Crostata salata con pasta brisée all’olio extravergine di oliva

margherite di campo

CSI, Forma e sostanza

“voglio ciò che mi spetta…”

avete mai provato la pasta brisée all’olio extravergine di oliva? logicamente, da buona toscana non posso usare che l’olio IGP Toscano.

dovete provare se ancora non lo avete fatto: è leggera, croccante e soffice nello stesso tempo, una vera prelibatezza con un indice salutare migliore rispetto a quella fatta con il burro

si, lo so, il burro è il burro, io sono una forte estimatrice del burro ma questa brisée non ha niente da invidiare a nessuno, ve lo assicuro.

di facilissima esecuzione si presta a diversi formati e la fotete farcire in qualsiasi maniera, sia dolce che salata, con verdure o con proteine, potete liberare la vostra fantasia o svuotare il frigorifero.

io ho optato per una cosa leggera, usando scampoli di verdure che non avrei come saputo utilizzare visto che erano veramente piccole quantità.

procediamo con la ricetta, pronti?

 brisée all'olio extravergine
Continue Reading

Pane in cocotte

Achille Lauro, Marilù

La fortuna non esiste: esiste il momento in cui il talento incontra l’occasione – Seneca

Pane in cocotte

l’ho bramata, sospirata, desiderata con tutte le mie forze e alla fine è arrivata, la cocotte Staub.

una collaborazione energizzante quella con @luigifantechi, con le donne soprattutto.

una corsa contro il tempo per le foto e le ricette ma la soddisfazione è stata tanta e di quelle belle, grazie alla Pamela, alla Viviana e alla Alice, donne in movimento e con la testa piena di sogni.

e come non cominciare a panificare e cucinare nella cocotte?

compulsiva, sono diventata compulsiva, ho fatto il pane per tutto il condominio lo scorso fine settimana .

Pane in cocotte
Continue Reading

Cappellacci al manzo su crema di peperoni e caprino

Cappellacci al manzo su crema di peperoni e caprino

Invisible Dress, Sanah

di pasta fresca ci vivrei se non fosse che a volte mi faccio prendere dalla pigrizia e mi pare troppo mettermi a prepararla.

invece quando sono li che impasto mi do della bastarda perchè in mezz’ora si possono fare miracoli e meraviglie, basta averne voglia.

in trenta minuti, sissignori, in trenta minuti si puo’ fare la pasta fresca: dieci minuti per impastarla, mezz’ora di riposo in cui potete mettervi sul divano a leggere o a guardare la tv, altri venti minuti per riempirla e chiuderla o per stenderla in spaghettini, tagliatelle, maltagliati.

e quando la scoli e la senti, perchè la pasta fresca si sente mentre bolle, quel profumo di farina di semola che entra nel naso e non lo lascia, il profumo che accarezza l’anima e la pancia, la scoli e la adagi con amore sul suo fondo o la condisci anche semplicemente con un filo di olio buono e formaggio…. ecco, in quel momento si scorge la bellezza del mondo.

questi cappellacci sono particolarmente buoni, e non lo dico io, ho gli assaggiatori preposti che sono rimasti molto molto molto soddisfatti e hanno detto che questa è una ricetta da replicare senza indugio.

protagonista l’olio bono, l’olio extravergine di oliva IGP Toscano perchè per il buono con il buono fa buono per forza.

Cappellacci al manzo su crema di peperoni e caprino
Continue Reading