella fetta di pane cotto a legna con il labne e il miele di millefiori delle api dei miei vicini…..
Com’era buono, ragazzi, una dolcezza!!! Non vi rimane che provare: costo minimo, velocità di esecuzione,
si sporca veramente poco e il risultato è assicurato!
Buon appetito e buon fine settimana, ci si sente lunedì!!

Print Friendly, PDF & Email

ti potrebbe interessare anche

10 commenti

  1. Le ceramiche bianche e blu sono ceramiche di Vietri, quelle fatte a mano, hai sentito profumo di casa heeeee! Sono un lusso che ci siamo permessi quando abbiamo cominciato la ristrutturazione ormai 17 anni fa….grazie signora tedesco-vesuviana!

  2. Sandra quanto sei carina! Grazie mille per avermi anche avvisato e citato 🙂 Noto con piacere che ti è venuto buonissimo!! Soprattutto mi ha fatto piacere che tu e il tuo bambino avete gradito! Un bacio e buona domenica!

  3. Questa proprio non la sapevo!!!
    ps
    Purtroppo la mia ciurma non prevede dei fustoni alla Johnny Depp!!! Al massimo…John Belushi! Ma…come si dice a Milano…farò ballare l'occhio! Non si sa mai!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.